Abbiamo nei giorni scorsi visto un semplice test di velocità realizzato dal team Phoronix su Ubuntu 11.10 e Ubuntu 11.04  il quale ci indicava che le prestazioni delle 2 versioni sono pressoché identiche.
C’è comunque da indicare che la versione è di Ubuntu 11.10 Oneiric non è ancora stabile e proprio in questi giorni il team Canonical sta proprio lavorando per correggere i vari problemi che riguardano il nuovo Kernel Linux inprimis il problema del consumo eccessivo di Cpu.

Riguardo al test mancava una parte molto interessante ossia il tempo d’avvio delle 2 Distribuzioni, e finalmente Phoronix ha rilasciato i risultati del test sull’avvio delle 2 versioni di Ubuntu.
Come per il precedente test anche in questo si è utilizzato lo stesso identico hardware per le 2 Distribuzioni il tutto grazie all’utilizzo di Bootchart il famoso tool per analizzare le performance di processi d’avvio.
I risultati se per il primo test erano alla pari invece per il test per il tempo d’avvio dichiara che Oneriric è più lento ad avviarsi un confronto con versione precedente.

Per esempio se si controlla il test effettuato sul netbook ASUS Eeepc Ubuntu 11.04 impiega 31.48 mentre per Ubuntu 11.10 ben  59.62 quasi il doppio!
Aumenta ancora il divario con il  sistema con  Intel Atom 330 il quale Ubuntu 11.04 impiega ad avviarsi 25 secondi mentre per Ubuntu 11.10 occorrono ben 58 secondi.
Troviamo invece un miglioramento della velocità d’avvio su MSI Atom 330 NetTop il quale Ubuntu 11.04 impiega 25 secondi mentre Ubuntu 11.10 solo 27,  per un quad-core AMD Opteron  Ubuntu 11.04 richede solo  7.78 secondi per avviarsi contro i 11.09 richiesti per Ubuntu 11.10.
Il test effettuato da Phoronix  lo potete consultare da questa pagina.
Personalmente il tempo d’avvio non conta molto anche se ultimamente proprio il patron di Ubuntu mr. Mark Shuttleworth ha indicato proprio di voler migliorare notevolmente il tempo d’avvio per portarlo al di sotto dei 10 secondi, chissà poi di quale release parlasse e con quale hardware. 
Un boot veloce sicuramente non indica che poi la Distribuzione sia stabile e veloce. Secondo il mio parere  è meglio un boot anche da 2 minuti ma poi trovarsi una Distribuzione che supporti appieno tutto il mio hardware che sia veloce e semplice da utilizzare, ma forse chiedo troppo?
  • Millalino

    pienamente d’accordo, non ha senso cercare boot “olimpionici” a cosa servirà poi?

    • Alessandro Collina

      ad avere un pc che si accende subito 🙂 
      Condivido lo sforzo di Ubuntu di stare al pari degli altri SO attuali.
      Per farlo deve richiedere piu’ risorse e deve accendersi il più velocemente possibile.
      Abbiamo una vasta scelta, quindi se posso scegliere una distro che giri con 64M di ram non vedo perchè dovrei deprecare chi si sforza di fare una distro che aspiri ad essere paragonabile ad altri SO.

  • Simon Zorzetto

    Un boot più veloce (e di molto) lo si potrebbe già avere, basterebbe integrare e4rat, l’ho provato su ubuntu 10.10 64 bit e mi ha dimezzato il tempo…e di programmi demoni servizi ne ho parecchi 🙂

  • SalvaJu29ro

    Iniziamo bene

  • Antonio G. Perrotti

    sempre più convinto di non provarlo neanche… mi tengo lucid e mi guardo intorno per altre distro.

  • sinapsi77

    come sempre un ottimo lavoro ..ubuntu: una garanzia!

  • Liuk

    sono convinti che i pc desktop sono sulla via del tramonto e che presto andremo tutti in giro quelle specie di tavolette. le conseguenze sono un ambiente desktop di m….. come unity. per fortuna che c’è Mint

    • Alessandro Bertolini

      Si infatti…unity è propio roba da tablet e sistemi touch…io non lo mollo il mio caro vecchio desktop!

    • SiPronunciaGNU/Linux

      Sono daccordo… io sono sempre stato contro i tablet e i touch in generale per il semplice fatto della loro sensibilità. Ti cade un secondo l’iphone e non puoi più utilizzarlo perchè si è “lacerato” lo schermo (chiedo scusa per i termini poco tecnici). Di fatto, io utilitto ancora il mio bel sony ericsonn di 5-6 anni fa. A parte questo, secondo me Unity è un passo avanti anche per il desktop. 
      È vero che ricorda moltissimo i tablet o roba simile, ma non per questo è uno sbaglio. 
      Ho sempre ritenuto che la barra di winzozz fosse poco pratica per il semplice motivo che la sua filosofia era ed è: “da un punto a molti punti”. Quello che invece mi è sempre piaciuto di molti sistemi GNU/Linux era proprio l’idea di poter passare “da più punti a molti punti”. 
      Quando ci si va l’abitudine ci si rende conto che è un metodo molto più veloce di Winzozz.
      Con Unity invece, si è fatto un passo avanti. Invece di “Da più punti a molti punti” si è passati a “A molti punti e basta FTW”. 
      Secondo me è molto pratico. (io continuo a tenere anche il famoso pannello di Ubuntu sulla parte inferiore utilizzandolo contemporaneamente a Unity) 
      Và quanta roba che ho scritto 😛

  • mirko

    No Roberto, non chiedi troppo, ma disgraziatamente Ubuntu ha preso la strada della complessità e questi sono i risultati; per farlo girare ci vogliono pc più potenti, con hardware grafici più potenti, ecc.; bruttissima sensazione di dejavu di Microsoftiana memoria, davvero bruttissima; poi magari si stabilizzeranno su uno standard, tale da consentire un buon dual core di far girare anche tutte le future versioni, ma al momento la cosa ha preso una brutta piega.

  • ✠✠✠✠ass-hole✠✠✠✠

    ricordiamo che se il tutto è troppo pesante o complesso basta reintegrare de piu’ leggeri o togliere servizi inutili per avere una macchina piu’ performante,o usare distro minimali,per esempio non mi sognerei mai di provare una distro ubuntu sul mio aspirone,troppa poca ram-cpu, preferisco far girare distro come slitaz – crunchbang – meego,che permettono un consumo di risorne nettamente inferiore.Il bello di linux è anche la scelta di poter “modellare” il vestito attorno al kernel,un minuto per avviarsi la 10.10 su un eeepc è inutile quando con slitaz e i suoi 30 mb ne impiega 20,con livelli di stabilita’ pari o superiori

  • LordMax _

    Mi spiegate l’utilità di una distribuzione bella sberluccicosa ma che ci mette una vita ad avviarsi e consuma la batteria come fosse burro al sole?
    Se uno ha un desktop va tutto bene ma quanti usano un portatile?

    Io ho dovuto rinunciare a ubuntu perché era diventato impossibile.
    Da tre portatili non mi funziona sospensione ne ibernazione.
    La batteria si consuma il 25% almeno più rapidamente che con windows
    L’avvio di ubuntu era passato ad oltre un minuto… e senza cose particolari installate.

    Consuntivo: Sono fra i pochi a non essere in grado di dimostrare che linux è meglio di windows… anzi, posso solo dimostrare che linux è peggio di windows.

    • Alessandro Bertolini

      Lo so bene, prova a cambiare distribuzione e vedi che le cose cambiano!…in meglio ovviamente

  • ukuntu

    È da un po’ che Ubuntu lavora per peggiorare, ci sta riuscendo bene.
    Io ho scritto un anno fa cosa servirebbe…

  • vaino sereno

    io in sto periodo oltre a kde inizierò a provare xfce seriamente..
    Ovvio kde non lo mollo manco a morire ma su pc classici un buon xfce non mi suona mica male 🙂
    kderulez

  • Finchè la 10.04 di Ubuntu è supportata la mantengo, ma dopo? Non è che quelli di Canonical si ravvedano e per la prossima LTS faranno una versione per netbook? Effettivamente ora se uno volesse passare a Ubuntu 11.10 e lo installasse sul suo eeepc, farebbe subito marcia indietro rimanendo su Windows 7 Starter.
    Sui vostro netbook cosa avete?

  • Marco

    Io con la 11.10 ho dei problemi anche grossi.
    Nella partizione dei DATI che ho sull’HD non mi rende “cliccabile” la voce “sposta nel cestino” e non posso quindi eliminare nulla.
    Inoltre in Ubuntu Software Center mentre scarico delle applicazioni mi dice che non sono connesso ad internet molto spesso. Vado a cliccare sulla connessione e magicamente riparte. Tempo 5 minuti e lo fa ancora.
    Inoltre ho notato dei FORTI rallentamenti nel caricamento delle cartelle. Di fatti aprendo qualsiasi cartella impiega qualche secondo a caricare i file al suo interno.
    QUESTO IN UN’ORA DI UTILIZZO (con un 4core che non mi ha mai dato problemi). HO PERSIN PAURA A VEDERE COS’ALTRO SALTERÀ FUORI!!!

    • allora l’hard disk con solo i permessi in lettura è ntfs?
      se si da terminale dai
      sudo apt-get install ntfs-config

  • Marco

    Aggiungo che non è presente le voce RIAVVIA O_o

    • c’è è integrata nel tasto arresta
      per riavviare bisogna cliccare su arresta
      questa è semplicemente innovazione 🙁

No more articles