Se per i dispositivi mobili Android (che si basa sul Kernel Linux) sta avendo sempre più successo per i Pc sembra che Linux abbia ancora molte difficoltà a competere con Windows e Mac.
Il 2011 è stato un’anno tutto sommato positivo per Linux pensando anche ai molti cambiamenti che sono arrivati come ad esempio il nuovo Kernel Linux 3.x e Gnome 3.x e l’arrivo di Unity su Ubuntu.
A segnalare la crescita di Linux nel 2011 è NetMarketShare un sito web che realizza rapporti sull’uso di Sistemao Operativi,  Browser, Motori di ricerca ecc  sia su Pc che dispositivi Mobili.
Secondo NetMarketShare l’1.4% degli utenti usa un sistema operativo Linux, percentuale ancora molto bassa visto il 92% degli utenti Windows e i 6.4% di Mac. Comunque in questo anno Linux è molto cresciuto secondo NetMarketShare dato che solo a febbraio 2011 gli utenti erano solo il 0.9%.

Resta il fatto che ogni anno sembra che Linux possa finalmente “sfondare” il mercato ma purtroppo non è mai stato cosi.

I motivi sono tanti, il supporto hardware, la mancanza di applicazioni proprietarie (anche se su linux esistono molte applicazioni che non hanno niente da invidiare a quelle proprietario) possono far avvicinare gli utenti a Linux. Personalmente Linux ora come ora non potrà mai competere con Windows o Mac ma alla fine quello che conta è che soddisfi al meglio le mie esigenze, se poi Linux lo usano l’1% o il 20% degli utenti poco conta.

In questa pagina potete consultare tutti i report offerti da NetMarketShare.

No more articles