Ubuntu

Per chi non lo sapesse Ubuntu nasconde (di default) le cartelle o file semplicemente nominandole con un “.” punto iniziale. Se vogliamo nascondere un file o una cartella basta rinominarla aggiungendo il “.” davanti. Esempio vogliamo nasconedere la cartella lffl basta rinominarla .lffl e verrà nascosta.

Ma come fare a visualizzare i file nascosti?

Ecco i tre metodi più utilizzati

1. il più facile e diffuso è da Nautilus premiamo contemporaneamente Ctrl + h
ed ecco apparire i file nascosti. Ci basterà ripremere  Ctrl+h per ritornare a nasconderli. In alternativa possiamo anche fare Visualizza -> Mostra File Nascosti. Se utilizziamo Kde, su Dolphin o Konqueror basta premere F8 ed ecco apparire i file nascosti, ci basterà ripremerlo per farli scomparire.

2. possiamo visualizzare i file nascosti anche da terminale basta digitare

ls -al

e avremo i nostri file nascosti ben elencati

3. impostando di default la visualizzazione dei file nascosti. Se vogliamo avere sempre i file nascosti visibili basta avviare il terminale e digitare

gconf-editor

Nella finestra dell’editor di configurazione cliccate due volte sulla cartella “desktop“, poi due volte sulla cartella “gnome” e quindi una volta sulla cartella “file_views” nella parte sinistra. Nella parte destra applicate la spunta sulla voce “show_hidden_files“. Ed ora averemo i nostri file nascosti sempre visibili. Per ripristinare rifare la procedura e rimuovere la spunta su “show_hidden_files“.

No more articles