La memoria RAM utilizzata da Firefox per funzionare a dovere, dipende dal quantitativo di finestre aperte, dal numero di siti memorizzati nella cache del’applicazione o dal tipo di pagine Web che stiamo visualizzando. Ad esempio, quelle contenenti molti filmati o animazioni di tipo Flash, sono le più esigenti in fatto di risorse. Il consumo medio di RAM da parte di Firefox varia dai 70 RAM e Firefox ai 90 MB ( a volte anche dipiù).

Tuttavia possiamo eseguire una procedura che ci permette di ottimizzare maggiormente l’utilizzo delle risorse disponibili da parte del browser. Dopo aver avviato Firefox, nella barra degli indirizzi immettiamo il comando

about:config

per entrare nel pannello di configurazione (clicchiamo si Farò Attenzione lo prometto per confermare).
Cerchiamo quindi la voce

browser.cache.disk.capacity

e modifichiamone il valore son il tasto destro del mouse -> modifica -> inserendo il numero 20000.

Così facendo, abbiamo impostato un quantitativo di spazio non eccessivamente elevato per la memorizzazione delle pagine nella cache. Facciamo poi clic con il tasto destro del mouse e nel menu delle opzioni che appare, selezioniamo la voce Nuovo-Boleano.
Scriviamo quindi l’istruzione

config.trim_on_minimize

e impostiamo il valore True.

Questa opzione ci permette di ordinare di ottimizzare la distribuzione della RAM quando le finestre del browser sono minimizzate. Continuiamo le operazioni cercando la stringa

browser.sessionhistory.max_total_viewers

che ha come valore il numero -1.

Immettendo 0 o un qualsiasi numero intero, indichiamo all’applicazione quante pagine vogliamo vengano archiviate nella memoria. Disabilitando questa opzione, utilizzando pertanto il valore 0, abbiamo un buon risparmio di risorse.

Chiudiamo tutto e godiamoci il nostro Firefox più performante…

Prima di effettuare queste procedure è sempre consigliabile eseguire un backup delle impostazioni che siamo soliti utilizzare all’interno di Firefox. In questo modo, nel caso dovessimo eseguire un passo errato, siamo sempre in grado di recuperare le funzionalità dell’applicazione

No more articles