In questi giorni è stato riaperto un caso accaduto ormai oltre 15 anni fa e che vede Novell accusare (tanto per cambiare) Microsoft di azioni anticoncorrenziali.
Novell e il suo WordPerfect deteneva il 50% dei mercato, ma con l’arrivo del nuovo Microsoft Windows 95 con Word  con alcune caratteristiche che inpedivano l’installazione di WordPerfect in poco tempo rimase con il solo 10% recando una perdita di 1,2 miliardi di dollari.
La rimozione di alcune caratteristiche tecniche necessarie per garantire la compatibilità di WordPerfect è stata indicata da Bill Gates come un’azione dovuta per evitare crash del sistema operativo mentre secondo Novell sembra che sia stato lo stesso Gates a chiedere ai propri ingegneri di fare in modo che WordPerfect non fosse compatibile con Windows 95.
Anche se ormai son passati diversi anni dal fatto e Novell ormai è gestita da Attachmate la Corte ha voluto dare a Novell l’opportunità di rivendicare in Aula le proprie ragioni.

Proprio nei giorni scorsi ex patron di Microsoft Bill Gates è stato chiamato a testimoniare presso rocesso che è in corso presso la Corte Federale di Salt Lake City.
Nel corso della testimonianza Gates ha dichiarato che Novell al momento del lancio di Windows 95 non poteva essere in grado di offrire una versione di WordPerfect compatibile con il nuovo Sistema Operativo, mentre Word era addirittura migliore.

L’avvocato di Novell ha chiesto un risarcimento di 1 miliardo di dollari per la violazione delle leggi federali antitrust dato che Microsoft potesse monopolizzare il mercato.

Vedremo se Microsoft verrà punita o meno….

No more articles