Creative Community Open Source

Buongiorno a tutti i lettori lffl, mi chiamo Marco e oggi sono qui per parlarvi di un’idea che mi ha sfiorato la mente, dal titolo forse si può già capire di cosa sto parlando, una community per i Creativi che usano soltanto software Open Source e dove tutto può essere condiviso con le licenze del software libero.

Ad oggi esiste già una grande community chiamata DeviantArt, non credo che quest’ultima abbia bisogno di un introduzione, ma per chi non ne ha mai sentito parlare potete condividere tutti i vostri lavori digitali. Bene fin qui ci siamo e adesso spunta la domanda ma perché creare una community quando già ne esiste una?.
Giusto ma Deviantart non è una community Open Source e non sposa la nostra filosofia, da sempre chi ama il software libero ha come obiettivo la condivisione, un sogno quello di condividere e di avere la massima libertà senza trascurare però guadagni e cosi via. Che cosa potrebbe offrire una community del genere? Prima di tutto dobbiamo partire dall’idea che sarà sviluppata sotto software Open Source, che potranno iscriversi solo chi condivide i propri lavori sviluppati sotto Software Open Source e Licenza Open Source non ci limiteremmo soltanto alla licenza GPL ma tutte quelle compatibili con essa.

Adesso un altra domanda starà sorgendo spontanea, scusami ma questa community vuoi frequentarla solo tu?

Anche qui tutto quadra, per condividere lavori sotto altre licenze e con software non Open Source esiste già Deviantart qui abbiamo diversi scopi, tra cui quello di mostrare che i software Open Source non sono inferiori, attraverso gli artisti digitali che lavorano con questi strumenti.
Oltre che “ispirarci” a Deviantart esistono anche altre 2 community abbastanza conosciute
Lovedsgn e dribble che funzionano ad inviti dove gli utenti condividono i loro lavori (non solo) e si confrontano.

Quindi adesso cerchiamo di spiegare bene quali sono gli obiettivi di questa community e di confrontarci se potrebbe essere una buona idea o non.

  • Libertà e condivisione
  • Una vetrina per il software Open Source che troppe volte viene bollato come scadente e non all’altezza del software chiuso, in realtà questo è falso basta guardare i lavori del Team di Elementary OS o anche dei designer di Ubuntu per capire che gli strumenti non sono limitati anzi.
  • I creativi Open Source possono avere la loro “Vetrina” e confrontarsi con altri grafici, trovare lavori già pronti da modificare e da migliorare e quindi estendere la collaborazione tra di loro. Grazie alla “Vetrina” possono avere visibilità.
  • Possibilità per i progetti Open Source, di trovare grafici che condividono le loro idee, che sono già prepararti per utilizzo di software Open, Naturalmente trovare dei lavori già pronti come icone che possono liberamente modificare.
  • Possibilità di estendersi anche fuori ambiente “Open”, con la dimostrazione che con il software Open si possono creare lavori digitali di altissima qualità, anche le aziende dovranno ricredersi.
  • Non dovere più accettare le piattaforme “Chiuse” siamo qui per la libertà e la condivisione, spesso dobbiamo accettare il software chiuso perché non abbiamo alternativa.

Questi sono i principali motivi, anzi se devo essere sincero credevo che una piattaforma del genere fosse già esistente.
A differenza di Launchpad ed altri servizi che permettono hosting di “Software” qui parliamo di “Arte Digitale” che può essere varia, come foto, icone, banner promozionali e anche video realizzati con software Open Source (Anche se qui bisogna pensare bene, visto che lo spazio potrebbe esaurirsi in fretta).
Credo che abbia espresso bene idea di che cosa dovrebbe essere questa community, se avete domande non esitate a chiedere.

Naturalmente non esitate a rispondere e fornire il vostro Feedback su questa idea, su come potremmo migliorarla oppure se trovate che sia inutile un progetto del genere. Qualsiasi feedback positivo e negativo è benvenuto siamo qui per confrontarci no?

Grazie a Roberto per la disponibilità 🙂

  • E’ un’idea ambiziosa ed interessante. Secondo me potrebbe attirare l’attenzioni di parecchi grafici, sia amatoriali che professionali, desiderosi di poter mostrare le proprie opere o di sviluppare ulteriormente materiale già esistente, come modelli, stampi o impostazioni grafiche. Mi vengono in mente alcuni miei amici che per passione scrivono e disegnano fumetti, ma non riescono a colorarli al meglio: certamente pubblicherebbero le loro creazioni in una piattaforma del genere, nella speranza che qualcuno possa sopperire alla loro mancanza e aiutarli o, ancora meglio, decidere di fare gruppo per la creazione di una collana di fumetti (da sempre il loro sogno). Il tutto senza dover vagare per forum o siti specializzati dove spesso non ottengono l’aiuto sperato. Questo è solo un esempio, ce ne potrebbero essere molti altri: paesaggi, ritagli, fotomontaggi e chi più ne ha più ne metta. 

    Anche la condivisione di tecniche e trucchetti, racchiusi un un’unica piattaforma open potrebbe diventare il punto di forza di un servizio come questo. Molti dei tutorial grafici presenti in rete sono per Photoshop…

  • Fabio Defilippi

    ciao marco,io sono di torino.l’idea e ‘ veramente ottima secondo me.ma come dici anche tu noi abbiamo bisogno del software giusto su linux!!mi spiego meglio,quali free software che funzioni a dovere abbiamo al momento??x la grafica 3d abbiamo l’ottimo blender,x l’editing fotografico abbiamo l’ottimo gimp,niente a che vedere con photoshop ragazzi,x l’editor video abbiamo???e gia’ qui’ mo trovo in difficolta’ marco,cioe’ io faccio editing video ma ti assicuro che trovare un programma free software su linux che funzioni a dovere e’ molto difficile!!l’ultimo che ho utilizzato e openshot video editor.e cosa posso dire a riguardo??crasha in continuazione e non riesco a lavorarci come si deve!!secondo programma,lives anche lui la stessa cosa.crasha meno  ma crasha!!cinerella anche,ecc ecc!!percio’ mi ritrovo ad usare altri programmi,e purtroppo proprietari.e quelli funzionano a dovere pero’!!mi dispiace usare altro ma non ho tante possibilita’ a riguardo.io spero che con la creative community qualcosa si risolva anche dal punto di vista del software,e’ quello che ci interessa di piu’ a noi,che i programmi funzionino a dovere.se vogliamo tenere testa ai 2 colossi informatici bisogna avere il software adatto,e’ cosa piu’ importante la compatibilita’ software con tutte le periferiche.io sono sempre dell’idea che gli sviluppatori debbano mettersi d’accordo con le piu’ importanti aziende del settore x far si che loro sviluppino software che funzioni anche su linux..a me spiace tanto,ma ormai e 10 anni che utilizzo questo fantastico sistema operativo.lo utilizzo x il 95% delle volte e l’ho installato su tutte le macchine a casa mia.io sono per l’open source sempre,ma se vogliamo che linux spacchi il sedere a tutti abbiamo bisogno di programmi con gli attributi ragazzi.finche questo non avverra’ linux rimarra sempre indietro e di molto rispetto agli altri…io parlo di versioni desktop.x le versioni server e mobile i dati parlano chiaro.android negli usa e’ in testa seguito da ios,e nel mercato server linux spacca e non di poco.cmq ottima idea marco.un saluto fabio.

  • Marck

    Ciao ragazzi e grazie per i commenti e per apprezzare la mia idea.
    Fabio purtroppo anche io conosco la situazione non “Rosea” sul Video Editing e questa community potrebbe aiutare gli sviluppatori a trovare altri sviluppatori ed avere feedback da parte di gente “Esperta” del lavoro. Mostrando cosa possiamo fare con il software libero, senza spendere cifre enormi tutti dovrebbero correre per contribuire perché costerebbe meno e in più si potrebbe avere esigenza di implementare un software secondo le “Proprie” esigenze, questo potrebbe aiutare anche gli sviluppatori dei software sul video editing, se con GIMP riesco a realizzare un grandissimo lavoro, magari contribuendo con piccole donazioni tutti insieme, possiamo aiutare gli sviluppatori ad avere più “Risorse” ed implementare nuove funzioni “Professionali”. Marco ha capito perfettamente la mia idea fornire una “Risorsa Centrale” per tutti i creativi che possa servire a tante cose, che non deve essere monopolista perché sarà sviluppata interamente su software e licenze “Libere”. Speriamo che qualcuno davvero voglia contribuire su questa idea! Grazie intanto per i commenti 🙂

  • Hum… è vero, la situazione del software su linux non è delle migliori, almeno nel campo del video editing. Personalmente uso Kdenlive e qualche volta crasha, ma per quel che ci devo fare mi va più che bene. Comunque, al di là di questa piccola parentesi, sarebbe interessare sfruttare la Creative Community non solo come vetrina di lavori, ma anche come luogo di studio condiviso e aiuto per il processo di sviluppo dei software dedicati. Sono dell’idea che, nonostante ogni programma (da Gimp e Kdenlive) abbia una propria community pronta a collaborare per il miglioramento, spesso è da prove pratiche sul campo che si capiscono i veri miglioramenti da apportare. La possibilità di gestire un flusso di “necessità generali” attraverso un’unica piattaforma che funga da bacinella dalla quale gli sviluppatori possano attingere per trovare le linee guida dell’evoluzione dei propri software renderebbe lo sviluppo degli applicativi più coerente con le reali richieste. 

    Tuttavia, tenendo in considerazione anche questa eventualità, il progetto diventerebbe più mastodontico di quello che già è, perché sarebbe necessario far convivere:
    1. La parte dedicata a chi vuole mettere in mostra i propri lavori per la condivisione o la collaborazione (o qualsiasi sia il motivo)
    2. La parte dedicata a consigli, aiuti, trucchetti e chi più ne ha più ne metta
    3. La zona dedicata all’evoluzione dei programmi “creativi” su piattaforma linux.

  • Rocco

    anche i file che si condividono devono essere open source!!
    con allegati i file di progetto ad esempio di un’immagine su gimp!!
    cioè non solo programmi open ma anche i singoli file open!!!!!

    • Marck

      Rocco naturalmente, abbiamo già trattato questa parte, tutto sarà sviluppato e rilasciato sotto le licenze libere 🙂

  • Rer

    Ogni volta che vengo su questo blog il nome mi fa un certo effetto… ma non l’avete ancora capito che è sgrammaticato? La frase corretta in inglese è “linux freedom for liFe”!!! ora che non è più nel dominio potreste anche correggere eh?

    • lo so ma ormai è nato con l’errore e morirà cosi
      tutto qua

      • Antonio G. Perrotti

        bastava dire che era fatto apposta. volendo anche freedom from live ha un sgnificato, tipo “le distro si possono provare live senza installarle e questo da un senso di libertà, etc.” e spacciare l’errore for al posto di from, meno vistoso… 🙂 ma ormai lo sanno tutti, e poi mica siamo a squola 🙂 va bene così, no?

    • jonbonjovi

      Roberto l’ha già sottolineato più volte…è nato come un errore e rimarrà così ormai. Lo sappiamo tutti che è sbagliato, ma è solo un nome…

  • Mte90Net

    io uso openclipart library

No more articles