Sicuramente chi si avvicina al mondo Linux avrà sentito la celeberrima frase su Linux non serve deframmentare e questo è assolutamente vero.

Per chi utilizza Windows molto probabilmente saprà o avrà notato che dopo mesi di utilizzo il sistema operativo rallenta e questo è uno dei motivi per cui ogni tanto si deve deframmentare il disco.

Su Linux invece il nostro file system non richiede nessuna deframmentazione come potete notare anche se lo utilizzate per anni interi difficilmente rallenta o almeno non per colpa del nostro disco fisso ma per altri motivi.

Però bisogna anche dire che anche se in modo sensibile anche su Linux la nostra partizione si  può frammentare anche se però in tempi lunghissimi e sopratutto se viene utilizzato molto “pesantemente” (questo è possibile sopratutto quando si scarica giga e giga di file ogni giorno per anni).

Se utilizzato “normalmente” il nostro sistema non dovremo deframmentare il nostro disco.

Comunque sia oggi vedremo come fare a deframmentare una partizione Linux o solo una parte semplicemente utilizzando 2 piccoli script. Una volta deframmentato noterete sicuramente un leggero miglioramento,

Per deframmentare una partizione su Linux basta semplicemente avviare il terminale:
scarichiamo i 2 script per farlo digitino:
cd
wget http://dl.dropbox.com/u/964512/lffl/deframmentare/defrag.pl
wget http://dl.dropbox.com/u/964512/lffl/deframmentare/fragmentation.pl
chmod u+x fragmentation.pl
chmod u+x defrag.pl
ora sempre da terminale digitiamo:
sudo ./fragmentation.pl /home/tuonome
Dove al posto del  “tuonome” inseriremo il nostro user per esempio nel mio pc dovrò dare
sudo ./fragmentation.pl /home/roberto
occorre alcuni secondi
il comando di darà un risultato simile (occorre alcuni secondi):
0.784242203173445% non contiguous files, 1.08289257705636 average fragments.

Ora se vogliamo deframmentare la nostra home basta semplicemente digitare:
sudo ./defrag.pl /home/roberto/
conforme le dimensioni del nostro disco o cartella l’operazione può essere molto lunga.

Possiamo comunque terminare la deframmentazione in qualsiasi momento digitando da terminale: 

sudo killall defrag.pl
Ringrazio Simon Z. per la realizzazione della guida
No more articles