Dopo aver visto come installare Arch Linux e come installare l’ambiente desktop è giusto parlare di uno dei punti di forza di Arch Linux cioè il gestore dei pacchetti Pacman.
Pacman è il gestore di pacchetti presente in Arch Linux, molto apprezzato per la sua facilità di gestire i pacchetti e la sua velocità nel farlo. Grazie a Pacman possiamo installare nuovi pacchetti nella nostra Distribuzione, rimuoverli, aggiornarli e cercarli. Come accade in apt-get per Debian anche Pacman si sincronizza ad un server principale e ci permette di scaricare e installare i pacchetti completi di tutte le dipendenze richieste.
Pacman lavora da root per farlo basta semplicemente digitare su e inserire la password di root indicata al momento dell’installazione oppure da sudo.
Per chi arriva da Ubuntu o Debian abbiamo anche indicato il comando di apt-get paragonato a pacman per facilitarne all’utente l’utilizzo del comando.
Ecco quindi la lista dei principali comandi di Pacman su Arch Linux

Per aggiornare i repository:
pacman -Sy
in Debian / Ubuntu sarebbe apt-get update
Per aggiornare la Distribuzione
pacman -Su
in Debian / Ubuntu sarebbe apt-get upgrade

Note: possiamo aggiornare i repository e aggiornare la Distribuzione con un semplice comando (consigliato)
pacman -Syu

Per installare o aggiornare un singolo pacchetto o una lista di pacchetti da repository

pacman -S nomepacchetto 
esempio 
pacman -S gimp
in Debian / Ubuntu sarebbe apt-get install gimp

Note: possiamo installare un pacchetto aggiornando prima i repostitory per farlo basta digitare:
pacman -Sy nomepacchetto
esempio
pacman -Sy gimp

Per installare un pacchetto precedentemente scaricato

pacman -U nomepacchetto.pkg.tar.xz

esempio
pacman -Sy gimp-2.7.2-1-i686.pkg.tar.xz
in Debian / Ubuntu sarebbe dpkg -i  gimp-2.7.2-1-i686.deb

Note: Possiamo installare un pacchetto da un link per esempio:
pacman -U http://www.example.com/repo/example.pkg.tar.xz
Per rimuovere un pocchetto
pacman -R nomepacchetto

esempio

pacman -R gimp
in Debian / Ubuntu sarebbe apt-get remove gimp
Per rimuovere tutte le dipendenze del pacchetto che non sono usate da nessun’altro pacchetto installato

pacman -Rs nomepacchetto

esempio 
pacman -Rs gimp
in Debian / Ubuntu sarebbe apt-get autoremove gimp
Per cercare un pacchetto nei repository (possiamo inserire anche solo una parte del nome del pacchetto da ricercare)

pacman -Ss nomepacchetto

esempio

pacman -Ss gimp

in Debian / Ubuntu sarebbe apt-cache search gimp

Effettuare ricerche solo nei pacchetti installati:

pacman -Qs nomepacchetto
esempio 
pacman -Qs gimp
Scaricare un pacchetto senza installarlo
pacman -Sw nomepacchetto
esempio 
pacman -Sw gimp
Rimuovere i pacchetti inutilizzati 
pacman -Rs $(pacman -Qtdq)

in Debian / Ubuntu sarebbe apt-get autoremove

Questo è tutto
in caso di problemi o maggiori spiegazioni non esitate a segnalarceli commentando questo articolo
  • fabiogiu

    Semplice e potente!

  • Perrygi

    Note: possiamo aggiornare i repository e aggiornare la Distribuzione con un semplice comando (consigliato)

    pacman -SyuIn Debian e Ubuntu sarebbe “apt-get update && apt-get dist-upgrade”Una gran semplificazione dei comandi.

    • PerryGi

      Hem… volevo scrivere:
      pacman -Syu
      In Debian e Ubuntu sarebbe “apt-get update && apt-get dist-upgrade”Una gran semplificazione dei comandi.

      • idem se vuoi installare un’applicazione dopo molti giorni per esempio se voglio installare gimp basta dare da terminale

        pacman -Sy gimp

        cosi mi aggiorna i repo e poi installa gimp

        su ubu dovrei dare

        sudo apt-get update
        sudo apt-get install gimp

        inoltre non so se hai notato la velocità nell’installare
        inoltre in arch i pacchetti sono più “leggeri” di qualsiasi altra distro
        perché non contengono i file info ossia i vari help ecc che nessuno legge dato che c’è internet
        un esempio su ubuntu firefox è 14/15mb su alch 1.5mb e tutte e due non contengono le lingue manca solo la parte info!
        libreoffice per ubuntu è 150 mb per arch 85 prova solo a dare

        pacman -Sy libreoffice

        senza confermare l’installazione e vedrai che è circa 85mb poi aggiungi 3/4 tra font e lingue vai a 90 contro i 150 di ubu

  • Antonio G. Perrotti

    appena mi passa il mal di testa ci riprovo… non sono riuscito a regolare l’orologio neanche pregando in sumero antico. sarà per questo che non riusciva a sincronizzare i database? almeno, questo è ciò che mi è sembrato di capire dai messaggi di errore.

    • dovrebbe andare non ti preoccupare che risolviamo tutto

No more articles