L’arrivo ad aprile di Ubuntu Unity ha diviso in 2 gruppi i molti utenti della famosa Distribuzione di Canonical, tra gli ottimisti del nuovo ambiente desktop e chi proprio non piace la scelta di cambiare radicalmente il desktop. La nota positiva di Unity e stata quella di far scoprire agli utenti altre valide alternative sia a Gnome che ad Ubuntu. 
Oggi vi presentiamo l’anteprima del prossimo Xubuntu 11.10, distribuzione derivata da Ubuntu che offre come ambiente desktop Xfce e alcuni tool personalizzati da Canonical
Xfce è da molti utenti considerato l’ambiente desktop dedicato a chi ha pc datati o con poche risorse ma offre comunque molte caratteristiche simili al buon vecchio Gnome 2 come per esempio la possibilità di personalizzarlo completamente e di aggiungere utili applet al nostro pannello. 
Ad apprezzare questo ambiente desktop c’è perfino il patron del Kernel Linux, Linus Torvalds il quale ha scelto di utilizzare Xfce al posto dell’inaccettabile Gnome Shell.

Ma vediamo in dettaglio cosa ci propone Xubuntu 11.10 Oneiric.

Come per gli altri ambienti desktop anche Xubuntu ha subito il passaggio a Gnome 3 / GTK 3 passaggio che non porta alcun problema il tema è perfettamente integrato e ben reattivo.

Il tema di default in data odierna rimane quello proposto nella versione 11.04 denominato Greybird molto simile al famoso tema Elementary il quale porta con se anche le icone indicate come Elementary Xubuntu Dark. Il risultato è un tema semplice e leggero non stanca gli occhi grazie ad un colore grigio chiaro e un set d’icone blu e un pannello nero che rendono un desktop bellissimo da vedere e utilizzare, da notare la perfetta integrazione con il Browser Firefox e altre applicazioni presenti di default.
Di default troviamo il pannello superiore il quale oltre il menu (che possiamo avere sempre a portata di mano dato che integrato nel menu contestuale), troviamo il gestore delle nostre finestre e il famoso Menu Sessione realizzato dal team Xubuntu / Canonical.

Nella parte inferiore troviamo invece un pannello a scomparsa con le applicazioni preferite e vari applet che ci permette di avviare velocemente le applicazioni e cartelle preferite.
Semplice da gestire e configurare grazie ai tool di Canonical i quali ci permettono non solo di installare i Driver Grafici e completare l’installazione della lingua ma troviamo presente anche il MeMenu e il Menu Sessione che permettono di trovare molta famigliarità sopratutto a chi arriva da Ubuntu con Gnome.

Nel nuovo Xubuntu 11.10 troviamo aggiornate molte applicazioni di default e arriva anche il nuovo Kernel Linux 3.0 il quale rende ancora più veloce e reattivo il nostro Sistema Operativo. Le applicazioni di default sono a mio avviso il top, troviamo Firefox come Browser, Thunderbird come client per l’email , Pidgin per chattare con i nostri amici, Gthumb per gestire le nostre immagini e Gimp per elaborarle, come suite office troviamo i leggeri AbiWord e Gnumeric. Come editor di testo troviamo  Leafpad il quale ha sostituito il “vecchio” MousePad, per i file multimediali troviamo Parole per i nostri video e GmusicBrowser per i nostri mp3. Per masterizzare i nostri cd / dvd troviamo Xfburn un’applicazione famosissima per la sua funzionalità da molti utilizzata proprio come alternativa a Brasero.

Novità presente su Xubuntu 11.10 Oneiric è il nuovo Ubuntu Software Center con l’interfaccia completamente rivista, il quale ci permette anche l’installazione dei pacchetti Deb.
Xubuntu è una Distribuzione veloce ma allo stesso completa grazie al pannello inferiore a scomparsa avremo più spazio di lavoro disponibile, inoltre possiamo personalizzare come meglio vogliamo i nostri pannello per esempio possiamo spostarli ai lati con un semplice click dalle impostazioni.

Consiglio Xubuntu a chi ama un’ambiente desktop semplice e facile da utilizzare, il menu è semplice da consultare proprio come era nel buon vecchio Gnome 2. Inoltre Xubuntu ci permette di personalizzare completamente la nostra Distribuzione  è semplicissima da gestire grazie al Gestore delle Impostazioni ben dettagliato. Ottime le applicazioni presenti di default tra queste ritroviamo Gimp, inoltre troviamo un fantastico player audio GmusicBrowser  che non ci farà rimpiangere Banshee. Che dire il mio consiglio è di testarlo magari anche per solo un paio di giorni per testare con mano Xfce e le sue qualità, facendo attenzione che molto probabilmente non rimpiangerete di aver abbandonato Unity!

Per maggiori informazioni su Xubuntu consiglio di consultare la home del progetto.

No more articles