Mancano ormai pochi giorni al debutto della tanto attesa Ubuntu 11.10 Oneiric versione che porta notevoli novità sia nella veste grafica che nella parte dello sviluppo. Il nuovo Oneiric arriva con Gnome 3.2 il tutto sul nuovo Kernel 3.0 il quale passaggio ha portato sopratutto molte noie riguardanti il consumo di risorse, un problema che molto probabilmente verrà risolto con l’imminente rilascio della nuova versione 3.1. Con Ubuntu 11.10 arriva anche un cambio di client email e di desktop manager passando a Thunderbird per le gestione delle nostre email e a LightDM per gestire il nostro login.
Miglioramenti arrivano anche a Unity il famoso ambiente desktop targato Canonical il quale offre un nuovo pulsante d’accesso alla Dash ora integrato nella Launcher e i Lens di ricerca integrati. Sicuramente la ricerca è stata notevolmente migliorata ora molto più veloce e reattiva, e aggiunto alcune nuove personalizzazioni, ma purtroppo il tanto richiesto menu in vecchio stile non è arrivato.

A pochi giorni dall’arrivo di Ubuntu 11.10 Oneiric e con ormai tutte le novità presentate e più volte discusse è possibile tirare una somma, ossia soddisfatti del progetto che sta portando avanti Canonical oppure aspettavate da questa nuova versione qualcosa di più?

Secondo voi il nuovo Ubuntu 11.10 Oneiric sarà un successo od un Fallimento? Cosa manca a Unity che vorreste vedere sulla 12.04?
  • Kayvas

    per me fallimento, per quanto la migliorino la dash di unity è di una scomodita assurda, sia alla vista che all’utilizzo. gnome 2 era funzionalità all’ennesima potenza, mi spiace un po ma quest’anno ho optato arch con XFCE con cui mi sto trovando molto bene in questa settimana. per la 12.04 si vedrà

    • a dire il vero mi aspettavo anch’io qualche miglioramento sopratutto nel menu dato che tanti utenti si lamentavano di quel problema 
      ma…xfce se vuoi lo fai come un gnome 2 inoltre è molto leggero e sopratutto ha un menu decente e perfino è presente nel menu contestuale!

    • Bubble Bobble

      Concordo pienamente, scomodità assurda e poi non tollero il menu bar di ciascuna finestra nascosto. Questo comportamente inoltre non è neanche disattivabile.

      Se ho piu terminali e finestre aperte, è un continuo spostamento del mouse tra loro e la barra in alto per interagire con i menu di ciascuno.

      Sembrerebbe che agli sviluppatori di Unity abbiamo dimenticato cos’è l’utenza professionale e non la signorina che naviga col suo tablet o il ragazzino che pubblica le foto su facebook.

      Ho messo in mano Ubuntu 11.10 ai miei colleghi ultra 50 che volevano passare a Ubuntu, morale? Senso di disorientamento, le applicazioni che non si trovano, menu bar nascoste. Hanno tutti mollato.

      Anche Gnome Shell con il suo pulsante di “Attività” è un discorso analogo e non ho capito sempre questa tendenza di volere e dovere cambiare le cose quando funzionano già bene (gnome 2.x).

      Per quanto mi riguarda, l’utenza tablet non è esclusivamente l’utenza pc desktop.

      Sono fermo alla 10.10 e sto valutando di passare a Debian o Xfce.

      • la tendenza di cambiare è più dovuta che voluta secondo me
        il futuro sarà sui tablet e linux si sta preparando a questo passaggio dimenticandosi di chi lo utilizza ora il pc e non frà 4/5 anni

  • SalvaJu29ro

    Vediamo quanto si riscalda il computer

    • da lucid sullo stesso pc 6 gradi in più questo è dovuto anche a unity che richiede più risorse

      2011/10/7, Disqus :

      • Andrea Cucchi

        Ma per favore, è colpa del kernel, lo san tutti, e che è Unity, Nexuiz? -.-

        • in parte è colpa del kernel stesso pc kernel uguale solo che con unity scalda 8 gradi in più che non lo stesso kernel su arch linux con gnome 3

      • Su lucid non usavi compiz?
        In più a compiz (tra l’altro aggiornato già ai tempi di maverick con una versione più leggera e scattante) è stato aggiunto solo zeitgeist, una tecnologia che occupa davvero poche risorse e che IMHO È FONDAMENTALE.

        • uso compiz su lucid ma sicuramente è tutto un’altro mondo che non unity
          veloce stabile

      • SalvaJu29ro

        Unity 2d dovrebbe riscaldare meno di Unity? forse

    • Sto ancora aspettando il rivoluzionario desktop basato su Gnome 3 di quelli di Mint…

      • vedremo cosa farà mint o proporre unity o gnome fallback ( probabile)

  • Giulio

    Non mi piace per niente per me Ubuntu e’ morto con Natty
     Ho messo Linux mint in dual bot con Kubuntu

  • Mirkco

    Nessun dubbio, a mio avviso…….. successo!!!   
    Per Unity vorrei una funzione che con il tasto destro del mouse sulle icone, nel caso in cui vi fossero ad esempio più documenti di LibreOffice aperti, potesse riepilogare i nomi di questi documenti, oppure mostrarne l’anteprima.

  • emilio passerini

    successone……………………

  • Andrea Cucchi

    “Il tanto richiesto menu vecchio stile”.

    Ehm, a dire il vero c’è un’estensione ad hoc, basta installarsela.

    E poi, detto fra noi: richiesto da chi…? Ormai si sa che Ubuntu punta su Unity, a chi non piace… Kubuntu, Lubuntu, Xubuntu… sono lì pronte con tutta la loro “classicità”… Linux Mint se proprio si vuole avere Gnome… 

    Comunque parlando di Ocelot… successo, decisamente. Stabilità, reattività e finalmente un’interfaccia matura anche dal punto di vista estetico. Che dire, già Natty Narwhal (nonostante quello che si scrive regolarmente in questo blog) era stato ben accolto dagli utenti nonostante si sapesse benissimo che c’era da aspettare Gnome3 per vedere Unity in forma pseudo-definitiva, e ora che ce l’abbiamo fra le mani… :-J

    • Ferdiocaid

      Concordo pienamente. Pieno SUCCESSO.

    • alf

      Potresti spiegare meglio a quale ”estensione” fai riferimento?

    • non c’è nessuna estensione per il menu ma un’applicazione
      ci sono perfino alcuni sviluppatori che hanno criticato il menu
      natty non è stato troppo ben accolto dagli utenti dato che più della metà utilizza ubuntu classic che non ha niente a che dovere con unity e molti hanno optato per altri ambienti desktop o distribuzioni e non me le invento ste cose abbiamo anche fatto un sondaggio nelle scorse settimane

      • Andrea Cucchi

        Scusami se mi permetto, ma come bacino statistico gli utenti di lffl contano poco in quanto bacino statistico ridotto e per di più potenzialmente influenzato da una precisissima linea dell’autore del blog stesso… al massimo ci sarebbe da vedere cosa ne pensano nel forum inglese di Canonical e i dati di utilizzo delle vecchie versioni rispetto all’attuale, cioè quanto vengono scaricati i pacchetti repo delle ultime versioni Ubuntu, oltre che a dati SERI di crescita di utenza Ubuntu (e non sondaggini messi su sul proprio blog eddai)… dai commenti mi pare in realtà che i detrattori siano pochetti e soprattutto ben poco inviperiti dato che consci del fatto che quella di Unity è una scelta precisa dettata da politiche commerciali ovvie a questo punto dello sviluppo di Ubuntu e soprattutto consapevoli della differenza fra il “non piace a me” e il “fa cagare a tutti”)… inoltre la maggior parte delle lamentele a Oneiric derivano in verità dal kernel, che dalla 3.0 misteriosamente pare diventato una mezza ciofechina… quindi non spariamo percentuali a ca**o come se fossimo politici a Porta a Porta solo per provare a dimostrare di avere ragione, siam nerd per dio, la matematica è nostra alleata e solo lei! 😛 I dati vanno analizzati a tutto tondo, e non solo appoggiandoci alle cifre che ci piacciono.

        • il sondaggio è per conoscere il parere dei lettori di lffl tutto qua il mio blog non è certo l’istat.
          i problemi di oneiric sono in parte dovuti anche al kernel ma molti altri arrivano proprio da una fretta di rilasciare

  • Miluan

    Personalmente, se continuano come ho visto fare, sulla strada che sta percorrendo Elementary OS, penso che shifterò a quello. E’ simile al desktop Aqua di MacOSX, però è Ubuntu. Inutile inoltre sottolineare come sia assurdo pretendere di presentare all’utenza un desktop non “uniforme”, che tenda a semplificare anche ciò che l’utilizzatore medio di linux reputa già semplice e senza un’adeguata integrazione a livello enteprise.

    • elementary os secondo me ha tutte le basi per diventare tra le migliori distro
      il progetto è molto valido vedremo come gli utenti lo accoglieranno

  • Io invece con Unity mi ci trovo bene. Compiz (quando non crash, ma non capita più tanto spesso come prima) lo trovo eccelso, un aggettivo per descriverlo: morbido.
    Sono passato a provare Ubuntu perchè Kubuntu mi si stallava trovo spesso (la 11.10) e tutto sto dramma non lo capisco davvero. Per adesso è meno configurabile, ma i file di configurazione sono sempre lì e smanettando un pò si riesce e poi piano piano stanno arrivando tante carinerie che migliorano il tutto. Rispetto a Kwin Compiz va meglio. Mi sono fatto un bel controllo di un paio di giorni lasciando attivato il controllo degli fps e Kwin rallenta con molti dei temi proposti per il download, va molto meglio con il tema di default anche se perde qualche frame con molte finestre aperte specialmente quando si minimizza ad icone e poi si ingrandisce di nuovo. Sono piccolezze, ma intanto.
    Akonadi e Nepomuk la metà delle volte crashano all’avvio oppure durante la sessione.Quindi non è che gi altri DE siano così anni luce avanti, anche se per adesso la configurabilità di KDE è ineguagliabile (ma KDE è diventato usabile dalla versione 4.4 o anche 4.5). Ho fatto questo piccolo raffronto giusto per avere una pietra di paragone.
    Tempo fa tutti a scaricare e testare le Dockbar (Docky,Awn,Gnome DO, Cairo ecc. ecc.) ora invece a far casino per Unity (che è appunto una Dock). Il global Menu con le finestre massimizzate è favoloso, mi lascia un casino di spazio libero sul browser, ad esempio.
    Ovvio che ancora ci sia strada da fare per rendere le cose migliori e omogenee e implementare tutte le features che servono. Ma ci vuole del tempo, e c’è tanta gente che si sta impegnando per migliorare l’esperienza d’uso di Unity. Questo terrorismo virtuale contro questa interfaccia secondo me è immotivato. L’ho provata e la uso da quasi due settimane e abituarmi all’ambiente non ha richiesto così tanto sbattimento, e con le icone Awoken 2.2 colorized è pure bella da vedere. Inoltre Oneiric consuma meno ram di prima. 575mb all’avvio contro il 700 e rotti di qualche giorno fa. Imho Unity è un ottimo trampolino di lancio da cui partire per creare qualcosa di proprio, diverso dagli altri e identificativo di Ubuntu. Io opterei per dare un pò di fiducia a Canonical e vedere cosa tirerà fuori per la prossima release e poi tirerei le somme avallando la decisione di passare eventualmente ad un’altra distro, chissà. Per adesso “Stay tuned”

  • Brunow88

    mha… io vorrei prima testare Xubuntu o Lubuntu poi dirò la mia

  • BrentDan

    utto sul nuovo Kernel 3.0 il quale passaggio ha portato sopratutto molte noie riguardanti il consumo di risorse, un problema che molto probabilmente verrà risolto con l’imminente rilascio della nuova versione 3.1. ConUbuntu 11.10 arriva anche un cambio di clien

  • Gianluca

    Penso successo, tutto sommato questa interfaccia unity s cosi posso chiamarla l’ho trovata comoda, e spero migliori in velocità con la nuova, io ho gia il kernel 3.0 e mi ci trovo bene, spero solo che oncelot possa girare sul mio pc vecchiotto di 6 anni… a proposito, mi converrà fare un reinstallazione o un upgrade??magari una mini guid non guasterebbe s non sono troppo invadente, quando arriva oncelot??

  • Rob

    credo sarà un successo.. ma sono proprio curioso di provare Lubuntu.. 😀

  • raftel

    Successo!
    Con il mio nuovo notebook solo Oneiric mi fa durare la batteria come su Windows. Tutte le altre distro con kernel 3 mi fanno durare la batteria 1h di meno. Su ubuntu la ventola spesso si spegne sulle altre distro no. 
    Sarà il kernel patchato da Canonical? Bho!
    Io opto per Oncelot e un bel apt-get install gnome-shell !
    La semplicità e la gran community di ubuntu danno la possibilità di avere tutti i programmi in modo semplice e veloce. Se hai un problema si risolve il più delle volte. Spesso è scomodo dire che Ubuntu è una buona distro perchè in questo mondo la popolarità è simbolo di commercialità. Certo ha molti difetti ma se non voglio impazzirmi e voglio solo usare il computer è perfetta. Se voglio smanettare allora uso Debian!
    In bocca al lupo Gattopardo!!!!!!!!!!!

    • Turista x caso

      davvero ti dura come su win la batteria???vedremo,sto già scaricando una daily…
      io esclusivamente per quel motivo son rimasto inchiodato finora suLucid e un kernel piuttosto vecchiotto…

  • Un successo. Il cambio – perdonatemi l’enfasi – è epocale per una distribuzione linux. Ubuntu ha adesso una sua personalità che la contraddistingue in maniera unica. Personalmente mi funziona perfettamente. E sul notebook viaggia a meraviglia Lubuntu. What else?

  • garuax

    scalda di più, è più lento, unity non innova nulla: c’era già sotto forma di altre applicazioni (caso mai shell).
    Cmq successo.  🙂

  • Ospite

    Successo. Ma attenzione alla punteggiatura e alla grammatica.

  • Roberto Pampalone

    Mah, io credo che sia un successo parziale.. 
    per quel che vorrei vedere nella futura distro Canonical.. ma che mi  accontenterei vedere anche solo  nella prossima LTS, sarebbe un maggiore sviluppo verso i portatili.. 

    Hanno tanto spinto ad avere Unity per creare un ambiente touch friendly, ma potrebbero fare di più.. Perchè non implementare i movimenti con scorrimento delle dita (sia da touchpad che da touchscreen) in stile OS X o futuro windows 8 per lo spostamento tra le pagine?Mi auguro che con l’evoluzione del kernel riescano finalmente a ridurre i consumi della batteria ancora eccessivi.Intravedo margine di sviluppo anche nella modalità di aggiornamento. Perchè non trasformare la distro in una rolling release?.. sono stufo di dovere ogni volta tentare l’aggiornamento dalla versione precedente alla successiva pere poi irrimediabilmente dover formattare e reistallare tutto perchè qualcosa non funziona più come prima!..Infine spero riescano a risolvere anche i problemi specifici dell’adattamento ai vari modelli di computer.. non so quanto sia grande questo problema.. ma rispetto l’acquisto di qualsiasi modello di pc desktop o portatile con windows, Ubuntu paga ancora il gap di non riuscire a calzare alla perfezione in qualunque computer.. lo so che questo è quasi una chimera..ma se si vuole conquistare il pubblico “neofita” di informatica, credo si debba fare un ulteriore sforzo in questo senso.. ad esempio nello specifico mio, per il mio portatile hp Tm2101, all’installazione dell’ultima versione di ubuntu, ho dovuto risolvere i problemi del non funzionamento del lettore digitale, il bug dell’autospegnimento all’avvio, l’impossibilità a far funzionare l’auto rotazione dello schermo.. sarò riuscito a sistemarli con svariate patch più o meno valide.. ma mi avranno fatto perdere qualche mese della mia vita. ecco.. tutto qua.. Per il resto credo che Ubuntu resti uno dei sistemi operativi più validi, per la disponibilità di programmi gratuiti, per l’evoluzione rapida che subisce e per quel suo essere personalizzabile.Salut.

    • Turista x caso

      straquotone!

  • viva gnome 2

    fallimento, come lo è stato natty. 3 anni fa sono passato da windows a linux grazie a ubuntu, rimasi colpito dalla semplicità e usabilità, praticamente tutto quello che a unity manca. ritengo inaccettabile dare in pasto agli utenti scambiandoli per beta tester una distro come natty scandalosa e piena di bug. per me ubuntu è morto con natty, poi, in futuro vedremo, lascio sempre uno spiraglio aperto ma per ora uso mint e xubuntu.

  • Caos57

    Ho provato ieri la daily built e mi son messo le mani nei capelli (nautilus che crasha ogni 2 minuti,compiz che va una volta si e 3 no,unity che funziona peggio che su natty),mi sembra il solito stile canonical…tutta estetica ma poco contenuto,l’importante è che il sistema sia figo poi se crasha ed è pieno di bug ci penseremo nei mesi a venire….^^
    Son tornato correndo a fedora.

    • questo stile pultroppo lo notato anch’io ma non è sempre stato cosi secondo me fino alla 9.04 si pensava poco all’estetica indicando che poi l’utente se la personalizza come vuole la distro ma puntando sulla stabilità del progetto
      peccato 🙁

  • sab

    i progetti unity e gnome 3 sono agli inizi e promettono bene per il futuro. Certo ci sono i bugs e altre anonalie ma la situazione non può che migliorare (secondo me).  Molti preferiscono linux mint a Unity ma il primo è ancora ancorato al vecchio gnome 2 e prima o poi quell’ambiente sarà abbandonato .  Bisogna essere visionari e guardare al futuro non essere avvinghiati al passato. Ce lo faceva capire anche  Steve Jobs. Bisogna rischiare, innovare e l’innovazione non  è mai un prodotto finito ma è sempre work in progress. Con un pò di pratica ci si abitua in pochi giorni o settimane a utilizzare anche l’interfaccia di Unity e di Gnome 3.
    Entrambi i progetti sono Promossi.

    • Liukcreed

      secondo me il punto non è restare o meno avvinghiati a gnome2. il punto è: unity è migliore di gnome 2? ….no…..è più semplice?…no….è più usabile? …no…visionari va bene ma che siano visioni che migliorano.

      • semplicemente si stanno preparando all’avvento dei tablet

        • liuk

          io le detesto queste tanto osannate “tavolette” 🙂

          • Eppure ormai queste saranno il futoro anche se i desktop rimarranno in minoranza logicamente

  • Giulio Tortasso

    Fallimento. Sono stato un fan di Unity dall’ inizio (il mio primo assaggio di Linux è stato Maverick Netbook Edition), dopo l’ uscita di Natty ero soddisfatto della strada intrapresa e attendevo gli sviluppi per Oneiric con fiducia. Ho provato le beta e sono rimasto basito: L’ interfaccia è confusionaria e “cluttered” quando la tendenza generale tende verso la semplicità e l’ ordine, per non dire il minimalismo. La dash è inutile per metà delle componenti e la personalizzabilità fa ridere in confronto alle possibilità offerte dalle extensions di Gnome Shell. Molto male, a questo punto non nutro grosse speranze nemmeno per la LTS.

    Non mi infastidisce tanto Unity com’ è adesso, ma il fatto che peggiori anzichè migliorare.

  • fallimento totale!
    in 7 anni che uso linux non ho mai trovato una  distro peggiore di questa
    lenta piena d bug perfino durante l’avvio ogni tanto di blocca al punto che mi sembra di
    esser tornato a windows
    casa cambierei? mi baserei  su gnome shell sicuramente un progetto molto più stabile e con le idee chiare

  • gigi_igig

    Io non capisco tutta questa avversione a Unity, le dock le installano una marea di persone, e Unity non è nient’altro che una  dock. Alcuni dicono che ubuntu è pieno di bug .. Ma dove, io lo uso a lavoro per sviluppare, e usare SpringTools con Eclipse con Adt e l’emulatore android insieme penso siano una buona prova di stabilità, inoltre lo uso anche a casa e non ho mai avuto problemi di stabilità con le versioni ufficiali.Certo la versione 11.10 al primo giorno della bata crashava spesso, ma dalla beta 2 la uso senza problemi e non ho mai formattato, ho sempre fatto l’avanzamento di versione. Unity potrà anche non piacere, ma funziona bene, ed è anche piuttosto pulita come dock , anche se preferirei averla in basso per abitudine.
    Il global menu in effetti è scomodo sui schermi grandi, con parecchie finestre bisogna fare su e giù di continuo, ma si possono riattivare i menù nelle finestre.

    Inoltre apprezzo anche la scelta di Canonical di procedere per la sua strada, senza rischi non si ottengono innovazioni, quindi secondo me è promosso!

    • secondo me varia molto dalla tipologia di hardware
      testando non solo oneiric ma anche altre distro può capitare che molto spesso su alcuni pc funzioni meglio che non altri
      il problema è che di norma 1 su 100 da problemi su oneiric invece 1 su 100 funziona bene

      • erpupo

        quindi secondo te non conviene passare a kubuntu 11.10 visto che ho 11.04?

      • gigi_igig

        Sulla stabilità delle varie configurazioni non metto bocca perchè oneiric l’ho provato solo su 2 pc, però prima di criticarne la stabilità mi sembra giusto almeno aspettare che esca la versione definitiva. Tralatro in questa versione c’è il passaggio al nuovo kernel e alle nuove gtk, quindi questo potrebbe aver dato qualche problema in più.

  • alf

    Si può sapere che estensione è quella di cui parla Andrea Cucchi per riavere nella 11.10 il menù vecchio stile????

  • Mah.. all’avvio la Beta 2 qualche bug lo da.. crasha qualcosa.. ma con gli aggiornamenti degli ultimi giorni sta migliorando. Passaggio dal login al desktop più veloce, risolto il problema dello spegnimento dello schermo (se impostavi never si spegneva subito) e compiz non crasha da un pò, acceso da due giorni. Ho un PC che non fa minimamente da collo di bottiglia al S.O. e adesso Oneiric gira perfettamente. Per gli ultimi bugs c’è ancora un pò di tempo e credo che a prodotto finito non ci saranno ulteriori problemi.
    La globalmenubar su MacOSX è osannata, su Ubuntu fa schifo. Davvero non capisco. RImanere ancorati a Gnome 2 è controproducente, e Gnome-Shell secondo me ancora non è all’altezza, se non altro perchè, da fruitore di una scheda video ATI, è scattosa da morire.

    • Axias41

      Passa a KDE 🙂

      • Giulio

        Beh ti quoto in pieno Kubuntu Oneiric funziona una meraviglia molto veloce e graficamente lo preferisco alla grafica di ubuntu.
        Ubuntu lo trovo spartano, spento e se prima valeva la regola meglio un sistema brutto ma funzionante , ora con il KDE abbiamo trovato bellezza, raffinatezza del sistema,  funzionabilita’ e stabilita’.
        Per non parlare dei programmi inclusi a mio parere superiori.
        Muon si avvicina molto a Synaptic se non e’ forse migliore, io in Kubuntu mi mancava Synaptic ma con Oneirec l’ho dimenticato

        • kde è sicuramente più evoluto dato che il progetto è già dal 2008 presente
          da non dimenticarci che kde è anche un’ambiente mobile il quale con 1 click passi ad un’ambiente desktop stabile e sopratutto veloce

  • Stramegasuccessone…il sogno per quanto mi riguarda continua…un OS graficamente unico bellissimo – con unity- per portatili fissi, che non crasha mai con programmi free in miglioramento ogni volta di piu’…semplicemente il futuro. Unico appunto ma non per Ubuntu ma per il software, ancora qualche programma importante un po’ troppo ostico a livello di configurazione. W CANONICAL & MARK – grazieeeeeee!!!

  • Ferik

    Per me Ubuntu è gia fallita da 2 annetti, la 9.04 è stata l’ultima versione decente, poi sono iniziati i problemi. Saluti 🙂

    • quoto
      dalla 9.04 ubuntu è passato dal migliorare la stabilità a cercare di renderla più bella graficamente, cosa che per alcuni può andar anche bene a me sicuramente no

  • daniele

    Secondo me, polemiche a parte, Ubuntu è da prendere in base alle proprie esigenze. Io sul portatile che lo uso per l’università e anche per lavorare quando ho qualcosa ho la 10.04 LTS e non mi ha mai dato problemi, ho solo messo il PPA per Firefox aggiornato e quello per LibreOffice. Se uno invece lo usa per “giocare” a scapito magari un po’ della stabilità c’è l’ultima versione disponibile. Ho virtualizzato la 11.10 su VirtualBox e l’ho utilizzata un paio di giorni senza alcun problema e con crash quasi nulli. Unity mi piace ma non è ancora perfetto, ad esempio un tool di configurazione sensato senza dover installare altri programmi penso proprio arriverà con la 12.04

  • ado

    Io uso linux ormai da 4 anni. E ho visto Ubuntu crescere e cambiare. Ma devo dire che gli ultimi rilasci mi hanno un po deluso. Perche linux dovrebbe essere leggerezza e semplicita. Invece con tutti questi giochini grafici e pulsanti da per tutto sta diventando un po pesante. lultimo rilascio buono e stata a mio parere la 9.10. Da li in poi si e appesantita parecchio. Dovrebbe essere un alternativa a Windows. Invece siamo quasi arrivati che Windows e piu leggero di Ubuntu. Io uso Mint con LXDE e va alla grande. Io spero che tornino sui vecchi passi..

    • io per fortuna non uso windows ma alcuni miei colleghi hanno detto che in alcuni casi windows risulta più leggero di ubuntu, cosa che fino a pochi anni fa era impossibile ora è realtà
      il progetto era buono l’andamento dalla 9.04 in poi da parte mia non piace e come vedo non sono l’unico

    • Ti assicuro che non è diventato più pesante di XP. In un netbook dove con XP il sitema era lentissimo, ho messo Natty ed ora funziona bene. Non scheggia certo, ma funziona, mentre con XP era inusabile.

  • Aniello Luongo

    Concordo pienamente. Pieno SUCCESSO.

  • Borgio3

    Io non spero e non ipotizzo nulla. Ubuntu è una distribuzione in divenire, anche e soprattutto dopo il rilascio ufficiale.
    Ho bestemmiato parecchio con Beta1, ma alla seconda Beta le cose hanno preso la via giusta.
    Non mi impegnerò a usarla molto e attendo con pazienza la prossima LTS.

  • Anonimo

    Successone! Finalmente il sistema è diventato anche bello oltre che parecchio funzionale. Ubuntu ha finalmente una sua personalità paragonabile soltanto al mac osx che utilizzo spesso (non è sterile retorica contro windows). La ricerca dei programmi/funzionalità effettuata con la tastiera è molto più rapida ed intuitiva che in qualsiasi altro s.o. e unity ha raggiunto una certa maturità. E’ più che ovvio che ancora molto c’è da fare (come per esempio, convincere canon a rilasciare i driver per la mia multifunzione), ma l’interfaccia attira i più giovani e le utilità di sistema in stile mac e la facilità di ricerca di file/programmi aiutano anche in ambienti produttivi. All’inizio risulta disorientante, ma se adesso riesce ad apprezzare unity anche mia moglie…. 😉

    • Anonimo

      P.S. Ho installato la 11.10 su un P4 con 512MB di sdram 333MHz ed un pacco di software e giochi che m’è costato una giornata andarci appresso. Non è una scheggia, ma funziona MOLTO meglio che con windows xp che era installato precedentemente, con configurazione minimale per liberare ram e pochi software per non appesantire il registro di sistema.

  • Io continuo a esprimere il mio parere positivo. Dopo gli ultimi aggiornamenti funziona tutto bene, niente crash di nessun tipo e all’avvio poco più di 600mb di ram utilizzati, con tutto attivato (compresi temp sulla ram e caching del browser sulla ram, ho un ssd).
    L’interfaccia gira bene, compiz anche, tutta sta gran scomodità non la noto.
    A me piace molto come sta andando adesso, e mancano 5 giorni ancora, giusto il tempo di affinare qualcosina.

  • Moebiu

    fallimento totale, unity obbligatorio un vero disastro!

  • lahire

    ho provato la beta 2 e mi è piaciuta un sacco. premetto che anche con N.N. non ho avuto nessun problema.
    Non capisco tutte queste critiche contro un S.O. Linux che può , per la prima volta, gareggiare con Windows e MAC.
    Ho provato, per rendermi conto, a rimettere Gnome 2.
    Ridicola
    proporre oggi Gnome 2 a uno che si accosta a Linux significa farlo ridere e ritornare di corsa a Windows.
    Riguardo ai vecchi Ubuntu che erano così migliori, inviterei a mettere una internet key e provare a navigare .
    Zero.
    Con M.M.,  N.N. e O.O. , le 2 chiavete che ho provato ( una Onda e una Huawei ) sono state riconosciute all’istante. Sbalordimento tra un paio di amici che hanno Seven.
    Vogliamo che linux si diffonda ?
    Canonical ha intrapreso la giusta strada ?
    Vogliamo fare i puristi e discutere del ” filioque ” ?
    Attacchiamo Ubuntu e magari osanniamo BSD ( su cui, se gira, non si sa che metterci ).
    Windows e Mac regneranno incontrastati.

    P.S. il mio ottimo rapporto con Ubuntu non dipende dalla mia abilità informata: al massimo uso qualche comando al terminale.ù
    Il merito è di Ubuntu, perchè funziona

    • Pietro Cossu

      La prima volta che installai ubuntu, provai la 10.10 netbook edition e non mi trovai per niente bene con la dock unity. Semplicemente non riuscivo ad avere il mio computer sotto controllo…mi sembrava di avere tutte le mie applicazioni nascoste. Formattai dopo un giorno per continuare a usare infelicemente windows 7 starter. Poi, preso dalla disperazione perché il netbook non andava, formattai tutto e installai di nuovo la 10.10…per le prime settimane usai unity, poi scoprii che esisteva “ubuntu classico” e una volta provato mi si aprirono gli occhi davvero: con gnome 2 avevo raggiunto una esperienza di utente che non avevo mai nemmeno immaginato. Penso che con Gnome 2 tutto ti è davanti..hai tutte le applicazioni sotto il tuo controllo e sono ordinate in modo logico. Con Unity e Gnome Shell non so nemmeno che cosa ho in esecuzione…le applicazioni mi sembrano nascoste…mi sembra di non avere il controllo del mio computer, tutto qui. L’ostilità verso questi nuovi ambienti desktop nasce proprio da questo nel mio caso. Se io avessi avuto Gnome 2 di default la prima volta che ho installato ubuntu sicuramente non avrei abbandonato al primo tentativo ma avrei eliminato windows dopo due giorni. L’ho fatto provare alla mia ragazza (che non capisce niente di computer) e proprio ieri mi ha detto che si trova benissimo con gnome2 perché le permette di organizzarsi il lavoro in modo semplice.
      Unity e Gnome Shell sono troppo confusionari secondo me e i nuovi utenti ne saranno meno affascinati rispetto a come lo sono stati la maggior parte di noi con gnome 2. Per quanto riguarda la compatibilità, è ovvio che le nuove versioni di ubuntu siano più compatibili con l’hardware e infatti io utilizzo la 11.10 proprio per questo..però lo faccio con xfce, con cui mi trovo quasi come con gnome2.
      Spero che più in la venga supportato mate così che possa continuare a usare ubuntu…altrimenti dovrò abbandonarlo.

      • Bubble Bobble

        Completamente d’accordo. Io ho anche l’utenza dei miei genitori sui 65 anni, che utilizzano Gnome 2 con piena soddisfazione (Ubuntu 10.10), non ci sono più le partizioni con le lettere c: , d:, e: che creavano confusione e mai più problemi di virus. Come potrei mettergli in mano un desktop come Unity o Gnome Shell dove non riuscirebbero neanche a capire quali sono le applicazioni installate? Vorrei poter comunicare a Shuttleworth che il mio desktop non è il suo iPad.
        Sto provando in virtuale Kubuntu e Xfce Mint e devo dire ci avviciniamo a
        Gnome 2 ma la produttività è di poco inferiore, spero tanto nel progetto di Mint + Mate.
        E poi mi domando, ma gli sviluppatori di Unity e Gnome Shell, hanno mai provato a mettere in mano il loro desktop alla normale gente, potenziale di nuova utenza Linux?
        Inoltre l’AppMenu (Global Menù) mi sembra una stupidata pazzesca che potrebbe essere concepita al massimo per i terminali internet tipo quelli negli hotel, dove devi fare al massimo una cosa e basta.
        A volte mi viene in mente la Commodore, da creatrice di macchine incredibilmente avanzate (Amiga 1985) fino al fallimento del 1994.

      • ok per mate ma comunque non possiamo sempre guardare indietro
        mate è un’ottimo ambiente ma sicuramente non sarà il futuro

  • Turppen

    a Unity manca Gnome

  • Ll8rib

    Ho installato la Daily che sto aggiornando regolarmente. Perfetta, funziona benissimo sia con Unity che con GNOME SHELL, sono entrambi usabili, eleganti e reattivi. C’è poco da dire, per Ubuntu 11.10 Oneiric si tratta semplicemente di …….. Successo!!!

  • Unity è un plugin di compiz che imposta un Dock ( come ce ne sono 10.000) e il pannello superiore con il globalmenu e gli effetti che tutti già conosciamo.
    Abbiamo sboroneggiato con gli amici per la figaggine degli effetti di compiz quando questo non aveva una finalità ben precisa e una sua locazione specifica nell’universo Linux (figo si, ma poi, exposè a parte non è che fosse propriamente integrato con il sistema). Adesso Canonical prova a fare di testa sua e a caratterizzarsi (non credo che Unity nasca a causa di antipatia verso gnome – shell) e a creare qualcosa di proprio, dando inoltre a Compiz, invece di farlo morire ignominiosamente, uno scopo ben preciso e tutti a darle addosso. Gnome 2 è sobrio, ordinato e pulito, ma con il passaggio a Gnome 3 o ti becchi la Shell oppure fai qualcosa di diverso. Leggo in giro che Shell su Fedora va alla grande (non ho ancora povato), e leggevo anche che il patron di Canonical la consigliava proprio se si voleva provarla per bene. Semplicemente Ubuntu non è Gnome – Shell (anche se si può comunque installarla), è qualcosa di diverso  e come ogni cosa diversa dalla precedente bisogna prendersi tempo per familiarizzarci, non 5 o 10 minuti, ma giorni o  anche settimane, questo varia da persona a persona.
    Le personalizzazioni arriveranno e già qualcosa si può fare e i passi avanti per migliorarne l’usabilità si sono visti e se ne vedranno altri.
    Su Natty potevi tornare a Gnome 2 perchè Canonical sapeva che Unity era troppo acerba, pur non di meno, per avere il feedback di quella parte di comunità che invece di sparare ca***te aveva voglia di sperimentare, doveva necessariamente imporla all’attenzione degli utenti. Oneiric secondo me è un passo avanti non da poco rispetto a Natty.
    Unity sta crescendo e dopo giorni di utilizzo mi sento di dire che non è così male, anzi.
    Che poi lavorare con Gimp, ad esempio, sia impossibile è vero, ma quell’interfaccia a tre finestre è davvero la più grossa cagata che abbia mai visto, di una scomodità immane (infatti mi pare ci sia in corso il progetto nuovo a finestra singola, chissà come mai).
    A me Unity funzia davvero bene, sto imparando ad essere veloce nell’utilizzarla, ho tutti i miei programmi più utilizzati caricati sulla dock, un click e via, il problema sostanzialmente qual’è? No, perchè io leggo aria fritta sui blog.
    Ho un 24″ HD (1920×1080 of course) e sinceramente leggere cose tipo “Va bene per i portatili ma per i desktop fa schifo” mi da l’impressione che chi scrive non abbia speso neanche 2 minuti a provarla.
    Unity fa schifo e ti saluto e sono.. commenti costruttivi e argomentati, non c’è che dire.
    Resto perplesso… e nel frattempo Oneiric troneggia sul mio desk, velocissima e stabile, complici un quantitativo di ram non indifferente e un bel Vertex 2 interamente dedicato, dato che Oneiric se l’è ampiamente meritato.

    • Francofait

      unity non è un plugin di compiz , è compiz che per funzionare  correttamente con  unity richiede il plugins   , altrimenti crea conflitti , unity da se non ha alcun bisogno di compiz  
      Gnome 3 , installato bene è perfetto anche con ubuntu 10.04 , personalmente lo preferisco ad unity .
      on gimp si lavora benissimo , le tre finestre basta saperle coniungere bene . Saputo come . scopritelo che è ora. , Con photoshop se ci devi lavorare a fondo , di finestre aperte te ne servono molte di più.

      • Premesso che la polemica non mi piace, ma se Unity “3D” non avesse bisogno di compiz riscrivere Unity 2D in QT non avrebbe avuto senso.
        Se io mi ritrovo la stessa interfaccia con/senza effetti grafici, non c’è bisogno di riscriverne il codice. Riguardo Gimp, se la versione 2.7.3 prevede la finestra singola un motivo ci sarà. Ovvio che con photoshop hai tante finestre aperte, ma la funzionalità credimi, è differente, e non lo dico io, ma gente che usando sti programmi ci si guadagna la pagnotta.

        • Davide

          D’accordissimo. Una delle poche, anzi, forse l’unica cosa che rimpiango di windows è photoshop, dopo aver provato GIMP mi sono trovato davvero male e non solo nell’ambiente di unity.

        • Non è polemica, ha  ragione Francofait

          Unity è una shell che usa un compiz esteso come WM e come decorator.
          Prova ne è che nelle versioni iniziali di Unity, tali funzionalità (come avviene ora per Fedora/Gnome-shell ) erano demandate all’accoppiata mutter (Window Manager)-clutter (Decorator), abbandonata in favore di compiz perché più performante.

    • Adriano Condro

      Secondo me la ricerca delle prestazioni Hardware sta portando Linux a perdere una delle sue caratteristiche fondamentali: la leggerezza. MI ritrovo ad apprezzare Lubuntu o Xubuntu invece della madre Ubuntu.
      Si sta facendo il gioco “windows” che crea SO sempre più esigenti per incentivare le prestazioni Hardware, la mia impressione è che anche Canonical abbia intrapreso questa strada che costringe gli utenti a cmbiare PC dopo pochi anni, pena l’utilizzo parziale delle potenzialità di Ubuntu.
      Se si cercasse di sviluppare SO molto leggeri e completi si arriverebbe anche a infastidire Apple.
      Ma forse non è l’obbiettivo di qualcuno…

      • l’utente comunque ha la scelta di installare sia un’ambiente destkop leggero oppure optare su kde / gnome / unity i quali offrono si interfaccia completa bella con molte funzionalità ma purtroppo le risorse richieste sono sempre dipiù

      • Shady804

        Ubuntu con un qualsiasi dual core gira una favola e la ram te la tirano dietro per quanto costa poco. Diciamo che con un 250€ si e no si mette su una macchina sulla quale Ubuntu gira egregiamente. (mettiamo un dual core intel, ad esempio, scheda madre m-atx con video integrato, 4 gb ram ddr3, 500gb di hard disk e masterizzatore dvd). Vedete che anche Windows 7 gira bene con ste specifiche, il “gioco” di Windows si basa sul fatto che si ha bisogno di un antivirus succhia risorse (anche i più leggere succhiano ram) e le prestazioni tendono a degradare col tempo causa registro, installazioni selvagge, frammentazione del disco ecc ecc.
        250-300€ per un PC Desktop non sono una spesa così assurda.
        Se poi uno deve per froza ragionare per luoghi comuni e un’altro conto.
        AMD con la piattaforma LLano e le soluzioni Fusion offre soluzioni interessanti con ottime schede grafiche a prezzi ragionevolissimo.
        Ripeto, se uno poi vuole utilizzare  il PC dell’anteguerra allora usi altre distro. La scelta c’è e non è da poco

    • la mia speranza rimane che si possa attivare o disattivare l’appmenu solo su alcune applicazioni questo farebbe contenti molti utenti sopratutto in quelle applicazioni dove il menu è molto utilizzato vedi gimp libreoffice

  • BB

    Vedo meglio Unity su sitma home o portatile. Su certi PC è più scomodo. Mai provato Unity su un multi monitor, magari con programmi di grafica come gimp?

  • Francy82

    vorrei vederla ottima per i tablet di ekoore

  • pico

    Non so se definirlo successo o fallimento.. Dipende dall’esperienza dell’utente e dalle sue esigenze..personalmente credo che oneiric abbia aggiunto tante nuove prospettive buone, graficamente parlando, e per farlo ha dedicato poco spazio alla sostanza.
    Ho installato la release candidate ieri e per ora le impressioni sono leggermente negative. Se si voleva rendere l’utilizzo di ubuntu meno traumatico ai nuovi utenti si è fatto sicuramente un passo avanti, tuttavia se ne sono fatti 10 indietro sulla gestione avanzata delle impostazioni. Il gestore dell’aspetto per esempio andava bene  così come era: era molto user friendly. Aspetto la fine del mese per dare un giudizio definitivo ma per ora posso definirmi deluso.

  • Vaillant

    Direi che è ancora troppo presto per parlare di fallimento o di successo. Per esperienza, i rilasci di ubuntu vanno provato almeno due settimane dopo l’uscita ufficiale, all’inizio i bug sono tanti e (vista la durata del ciclo di sviluppo) anche ovvi.

  • cerash

    io ammetto che dopo aver provato sia unity che gnome-shell in testing su lucid (figata di gnome-shell era essere un file css da modificare…), non ne sono rimasto per nulla contento.

    sono migrato a kubuntu e, devo dire, kde mi ha “estasiato”. li si che le attività sono funzionali.

    vorrei che ubuntu avesse kde come prima scelta… ma non credo che possa accadere, purtroppo!

    veramente peccato: originale, geniale, funzionale.

    difetti: -non vedo il terminale nelle installazioni se non nell’avanzamento di versione.
                   -un po’ complicato da capire rispetto a gnome 2.

    ma veramente la “users experience” che volevo e che può contraddistinguere linux in generale e ubuntu nello specifico da win e mac… altro che quel maledetto finder!

  • cerash

    ps: oneiric è veramente buono! mi sembrano risolti alcuni problemi…

    anche se lo sto provando con kde 4.7 che mi sembra migliorata rispetto a 4.6.

  • Sno0oppy73

    personalmente a me non piace, troppi cambiamenti non mi trovo !

  • Stifler Master

    Semplicemente NON è Ubuntu… Come ci sono kubuntu ed altre, dovevano chiamarla UBIBuntu o qualcosa del genere! Io ho reinstallato la 10.10 e speriamo per il futuro…

    • ale

      anch’io dopo tante bestemmie sono tornato a maverick! oltre al consumo esagerato di batteria sul portatile ho trovato tante noie per quanto riguarda l’accelerazione 3d con la mia ati radeon…provato anche gnome 3 che, per quanto l’avessi trovata interessante mi fa piantare il laptop senza preavviso e col pulsante di spegnimento come unica soluzione…che dire, mi ritrovo abbastanza deluso…

    • purtroppo il futuro sarà unity

  • Unity è il male. Assolutamente non usabile, fa perdere molto tempo. Sto switchando su altre distribuzioni per avere gnome come ad esempio Fedora. Utilizzo ubuntu dal 2005 ma non la riconosco più.

  • Successo! Decisamente un successo, anche perchè le cose cambiano e si evolvono. Inutile pensare al passato, guardiamo avanti!

    • si evolvono è vero ma di solito evoluzione è anche migliorare le cose con unity non vedo tutto questo miglioramento

  • io sto impazzendo con tutto ciò che continua a non funzionare!! però l’adoro lo stesso con tutti i suoi difetti! ero al top con Ubuntu 10.10 ma va beh…pensiamo al futuro…prima o poi si risolverààà …lo sperooo

  • Henryejune

    l’ho testato una settimana e anche dopo aver eliminato tutte le “sperimentazioni” (software center per dirne una) e dopo aver aggiunto i tool per personalizzarlo, ho dovuto toglierlo perchè la stampante di rete non ne voleva sapere di funzionare, fwbackup neppure (per me il migliore), e la ciliegina è stato l’aggiornamento al kernel 3.1. con cui ho fatto il pieno di freeze. per il resto alcune idee non sono male.

  • Charles_forever

    Se si cercano le novità per stupire, si finisce a volte per fare delle baggianate. Io non sarò mai in grado di apprezzare Unity, sarà bellissima ma per me è una ciofeca, e qualsiasi tentativo di miglioramento non può che tornare verso il vecchio Gnome, quindi…
    Ho Ubuntu 11.04, me la tengo, con Gnome/2, passeranno secoli prima che io faccia un avanzamentodi versione.

  • Erika

    dopo che mi sono abituata alla nuova interfaccia, setto la mia Oneiric come mia abitudine con icone e caratteri, poi tento di fare un compito di chimica, in pratica sono 20 minuti di calcoli, due orette per scrivere le varie formule e eseguire… risultato? frezee continui, impossibile visualizzare i calcoli intermedi, mi sembra di essere tornata a Win, caricata la mia fida Mint 9 Isadora, tutto lineare, compito eseguito…
    Ma possibile che per un interfaccia nuova si recede nelle applicazioni basilari?
    e non sono solo io a dirlo, anche gli informatici dell’univ. sono delusi…
    ah che poi non mi si venga a dire che ho un portatile non performante, gira e senza problemi freeBSD a 64 bit, ho 8 Gb che il freeBSD vede, Ubuntu Oneiric no, ma con 4 Gb dovrebbe andare per fare formule chimiche, no solo blocchi e le ventole al massimo, uso di tutta la memoria, ma possibile?
    reinstallata Oneiric, tenuta di default, ma i blocchi continuano…
    ah per navigare e chattare è una scheggia, ascoltare musica troppo uso cpu, ma che è?
    ma chi usa per lavoro/studio il portatile vi sono tante distribuzioni, dispiace che Ubuntu ragiona di portare il Linux a portata di tutti e per farlo lascia chi usa il portatile davvero e preferisce stupire chi naviga e chatta, utile ma non per chi usa un sistema linux

    Erika

  • Ospite

    Ubuntu e’ fallito come progetto e per capirlo basta vedere come android si e’  preso il mercato che poteva essere di Ubuntu….Ubuntu e’ il mac dei poveracci…

No more articles