In questi giorni ho pubblicato alcuni articoli riguardanti estensioni per Firefox e Chrome riguardanti la possibilità di rimuovere la pubblicità, spam  ecc per migliorare la navigazione e sopratutto la nostra sicurezza mentre navighiamo.

Pensavo di far niente di male, ma dalla pubblicazione di questi articoli ho ricevuto una  ventina di commenti ed email con minacce di ogni tipo. Dalla chiusura del blog alla minaccia di “farmi nero” ai comuni insulti ecc

Molti blog, compreso questo, utilizzano come forma di guadagno attraverso annunci pubblicitari. Molti sono i servizi che offrono tutto questo, da google adsense, heyos ecc e si guadagna o sui click o su quanti visitano il blog oppure (la peggiore) su quanti installano programmi.

Molti di questi indicano che la pubblicità serve per pagare i domini, server ecc e fin qui è capibile; quello che non è capibile però che c’è un limite a tutto

In questo blog, ad esempio, ci sono 2 banner ok ma disturbano? Aprono pagine che nessuno a chiesto? Creano spam?
Esistono invece alcuni siti dove per guadagno (o come dicono per pagare le spese per dominio) ci son più banner che articoli, mettono banner che si aprono dappertutto sopra i link ecc, apri il sito si aprono altre 5 pagine di pubblicità. Esistono anche siti/blog che segnalano che per vedere partire di calcio bisogna installare programmi (che indicano legali) che una volta installati l’unica cosa che ti fanno realmente vedere (e molto bene) è la pubblicità. E’ possibile tutto questo.

E’ possibile che un lettore per cercare una qualsiasi guida o articolo debba essere tempestato di finestre che si aprono perché chi ha creato la guida si deve pagare il dominio?

Se in questo blog si è parlato di estensioni che rimuovono tutto questo è giusto o sbagliato?

Io ho solo segnalato e consigliato di installare queste estensioni perché ormai in certi siti/blog/forum non è possibile navigarci per tutti questi banner ecc.

Se ho recato danno a qualche blog sono il primo a scusarsi ma è giusto che si comici a parlare di questo problema che si sta sempre più diffondendo nella rete.

Per chi ha segnalato che devo rimuovere questi articoli, mi dispiace ma restano.

No more articles