Anche openSUSE dice no ad Unity, ormai l’ambiente desktop rimarrà disponibile solo per Ubuntu

25
22
Unity su openSUSE

Unity, il nuovo ambiente desktop di Ubuntu, dal suo debutto ha portato con sé l’interesse dell’intera comunità Linux dato che in poco tempo è apparsa anche sui repository (non ufficiali) di openSUSE e su AUR.
Ad un anno dal suo esordio, purtroppo il nuovo ambiente desktop di Canonical rimarrà disponibile solo per Ubuntu: dato che oltre al no di Fedora, il progetto Unity è stato abbandonato anche da openSUSE.
Lo sviluppo di Unity su openSUSE ha portato non pochi problemi, sopratutto nell’integrazione di Compix ed ATI nonché sulle impostazioni di default di gconf. L’abbandono dello sviluppo di Unity da parte di openSUSE è stato segnalato anche dal team <° Linux, il quale ha domandato agli sviluppatori di openSUSE se il progetto è ancora supportato o meno ed ecco la risposta:

“ll porting di Unity in openSUSE non è più attivo, le persone che lo seguivano non sono più interessate e con openSUSE che offre già molti desktop, non c’è una reazione così positiva riguardo a Unity in openSUSE da convincere altre persone ad impegnarsi nel progetto.”

Quindi Unity rimarrà un progetto esclusivo per Ubuntu, peccato.