Nuovo appuntamento con i sondaggi targati lffl oggi vi chiediamo il vostro parere sul futuro sviluppo da parte di Canonical.
Difatti dopo il rilascio della tanto attesa versione LTS di Ubuntu 12.04 Precise lo sviluppo di Ubuntu si concentrerà sul portare Ubuntu anche su SmartPhone e Tablet.
E’ vero che in questo periodo le aziende produttrici puntano molto su questi nuovi Dispositivi, anche Microsoft si stà muovendo in questo fronte proponendo il nuovo Windows 8 Sistema Operativo dedicato sopratutto ai Tablet che potrebbe debuttare già nel terzo quadrimestre del 2012.
Canonical quindi punta come Microsoft e Mac di portare il proprio Sistema Operativo anche su dispositivi mobili e con esso le qualità di Linux anche su SmartPhone e Tablet, il debutto dovrebbe essere previsto per aprile 2014 con il rilascio di Ubuntu 14.04 LTS.
Il concentrarsi sullo sviluppo di Dispositivi Mobili da parte di Canonical ha sicuramente diviso la comunità Linux in favorevoli e contrari, chi indica che il futuro sarà proprio i Tablet e i desktop saranno utilizzati solo dalle aziende o professionisti, altri indicano che il progetto è partito troppo in ritardo visto anche il successo che stà riscuotendo Android sia su SmartPhone che Tablet.

Sicuramente non possiamo discutere sulle qualità o meno del progetto dato che dobbiamo ancora vederne le caratteristiche e quali produttori porteranno sui propri dispositivi il sistema operativo sudafricano, possiamo comunque vedere il parere dei nostri lettori.

Quello che vi chiediamo è molto semplice, secondo voi Canonical fa bene a puntare sugli SmartPhone e Tablet?
Le risposte sono Si, No, Troppo Tardi e non mi interessa.
Il sondaggio chiudera Domenica 18 Dicembre 2012.
  • Daniele

    si fa bene , anche se nel 2014 forse è un pò tardi …

  • è una tappa obbligatoria anche se ci avrebbe dovuto pensare un po’ prima

  • Naturale, altrimenti nell’usare un tablet o smarthphone saremmo costretti ad utilizzare MS, Android o Mac, cioè tre OS che rappresentano 3 aziende che vogliono controllarci.
    Con un OS OpenSource questo non potrà accadere e io potrò utilizzare il mio Smarthphone senza timori di essere controllato (o perlomeno con minor timore).

  • un conto è puntare sul mobile e un conto è farlo tralasciando le esigenze degli utenti desktop..canonical ha completamente abbandonato i suoi storici utenti e Ubuntu ne sta pagando le conseguenze in favore di mint e fedora. Le cose continueranno a peggiorare a mio parere.

    • a mio malincuore la penso anch’io come te

    • Byhoork

      che importa se al posto di Ubuntu avrai fedora, mint o quant’altro?
      E cmq ci sarà anche un’opzione di avere un OS Open su tablet

      • Il mio è un discorso su ubuntu e canonical in particolare..è ovvio che dal punto di vista di un utente linux, tra mint e ubuntu non cambia niente..

  • Penso di si però io preferisco sempre il Desktop del computer

  • No, ci sono problemi sui desktop e loro puntano sui tablet. Ubuntu peggiorerà.

  • Sì, fa bene perché il futuro si sta spostando verso quella tecnologia ma dovrebbero progettare una versione anche per i desktop.

  • Certo, però non escludendo il supporto per desktop.. L’importante è che prevalgano aziende italiane come la ekoore, che ha progettato da anni tablet che canonical inizia a progettare ora come novità assoluta.. Io vedo un minimo di plagio, ma potrei sbagliarmi.

  • Concordo con quanto detto da un altro utente, ossia che Ubuntu sta peggiorando.. Non si meraviglino alla canonical se molti passeranno a mint, fedora e simili.

    • anche kde ha un progetto per tablet ma sicuramente non ha cambiato niente nella versione desktop forse questo doveva fare ubuntu

  • Paolo

    È tardi, secondo me. Ormai andoid è arcinoto anche agli analfabeti informatici. Inoltre credo che l’idea di sostituire anche per gli utenti normali i pc con i tablet è pura follia. Esistono anche i portatili, non solo desktop e tablet.

  • Stoddard

    Se, come pare, il mercato dei tablet sara’ il nuovo settore in espansione Canonical fa bene a orientarsi in quel senso.
    Troppo tardi ? Forse, ma non e’ detto.
    Non e’ che da domani i megastore saranno invasi da gente che vuole acquistare i tablet e buttare il pc .
    Teniamo presente che questi oggetti hanno ancora parecchio margine di sviluppo : touch da migliorare ( alcuni sono penosi) , aumento di RAM e SSD, schede video da migliorare, prezzi ancora relativamente alti ( salvo le cineserie).
    Puo’ essere che Canonical arrivi quando il mercato sara’ maturo e si presenti su prodotti davvero efficaci a livello di un attuale nostro pc.

    In produzione il pc non vedo come possa essere sostituito da un accrocchio di quel genere, almeno per un bel po’ di tempo.
    E in produzione se hai uno strumento che funziona non lo cambi con qualcosa di incerto ( le aziende lo hanno dimostrato ai tempi di Vista e anche di W7).
    Mi sembra che Canonical guardi poco ormai ai desktop. E qui ci teniamo la 10.10 oppure passiamo a qualcosa d’ altro, fatto da altri che si concentrano sull’ uso office ( Fedora, Suse ad esempio); oppure in ambiente home Mint; oppure per quelli piu’ scafati Arch; per i geek Gentoo.
    Insomma Canonical sta prendendo un atteggiamento parecchio commerciale ( vedi Canonical store ad esempio ) .
    I suoi fan sui desktop non credo ne siano entusisti, ma tant’ e’.

    • forse puntare un proprio ambiente desktop è un errore dato che già gnome shell offre un valido supporto sia per desktop che tablet inoltre con le prossime nuove estensioni e funzionalità che arriveranno con la 3.4 secondo me rimane l’ambiente desktop più indicato per tablet

  • magnet magneto

    Non so se Canonical ce la farà o meno ma personalmente sono un po deluso.
    Ubuntu era la distro che a parere mio poteva attrarre utenti dal mondo zoz con buon tornaconto per tutta la comunity del pinguino.Ho colleghi fissati con microsoft che gli anni scorsi (3 release fa) si erano stupiti per le potenzialità messe in luce da Ubuntu.
    Comunque l’errore, se di errore si tratta, e’ di non aver dato una scelta vera agli utenti che non digeriscono interfacce spaziali (il fallback non la considero una scelta coerente con il passato: soffre di tutte le costrizioni di gnome shell) se poi il tutto si condisce con un kernel nuovo.. bhe..chi ha provato di sicuro capisce.
    Bastava aggiungere mate come Lisa e gia la cosa prendeva na piega forse differente.
    Per quanto riguarda il futuro..se si progetta per tablet non si pretenda di avere il favore di chi ha bisogno di un sistema fruibile per desktop. 

    • secondo me l’errore è da parte di ubuntu di aver voluto impostare unity di default quando non era ancora pronto
      bastava lasciare il normale sviluppo di gnome di default e unity indicarla come le precedenti release con la dicitura notebook remix e non succedevano tutti i casini che ha portato

  • scienzedellevanghe

    Si e Troppo Tardi.
    Si perché l’acquirente medio, quello che da il via alla produzione di massa, unica cosa che rende utili alle aziende e permette l’abbassamento dei costi, non ha intenzione di passare da windows a linux. Non definitivamente, non da un giorno all’altro e non senza supporto dell’amico smanettone. E su questo penso che non si possa discutere.

    L’unico campo in cui il mercato si è mostrato ghiotto di nuovi sistemi operativi è stato quello dell’universo degli ultra-portatili. Linux era in anticipo quando asus decise di tirar fuori gli eepc, ma purtroppo a causa delle distro che vennero scelte non si riuscì ad entrare nel mercato. Sarebbe il caso di riprovarci con un sistema come ubuntu, anche se ormai anche microsoft sta per entrare nello stesso settore. Si è perso tempo, questo si, ma una distro gnu/linux (a differenza di android) ha già un parco di applicazioni immenso da sfruttare e numero sufficiente di programmatori ferrati. E poi forse un giorno, quando gli utenti si saranno abituati, si potrà approdare sui desktop.

    Non mi piace unity ma il progetto di canonical è sensato.

    • le applicazioni che offre linux sono per pc desktop e non hanno niente a che vedere con quelle che saranno utilizzate da ubuntu su smartphone o android
      come fai ad utilizzare libreoffice o gimp su un display da 3 pollici?
      android offre migliaia di applicazioni dedicate sia per smartphone e tablet già rodate
      ubuntu deve cominciare oltre a portare un’interfaccia decente anche a cominciare a realizzare applicazioni dedicate

      • scienzedellevanghe

        Migliaia di applicazioni … tra cui non ancora riescono a sfornare vlc per android. Pensa a quanto poco costerebbe rimpacchettare versione
        già esistente dotandola di un’interfaccia differente ottimizzata per tablet e cellulari.

        android offre migliaia di applicazioni scritte tra oggi ed il giorno in cui è stato lanciato il primo dispositivo. Gnu/Linux invece ha già un parco applicazioni vastissimo e programmatori che ci lavorano quotidianamente da anni, già ci sono le competenze e molte linee di codice, basterebbe che uscissero fuori dispositivi interessanti e c’è parecchia gente che potrebbe dedicarsi alla riscrittura/ottimizzazione dell’interfaccia grafica di alcuni programmi o a riscriverne altri.

        E comunque, senza togliere che andrebbero ottimizzati, non ci vedrei nulla di male in un tablet su cui girano pidgin/empaty, libreoffice, vlc e chrome. Andrebbero ottimizzati ma sarebbero comunque usabili senza sborsare un soldo e senza far lavorare nessuno. ora immagina mettendoci qualcuno a lavorare!

        • la vedo dura, tutti gli sviluppatori di vlc non hanno nencora portato l’applicazione su android, firefox sta facendo molte difficoltà a portare il proprio browser su android

          • scienzedellevanghe

            questo perchè non si deve semplicemente riscrivere l’interfaccia grafica, le applicazioni devono essere riscritte da zero per un sistema diverso: dalvik, la macchina virtuale di android. E qualcuno mi corregga se sbaglio.

            Gnu/Linux ha già un parco applicazioni pronto. Ritoccare l’interfaccia grafica, ottimizzare il consumo di risorse e ricompilare per arm sono cose relativamente più semplici.

  • Già prima dell’uscita dell’iPad mi aspettavo un net-book ARM con su Ubuntu e 10 ore di autonomia. Ora ho capito che avevo sopravvalutato la Canonical e Linux stesso.
    Ora è tardi e sarà praticamente impossibile per la Canonical battere l’eccellenza di iOS, Android e, a breve, Windows 8.

  • Jay Baren (AB)

    Si. Della serie non è mai troppo tardi e saranno gli utenti anche stavolta a scegliere. Però cerchiamo di creare rami di sviluppo dedicati e smettiamola di voler fondere le due cose. Aridateci i desktop! 😀

  • Zero_condition

    Troppo tardi!!

  • Towelie

    si ma tardi

  • Fighi_96

    secondo me fanno bene, ma devono prendere due decisioni: o lavorano solo a una versione tablet e abbandonano quella per pc oppure ne fanno due distinte e separate

  • Giulio

    Certo che fanno bene ma che facciano un desktop come si deve invece di farci avere un maxi tablet, questo ubuntu non va bene per i desktop.
    Se scelgono la via dei tablet facciano una versione apposta ma che rimettono il deskop stile tradizionale

  • Aegidius

    Secondo me nel marcato dei tablet e degli smartphone c’è troppa concorrenza, mentre tra le distribuzioni per human beings sarebbe la prima in assoluto. Certo è che non può essere un’unica cosa a metà tra le due.

    • bisognerà vedere se offrirà le stesse caratteristiche presenti negli altri sistemo operativi
      sopratutto deve avere molte applicazioni

  • Borgio3

    Non mi interessa

  • Girolamo Aloe

    Sicuramente fa bene, anche se io sono più verso strumenti Android. Fa bene, perchè la maggiorparte del mercato Consumer si sposterà li, quindi ci sono grandi fette di mercato da contendersi. Invece per la questione desktop, quella deve essere mantenuta ovviamente, xkè in ogni caso al momento e così sarà anche nell’immediato futuro, la produttività resterà legata a strumenti desktop e server.

  • Bertock85

    No.

    Preferirei un sistema desktop veramente alternativo a windows e MacOS

  • 2014? non tardi, di più.

  • Jackladen

    energie sprecate….sopratutto se verrà messo su dispositivi con hardware di fascia basso. ne verrà fuori una brutta “publicità”.

  • Linux..

    Canonical farebbe meglio per prima cosa a passare a Gnome 3 e poi dopo il resto 🙂

  • st4n

    continuare a sviluppare ubuntu anche customizzando alla ubuntu gnome3.. ma non con unity.. 
    troppi nuovi modelli mentali in concorrenza.

    unity dovrebbe essere una shell in sviluppo per tablet/palmari da provare sicuramente ma non da mettere di default sulla distribuzione fino ad ora, più apprezzata, sarebbe stata vista sicuramente molto meglio dalla comunità una scelta del genere ed anche altre distro fuori da ubuntu avrebbero potuto cooperare su questo progetto made in canonical

  • Stackx

    Dico la mia; non sono d’accordo con quanti dicono sia troppo tardi per colmare il gap tecnico che divide da iOs, Android, Wp7, o quant’altro. I punti nodali sono decisamente altrove: Canonical ha la forza di creare un ecosistema comparabile agli altri? E poi: Canonical ha la forza contrattuale di gestire partnership con i produttori hardware e i carrier internazionali? E infine, Canonical ha reali possibilità di controbattere ad eventuali (praticamente certi) attacchi di patent trolling? Secondo il mio modesto parere la risposta è semplicemente: no.

  • Antonio G. Perrotti

    ma nessuno fa i conti col fatto che in una situazione come quella attuale ho idea che molta più gente si ritroverà a dover tenere in funzione roba vecchia per mancanza di palanche, piuttosto che correre ad acquistare l’ultimo tablet o smartphone? quello era il “regno” di ubuntu fino a un paio d’anni fa. ma shuttleworth li legge i giornali? lo sa che in tutto il mondo le persone hanno sempre meno da spendere? è un sognatore ottimista o è in malafede? lucid gira decentemente persino su un eeepc 701 col celeron, sbattendosi un po’ per adattare il DE allo schermino da 7′. personalmente me la sono cavata con xubuntu, come molti, mi pare. sul baraccone di mia moglie, vecchio di 8 anni, ho messo lubuntu. ho l’impressione che si tratti di miopia…

  • torels

    No

    No perché è l’ennesima moda lanciata da apple e i suoi prodotti “rivoluzionari”.
    Per avere una cosa che ingombra poco meno di un netbook o di un piccolo portatile si sacrifica drasticamente la produttivita: checché se ne dica non è un computer, e provate a scriverci senza guardare la tastiera… E’ l’ennesimo gingillo da fighetti senza il quale abbiamo vissuto fino ad un anno fa’, che non porta nessuna innovazione di sorta, che però per qualche motivo inspiegabile è diventato indispensabile per fare non si sa bene cosa
    E’ una moda passeggera che finirà nel giro di pochi anni.
    E rimanere indietro sui computer potrebbe voler dire non recuperare più.

  • Specialdo

    se non ce l’ha fatta prima palm e poi hp con webOS, se non ce la sta facendo RIM, se non ce l’ha fatta samsung con BADA direi che è un pò tardi ed è lavoro sprecato…

  • Michael4

    Si,fa benissimo,dico una bestemmia dicendo che dovrebbe fare qualche gioco o programmino a pagamento come apple o android store,quindi solo tablet,smartphone e pc portatili.

  • Sdende10

    SI SI e SI
    Sarò contro corrente…ma per me fa bene!!!
    più alternartive ai soliti monopoli…:)
    E penso chè Unity sta diventando sempre meglio !!!

  • alfredo

    penso che trovare uno smartphone o un tablet con un s.o. conosciuto sia solo un vantaggio per tanti utenti;quanto a bada ,che è un ottimo s.o. per smartphone,non capisco perché samsung lo abbia messo solo sul galaxy 8500

  • Andrea

    Io ho paura che venga tralasciato lo sviluppo per pc: a me piacerebbe che esistesse una sistema debian per il mio cellulare, però secondo me bisogna rimanere sui computer in primo luogo.
    Guardando il nuovo Windows 8 mi sembra che la Microsoft abbia commesso un errore.  Spero di non avere la stessa sensazione guardando le prossime release di Ubuntu.

  • Procton771

    canonical sta sbagliando strategia,buttandosi su una piattaforma già affollata dove android e ios la fanno da padroni,ciò nessuno li vieta di provarci a patto che non trascuri l’utenza desktop che rappresentano la spina dorsale di questo sistema operativo che tanto bene ha fatto,tutto sommato gli bastava mantenere la doppia interfaccia come nella versione 11.4 e nessuno avrebbe nulla da ridire (bug a parte)
    Ma non solo canonical sbaglia,vedo che chi programma è affetto da mancanza di buon senso inabissandosi su interfacce inutili (gnome 3)lasciando a noi utenti fare da beta tester su prodotti incompleti,non ne vedevo la necessita visto il lavoro ancora incompleto .

No more articles