Plank
è una nuova Dockbar che troviamo di default su Elementary Os ma possiamo installare anche su Ubuntu e derivate il quale come indica il progetto è “stupidamente semplice” ossia leggerissima e facile da utilizzare.
Di default funziona esattamente come il Launcher di Unity anche se Plank richiede pochi mb di risorse e funziona anche senza aver Compiz installato.

Come per il Launcher di Unity appena avviata una nuova finestra apparirà l’icona nel Dock con la quale possiamo minimizzare la finestra o chiuderla e cliccando su “Keep in Dook” possiamo mantenere il collegamento anche se chiudiamo la Finestra.

All’avvicinarsi di una finestra Plank si  nasconde per poi riapparire se spostano la finestra oppure ci avviciniamo al bordo del desktop con il cursore. In poche parole è simile alla Dock di Unity.

Tra le qualità di Plank oltre ad essere una Dockbar semplice e leggera è quella supportare le Quicklist di Unity, quindi potremo aggiungere nuove funzionalità e semplificarci alcuni accessi a cartelle o applicazioni o siti web grazie alle Quicklist.

Per installare Plank su Ubuntu e derivate basta semplicemente seguire questa guida

Le Quicklist le potete trovare anche qui su lffl facendo una semplice ricerca oppure andando in questa pagina

Ecco come aggiungere le Quicklist di Unity su Plank

Aggiungere le Quicklist di Ubuntu 11.04 Natty e 11.10 Oneiric è molto semplice per prima cosa creiamoci una cartelle dove mettere le nostre Quicklist io di solito la aggiungo nella stessa cartella dove troviamo le varie configurazioni per farlo basta da terminale digitiate:

mkdir ~/.config/plank/plankquinklist

sempre da terminale digitiamo

nautilus ~/.config/plank/plankquinklist

e all’interno copiamo le Quicklist per Unity che vogliamo avere su Plank (ricordo che il file delle quicklist è .desktop)

ora dobbiamo creare il collegamento della Quicklist nel nostro Plank per farlo andiamo nella cartella ~/.config/plank/launchers per farlo basta da terminale digitare:

nautilus ~/.config/plank/launchers

e creiamo un nuovo file di testo del nome della stessa Quicklist (per farlo basta dare con il tasto destro del mouse Crea Documento -> File vuoto) però con estensione .dockitem per esempio vogliamo la quicklist di Google Plus creiamo il file googleplus.dockitem

una volta creato diamo in doppioclick sul file si aprirà il nostro editor di testo e all’interno inseriamo

[PlankItemsDockItemPreferences]
Launcher=percorso della quicklist.desktop
Sort=1

Nel mio caso sarà

[PlankItemsDockItemPreferences]

Launcher=/home/roberto/.config/plank/plankquinklist/googleplus.dockitem

Sort=1

Su Sort_= possiamo aggiungere un numero superiore per spostarlo a sinistra del dock se aggiungiamo per esempio 1000 andrà all’estrema destra se inseriamo 1 invece sarà il primo a sinistra ecc

Ripetendo questo possiamo aggiungere al nostro Plank quante QuickList vogliamo

Da notare che alcune QuickList aggiungono per esempio la possibilità di notificarci o un download o le email da leggere ecc questo in Plank non è ancora possibile

  • Antonio G. Perrotti

    forse è un off topic, ma potrebbe essere interessante: ho completamente rimosso unity da natty, e pare che non ci sia nessun problema. anzi, mi sembra più veloce. rimosso nel senso di disinstallato completamente, dopo aver impostato ubuntu classic da schermata di accesso. ho riavviato una decina di volte e non ho riscontrato nessuna anomalia.

    • Matty

      Beh,Unity è un plugin di Compiz,cosa intelligente(secondo me)proprio per il motivo che hai detto tu.

      • Antonio G. Perrotti

        ma c’è chi sostiene che non si può disinstallare. gnome 2 sembra diventato più veloce da quando ho rimosso completamente unity e tutti i pacchetti collegati. ho rimosso anche i temi di default e installato solo elementary. c’è da dire che non uso libreoffice, empathy, gwibber, evolution e banshee, tutti rimossi e sostituiti con roba più leggera.

        • Gianluca

          beh se ad esempio fate il downgrade di compiz a 0.8.6 (cosa molto consigliata) unity viene rimosso in automatico. chi dice che unity non si può rimuovere è un ignorante.
          Tornando a Plank devo dire che è molto carina ma è talmente bloccata e priva di un menu generale (tipo il cairo menu di awn per esempio) che mi fa sempre innervosire. Docky è un pochino più completa ma graficamente leggermente meno appagante di awn che considero la migliore (cairo dock è molto buona ma forse troppo pesante)
          Gnome2 con la barra superiore priva di menu applicazioni ma con elenco finestre + awn è secondo me l’accoppiata vincente in termini di produttività e velocità (uso linux anche per lavorare).

      • se vedi bene elementary sta proponendo un’ambiente desktop simile a unity ma leggerissimo!!!!

        • Antonio G. Perrotti

          non riesco a scaricare le daily builds di luna, o i link non funzionano o ffx mi dice che c’è un errore nell’indirizzo. comunque mi sembra veramente interessante. forse sarà l’alternativa “light” più valida, se mantiene le promesse.

          • che link usi per scaricare la daily

          • Antonio G. Perrotti

            ora ci riprovo, ieri l’ho cercata su google, ma tutti i link che ho trovato non funzionavano. ti faccio sapere.

          • Antonio G. Perrotti

            fatto. l’ho provata da usb, praticamente è gnome 3 con plank e slingshot, almeno per ora. non ho tentato di installarla perchè è per 32 bit, per 64 dovrebbe essere disponibile a giorni.

    • questa è una bella notizia
      vedi se metti plank e gnome do hai fai le stesse cose di unity solo che unity richiede 120mb di ram e rallenta un casino la distro qua te ne richiede 2.
      prova se non ci credi!

No more articles