Ubuntu

Uget è un semplice download manager scritto in GTK+.
Supporta la possibilità di riprendere i download interrotti, gestire delle code, classificare i download in categorie con configurazioni personalizzabili, scaricare un lista di file da un file html, monitorare gli appunti ed integrarsi con Firefox con Flashgot.

Le novità della nuova versione 1.6.1Stable“:

  • fix for resuming a download after a retry
  • Update translation file – zh_CN.po
  • Add new command argument “–set-offline”.
  • fix building error in some distribution.

Per installare Uget 1.6.1 su Ubuntu 10.10 Maverick e 10.04 Lucid basta scaricare il pacchetto dal link posto sotto:

Per Ubuntu 10.10 Maverick

download Ubuntu 10.10 Maverick i386
download Ubuntu 10.10 Maverick amd64

Per Ubuntu 10.04 Lucid

download Ubuntu 10.04 Lucid i386
download Ubuntu 10.04 Lucid amd64

Uget 1.6.1 possiamo anche installarlo attraverso i PPA LffL Lucid o Maverick per maggiori informazioni basta consultare QUESTO articolo.

home Uget

  • Paolo

    Credo che dovreste segnalare quando il programma in questione si trova comodamente nei repository tradizionali anziché promuovere la scomoda e poco sicura pratica “alla windows” del scarica e installa. Soprattutto quando nei repository si trovano già versioni recenti.

    Comunque vi seguo da un po’ e vi ringrazio dei numerosi suggerimenti che date.

    • la versione è la nuova versione 1.6.1, rilasciata ieri pomeriggio, e non la 1.6.0 presente nei repository ufficiali ubuntu, inoltre nella nuova versione sono stati corretti molti problemi quindi per chi utilizza uget è consigliabile aggiornarla alla nuova versione

      io posto 2 tipi d’installazione per accontentare sia gli utenti che amano installare senza aggiungere alcun ppa che quelli che hanno già i miei ppa

      quella che tu indichi come “poco sicura pratica “alla windows” del scarica e installa” alla fine è uguale che fare un sudo apt-get install (se prima hai installato i ppa).
      Inoltre i miei ppa offrono solo applicazioni stabili e testate precedentemente su più distribuzioni (cosa che ti posso garantire nemmeno in tutte le applicazioni che ci sono nei repository ufficiali lo sono)

      inoltre quando tu dici
      “Soprattutto quando nei repository si trovano già versioni recenti” non è vero non tutte le applicazioni presenti nei ppa ufficiali sono aggiornate, vengono corretti i bug relativi alla versione corrente, esempio transmission la trovi su Maverick alla versione 2.04 e sarà sempre quella, anche se come puoi vedere il produttore ha già rilasciato la versione 2.11
      io e i lettori che utilizzano e i miei ppa ( e ti possono garantire che sono a migliaia) riisciamo ad avere una distribuzione sempre aggiornata mantenendola sicura e senza problemi
      ciao

      • Paolo

        Erano due le mie critiche: sulla versione e sull’uso dei pacchetti.

        Sulla versione, chiedo scusa, non avevo notato che fosse 1.6.1.

        Sulla questione dei pacchetti: secondo me bisognerebbe promuovere molto di più l’uso dei repository e dimenticare l’uso dei pacchetti deb. Questi si possono trovare anche al di fuori di circuiti controllati con i relativi problemi di sicurezza (vedi il famoso caso di un tema su gnome-look impacchettato in un deb: conteneva un malware).

        Come dici correttamente “[…]è uguale che fare un sudo apt-get install (se prima hai installato i ppa)”, ma è proprio nella parentesi che sta il punto. Credo che dovresti partecipare anche te alla diffusione dell’uso dei repository e non includere i link ai pacchetti. Era solo questa la mia critica, non criticavo il fatto che tu potessi diffondere software potenzialmente pericoloso.

        • ciao purltroppo ho ancora molti lettori che chiedono i pacchetti e non i ppa, io di solito li metto tutti e due poi pianpiano comincerò solo ad inserire i ppa
          inoltre come puoi ben vedere ho comiciato ad inserire ppa specifici per applicazione, esempio ho ppa solo per vlc, gimp. thunderbird, ecc
          ciao

  • Mgiuliano

    Al di là della discussione che mi trova d’accordo con Paolo, mi chiedo perchè le persone preferiscano i pacchetti. Io personalmente mi stranisco quando trovo solo i pacchetti. Oltre ai già citati problemi di sicurezza, creano disordine, non ricordo mai quando faccio update del sistema quale erano installati a mano e quali no…trovo estremamente più comodo l’uso dei repos…uno dei motivi per cui preferisco linux a windows…la gente secondo me ha un approccio poco maturo e non valuta realmente quando le cose sono migliori o più comode, vuole solo trovare la pappa pronta nel solito modo a cui è abituata e non sforzarsi neanche di un millimetro….mah…

    • quoto su tutto, come vedi sto cercando anche di creare un ppa specifico per le più conosciute/utilizzate applicazioni. Purtroppo ci cerca di accontentare un po tutti, anche se come tu dici è solo far capire il “buono” dei PPA.
      Ripeto un po alla volta cercherò di postare solo i PPA ma pian piano
      Ciao

      • Alessandro

        A me, invece, che sono un nuovo utente di ubuntu questo blog piace moltissimo, lo trovo sempre pieno di novità e cose curiose da provare.
        Quello che manca, sempre secondo me, sono delle sezioni per chi è alle prime armi dove venga spiegato (ad esempio) cosa sono i PPA, come includerli ecc.
        Vi garantisco che divulgando queste semplici nozioni, che magari ai più paiono scontate, verrebbero attirati molti più utenti verso questo magnifico mondo.
        Scusate la lunghezza del messaggio

No more articles