Se vogliamo monitorare il nostro pc connesso a casa nostra dal nostro sdraio al mare, potremo tranquillamente farlo utilizzando TeamViewer.
<!–bf2e23e6082a4a09b8eaca77219c5bca–>
TeamViewer è una famosa applicazione per la condivisione del Desktop, da poco disponibile anche per Linux, facile da usare e completo di opzioni, come il trasferimento di file o la creazione di una VPN completa.

Il controllo remoto e la condivisione del desktop a distanza non sono più applicazioni solo alla portata di esperti informatici. Con programmi come TeamViewer  è possibile mettere in comunicazione due computer in pochi secondi e con un livello di difficoltà elementare.

Prima di tutto è necessario lanciare TeamViewer sui due computer e da uno di essi collegarsi all’altro (che funziona come VPN server), semplicemente inserendo i dati di accesso generati all’avvio dal client remoto. Dopo questo semplice passaggio, si avrà un accesso completo al computer remoto. Controllo diretto sul desktop, trasferimento dei file, chat e altro ancora sono possibili e altrettanto facili da usare. TeamViewer offre diverse opzioni per ottimizzare la connessione, vari livelli di sicurezza, e persino la possibilità di registrare un video della sessione in corso. Utilissimo per mostrare a qualcuno poco esperto come eseguire un’operazione direttamente sul suo PC. Inoltre non ha bisogno di installazione, il che lo rende estremamente comodo per tutti i tecnici informatici che possono portarselo in giro su una pendrive USB.

Per utilizzare  TeamViewer su Ubuntu possiamo utilizzare 2 versioni la versione portable (che non richiede alcuna installazione e la possiamo utilizzare su più distribuzioni) oppure installandolo.

1. Versione portable

avviamo il teminale:

scarichiamo l’applicazione

wget http://portablelinuxapps.org/TeamViewer%205/download

rendiamola eseguibile

chmod +x TeamViewer 5

e avviamola

./TeamViewer 5

2. Installiamola, su Ubuntu / Debian scarichiamo il pacchetto da QUESTA pagina, cliccarci sopra e confermare.

No more articles