Linux e i suoi primi 20 anni!

Vent’anni fa Linus Torvalds ha sviluppato il kernel, oggi Linux lo possiamo utilizzare ovunque, ma sarà sempre cosi?

In una recente intervista a Network World, Jim Zemlin (direttore della Linux Foundation) ha rilasciato alcune dichiarazioni che hanno fatto scatenare un vero e proprio putiferio dicendo:

“Vent’anni dopo che Linus Torvalds ha sviluppato il kernel del suo famoso sistema operativo, la battaglia tra Linux e Microsoft è finita e Linux ha vinto. Con l’unica eccezione dei computer desktop – continua Zemelin – Linux ha superato Microsoft in quasi tutti i mercati, compresi i server e il mobile…Penso che non dobbiamo più preoccuparci tanto di Microsoft. E’ stato il nostro grande rivale, ma adesso sarebbe come sparare sulla Croce Rossa” e per finire  “Il prossimo Steve Jobs probabilmente userà Linux”

Secondo Jim Zemlin quindi Linux ha vinto contro la Microsoft anche se basta girare l’angolo e vedere che solo il 10% (seconde me anche meno) dei pc desktop utilizza Linux.

Linux comunque è installato su molte altre cose dai sistemi di controllo del traffico aereo all’infotainment fino ai sottomarini nucleari. Linux equipaggia il super collider del CERN da 10 miliardi di dollari. I mercati azionari usano Linux per il “72% degli scambi azionari del 2010”. Inoltre in dieci anni di supercomputing, i supercomputer Top 500 sono passati dal 96% di Unix al 96% di Linux.
Non dimentichiamoci di Wall Street  negli ultimi 10 anni il titolo del vendor Linux Red Hat è cresciuto del 400%. Amazon Kindle (che come ben sappiamo è un dispositivo Android Linux) domina il mercato degli e-book reader. Poiché l’open source aiuta le aziende a controllare il proprio destino, Linux e l’open source avranno un ruolo crescente da giocare nel mercato smartphone e tablet.

Linux e i suoi primi 20 anni!

Ma allora perché Linux non domina anche nei desktop?

Purtroppo entrare nell’ottica del utente “normale” è alquanto difficle sopratutto quando si parla si software free o come si usa dire non cosa un cazzo niente. Dire che un sistema operativo che costa 0 Euro è migliore di uno che costa 200/300 Euro è alquanto dura da spiegare dato che nella vita “di solito” più di paga più si ha  (oppure se costa poco c’è sempre il suo perché!).
Il problema di fondo, secondo me, la mancanza di hardware supportato e la mancanza di software proprietari. Anche se in questi hanno si è lavorato molto perché qualsiasi Sistema Operativo Linux giri senza problemi su qualsiasi pc sono ancora molti i problemi di incompatibilità o malfunzionamenti con alcune periferiche. E poi la mancanza di software proprietari come, per esempio, la Suite Adobe o Autodesk offrono un buono spunto per passare da Windows o Mac a Linux.

E voi cosa ne pensate?

  • Sono fondamentalmente d’accordo, quando poi ci si mettono anche le pubbliche amministrazioni ….
    http://www.rete.toscana.it/sett/territorio/carto/cartopage/pagine/10000.htm
    (a proposito di autodesk)

  • Maurosabatino

    ti do ragione su tutto purtroppo linux vedo che rimane sempre di nicchia ormai lo spauracchio che sia difficile da usare è bello che superato gnome usa le finestre cm windows. uno dei maggiori problemi infatti credo sia proprio che nn ci siano compatibilità con i grandi software vedi ad esempio adobe e vedi i videogames e possiamo dire tutto quello che vogliamo che ci sono le stesse cose come gimp o open office e via discorrendo, però l’utente medio viene frenato da queste cose. e poi manca seriamente un qualcosa che pubblicizzi linux ma seriamente e che sia incisiva. e cmq per concludere io windows si lo vedo qualitativamente inferiore ormai a tutto quello che c’è in mercato ma la guerra nn sono così convinto che sia vinta definitivamente.

    • nei desktop penso che nessuno possa vincere contro windows
      windows è intoccabile,
      se aumenta di popolarità canonical tra 5/6 anni verrà acquistata da microsoft e lasciata morire
      competere con il potere windows ora come ora è impossibile!

      • Aniello Luongo

        Mai dire mai, è poi ci sono le distribuzioni in linux, microsoft mica se le può comprare tutte le società.

  • Davide

    Sul ottica dell’utente normale io ho la mia idea, al popolo bue puoi dare gratis quello che ti pare, ma al popolo bue ama sembra piaccia prenderlo in quel posto pertanto correrà sempre dietro a chi glielo appoggia meglio che debba pagare oppure no.

    • pensa te che c’è ancora gente che pensa più il software costa più è migliore
      aziende che spendono capitali per software utilizzato solo in parte mentre potrebbero spendere 0 e avere un software più semplice
      altri che preferiscono avere photoshop craccato per ritagliare una foto che non avere un gimp o un programmino che con 2 click il gioco è fatto! Se costa è buono se è gratis è un cesso!!!

  • Io ci provo continuamente a diffondere linux, in particolare Ubuntu, ma purtroppo la risposta più frequente è che è difficile, ma questo succedeva ai tempi di Linus, adesso inserisci il cd e lo installi senza problemi.

    • vero ma come avrai anche tu notato la gente è un po scettica nei confronti un un programma gratis. pensa sempre che sotto ci siano imbrogli oppure non sia meglio di windows o mac.

  • Rossonero Di Vergogna

    non è solo quello. ci sono alcuni programmi che si usano per lavoro che pure con Wine non girano bene.

    • è vero, ho un’amico che su alcuni giochi per windows gioca meglio con linux con wine che con windows. Il problema è che lavorare sempre con programmi per altri sistemi operativi non è il massimo. Nell’ottica professionale però il discorso cambia, difficilmente un’azienda sceglie linux se poi deve utilizzare wine per far funzionare un softwaro, utilizzano windows o mac e basta.

  • JM

    If you don’t know the story go back to 1981 and you will know why M$ is today the king of desktop.
    Back 1981 IBM couldn’t believe or preview the power they gave for a company that even had a OS they use to call DOS. IBM signed a agreement with Mr. Gates and the world, that moment was changed, and the rest is history. Linux is gaining momentum and I believe specially because of the power of internet soon (10 years or so) the things will go in favor of Linux.

    • we also hope that the latest versions of Microsoft are really worth! W Linux

  • cerash

    io ho felicemente ubuntizzato una decina di persone… non dobbiamo arrenderci! quanto alla regopne toscana… mandiamogli le nostre lamentele! sono loro che sbagliano ad utilizzare i plug che non vanno! se gli arrivano molte lamentele, ci ripenseranno, spero!

    dai, che ce la facciamo! quanto a canonical… se venisse acquistata da microzoz (non voglio pensarci) linux non morirebbe! ci sono sistemi anche più semplici di ubuntu, vedi pinguy!

    forza ed al lavoro!

  • salvatore cozzolino

    Io penso che la questione software che costa 2-300€ sia una grande baggianata… sfido chiunque ad avere software non contraffato sul proprio pc, i primi a non dare versioni originali dei software sono proprio i centri assistenza pc che per finire si fanno pagare per una licenza originale… bah… il punto è che le utenze medie sono stupide, per loro il pc è come un frullatore, basta che aprono internet explorer per vedere facebook si sentono geni informatici… quindi sinceramente preferisco che gnu/linux resti il miglior sistema operativo da scoprire e da scegliere, io almeno quando lo scoprii e lo installai dopo solo due settimane di utilizzo formattai la partizione windows…

No more articles