Linux

Dopo recenti test effettuati da Phoronix ha confermato che un bug del Kernel Linux (uno dei tanti) riscontrato dalla versione 2.6.38 causa un eccessivo consumo di risorse energetiche in alcuni casi perfino riducendo di oltre il 30% la durata della batteria su computer portatile. Sarà il caso o non lo so ma dalla versione 2.6.38 la quale è stata contemplata da molti per contenere la Super Patch, il Kernel è peggiorato e non poco (al posto di renderlo scattante come dichiarato) inoltre dopo aver testato per settimane il nuovo Kernel 3.0 secondo me (e molti altri utenti) è ancor peggio!

Bando alle critiche e Patch Miracolose (come Vanna Marchi) è possibile migliorare il consumo del nostro portatile, come segnalato da Phoronix, forzando l’avvio del Active-State Power Management direttamente dal Grub.

Prima di procedere con la guida il mio consiglio è di utilizzarla sono in caso di reali consumi eccessivi e sopratutto per chi dispone di un pc portatile (se avete un desktop lasciate stare). Inoltre non è garantito che mi migliori completamente questo problema (a questo ci penserà Linux Torvalds..  quando? non si sa anche se finora non è stata rilasciata alcuna patch a riguardo).

Prima di procedere controllate se nel nostro sistema l’aspm è attivo per farlo da terminale digitiamo

dmesg |grep asp

se non c’è alcun risultato non proseguite con la guida se invece avrete un risultato simile a:

[    0.204201] pci 0000:02:00.0: disabling ASPM on pre-1.1 PCIe device.  You can enable it with ‘pcie_aspm=force’

potete proseguire con la guida.

Avviamo il terminale e digitiamo

gksu gedit /etc/default/grub

oppure

sudo -s
nano /etc/default/grub

alla 7/8 riga troverete:

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT=”quiet splash”

modificatela con:

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT=”quiet splash pcie_aspm=force”

salviamo e chiudiamo il nostro editor di testo (mi raccomando solo la riga sostituite)
sempre da terminale aggiorniamo il Grub digitando:

sudo update-grub

Riavviamo e (in teoria) dovremo avere un miglioramento dei consumi.

VIA | Phoronix

No more articles