E’ arrivata una notizia che farà felice gli utenti che utilizzando il sistema operativo di Microsoft un po meno per gli utilizzatori di software open sorce, a quanto pare sulla nuova Windows 8 saranno presenti anche applicazione “libere” nel nuovo Windows Store.

La notizia che per chi utilizza Linux probabilmente non interesserà ma fa un po pensare come in questi anni Windows si stia affacciando sempre più ai progetti liberi. Che sia un male od un bene questo non sta a me giudicarlo fatto sta che il proibizionismo effettuato da parte di Microsoft a quanto pare sembra pian piano portare verso i progetto “libero”. I segnali sono molti che arrivano dall’aiuto di Microsoft a contribuire nel Kernel Linux all’acquisizione di Novell, all’accordo con Firefox e ora all’ingresso di progetti open source nello Store di Windows 8.

Una parte del successo di alcuni progetti di Google sono dovuti proprio grazie all’open source e magari questo può essere un motivo del perchè Microsoft si avvicina all’open source.
Vedremo se noi prossimi anni (o forse mesi) proporrà qualche progetto open source targato Microsoft.

  • Massimosantospirito

    era ora speriamo che  libera i sorgenti delle vecchie versioni di windows.

  • Andrea Cucchi

    Praticamente vuol dire che avranno LiberOffice/OpenOffice e simili nello store… sai che novità… O_o

    • da come ho capito ci saranno applicazioni open per win 8

      • Nello store… poi magari ho inteso male, ma per dire, libreoffice nello store winzozzo sarebbe open… bah, nulla di diverso dal solito.

      • steveacab

        niente app con la GPL nello store

  • SalvaJu29ro

    Beh direi finalmente

  • Cristian Martina

    Se liberano i sorgenti delle vecchie versioni vuol dire miglioramento notevole di WINE.

  • Linuxus

    …attenzione, si avvicinano all’open source per accapparrarsi qualcosa…non fanno niente per niente!!!
    Vedasi quanto è successo a Skype!

    • Vaillant

      quando mai Skype è stato open source?

    • lo penso anch’io di solito quello che toccano o muore o serve solo per far cassa

      • steveacab

        vedasi i loro “contributi” al kernel linux.
        è vero che hanno contribuito, ma se si vanno a vedere i codici sono solo ed esclusivamente per Hyper-V, quindi in pratica non hanno fatto proprio un bel niente per il kernel linux.

        si avvicinano all’opensource solo per poter usufruire dei codici delle apps. quelle sotto licenza GPL, che non possono essere rubate in pratica, non verranno accettate.

  • Andrea S

    Non credo in tutto questo buonismo di Microsoft, già ho letto su altri siti che forse implementeranno una politica di rimozione del software in remoto sul nuovo Windows qualora non fosse autorizzato…

  • jk-99

    “Microsoft si avvicina sempre più all’open source”

    ….se lo vuole comprare?

  • mikronimo

    L’open source, in quanto tale, non può essere ne comprato, ne venduto, dato che in genere è di libero uso, modifica e distribuzione; sembra solo una bella manovra di facciata; se volessero “imparare” qualcosa su come si fanno s.o. e programmi meno pesanti e instabili, tanto di guadagnato per chi usa i loro prodotti; agli altri (noi) poco importa; poi si vedrà.

No more articles