Unity su openSUSE

Unity, il nuovo ambiente desktop di Ubuntu, dal suo debutto ha portato con sé l’interesse dell’intera comunità Linux dato che in poco tempo è apparsa anche sui repository (non ufficiali) di openSUSE e su AUR.
Ad un anno dal suo esordio, purtroppo il nuovo ambiente desktop di Canonical rimarrà disponibile solo per Ubuntu: dato che oltre al no di Fedora, il progetto Unity è stato abbandonato anche da openSUSE.
Lo sviluppo di Unity su openSUSE ha portato non pochi problemi, sopratutto nell’integrazione di Compix ed ATI nonché sulle impostazioni di default di gconf. L’abbandono dello sviluppo di Unity da parte di openSUSE è stato segnalato anche dal team <° Linux, il quale ha domandato agli sviluppatori di openSUSE se il progetto è ancora supportato o meno ed ecco la risposta:

“ll porting di Unity in openSUSE non è più attivo, le persone che lo seguivano non sono più interessate e con openSUSE che offre già molti desktop, non c’è una reazione così positiva riguardo a Unity in openSUSE da convincere altre persone ad impegnarsi nel progetto.”

Quindi Unity rimarrà un progetto esclusivo per Ubuntu, peccato.

  • garuax

    Pero’ nessuno che si sforza di inserire degnamente un global menu nei loro progetti. A me Unity in prospettiva non dispiace e lo considero una valida alternativa.

    • infatti! pienamente d’accordo…

      • Giorgio

        D’accordissimo !!

        • giocitta

          Stradaccordo.

          • ciuffarin.francesco

             Più che d’accordo

    • Con Gnome Shell il global menu lo vedrei bene…

  • Caos57

    Bhè questo è un segnale abbastanza chiaro,unity non ha convinto praticamente nessuno (al di là dei gusti personali e di Canonical).Speriamo si faccia invece largo Cinnamon,progetto che mi convince sempre di più.

  • Lucalukazzo

    Perchè concludi con un “peccato…”. ?
    Non hai mai perso occasione sul tuo blog di attaccare Unity  !

    • Caos57

      Probabilmente intendeva dire “peccato che anche ubuntu non se ne disfi” lol 
      scherzo Roberto….

    • Pagliaccio

      penso che il peccato sia ironico….

    • Gabriele Castagneti

      Sadismo.

  • petr

    E sono d’accordo anche io!
    Non è che un progetto deve per forza stare su tutte le distribuzioni.
    Canonical ha fatto una scelta e la stà perseguendo.
    Ed è l’unica che si distingue.

  • Esex71

    no, unty non mi soddisfa! ….meglio gnome 2.x !

  • kde

  • MarcoP

    Il fatto che Unity non viene “adottata” da nessuna distro vuol dire solo una cosa: che questa interfaccia piace solo a Canonical e ai fans accaniti di Ubuntu. C’è anche da dire che Canonical non fa molto per aiutare a “pacchettizzare” e integrare per le altre disto, per il suo brand e la volontà di di “apparire”. Cinnamon lo hanno pacchettizato per molte altre distro…Dopo un’anno dall’uscita di Unity e dopo 3 release non si riesce ad avere un menu ordinato e decente, contrariamente a Gnome shell. Non è male, ma lo sviluppo è incentrato troppo sulle baggianate che vanno di moda (mio opinabile parere)…

  • Menomale…io Opensuse la uso moltissimo quindi per fortuna 😀

    •  Beh, in effetti io non uso openSUSE con Gnome ma con KDE (a parer mio impareggiabile!).
      Ma evidentemente pure alla Novell non va giù Unity.

      • Io invece ho installato sia Opensuse Kde che Gnome (su partizioni diverse per non sporcare Kde). Ovviamente Kde in Opensuse è fantastico e non si può non usarlo se ti piace Kde 🙂

        •  E ti straquoto, infatti. KDE mi piace tantissimo e poi bisogna ammettere che con openSUSE mostra il meglio di sè come distro.
          La uso specialmente in ambito aziendale ed è molto solida.

    • Simone Dedo

      Assolutamente d’accordo. Sto Unity non serve a nessuno e serve solamente a creare ancora più confusione. Gli auguro di crollare nel più breve tempo possibile e sono contentissimo e fiero che la distro che uso (openSUSE) non supporti UNITY. In openSUSE possono bastare GNOME e KDE, non serve altro. Al massimo anche XFCE.

  • Comunque a me Unity non dispiace (anche se è all’ultimo posto tra le mie preferenze), più che altro è Ubuntu che non mi piace come distro!

  • > Quindi Unity rimarrà un progetto esclusivo per Ubuntu, peccato. 

    Peccato, non ci si potrà divertire a disinstallarla anche sulle altre distro 😉

  • cichys

    Ok e quando lo abbandonera’ anche Canonical? 🙂

  • Beh, a quanto pare quindi Ubuntu avrà l’esclusiva su Unity. Questa è un’arma a doppio taglio: dovesse alla fine piacere alla maggioranza degli utenti allora sarebbe una fortuna per la Canonical, ma se invece  non dovesse sfondare, allora Mark dovrà rivedere un bel po’ di cose!
    Personalmente penso si avveri la prima opzione … ;-D

  • Ununtu01

    Rispondo a lucapas.. certo che si avvererà la prima opzione perchè Unity è un grande ma dico grande DE. Un passo sopra a tutto. C’è chi loda gnome-shelle dice che Unity è inusabile .. totalmente il contrario è gnome shell ad essere più inusabile non ha una dock non ha tasti rapidi ecc ecc… Poi c’è KDE e lasciamo stare ci si perde in una miriade di fronzoli e menù inutili… il minimalismo e la fluidità e intuitività di unity vinceranno… Unity è un passo anzi molti passi al di sopra anche di MACOS che è molto peggio di ubuntu-unity ed in più gira solo ed esclusivamente sul marketing e non sulla funzionalità..

    Adesso vi scrivo da ubuntu 12.04LTS beta e devo dire che è una distro ancora più migliorata e stabile proprio come una vera LTS e unity è davvero stato migliorarto ed ora è ben fatto.. anche il software center è migliorato ed è veloce davvero ora.. altro che mac app store… )

    Grande mark vai avanti hai la vittoria in pugno 🙂

No more articles