Wine è un’applicazione che consiste nella riscrittura delle API di Windows su di X, OpenGL,  e Unix/Linux. Pensate a Wine come uno strato di compatibilità per l’esecuzione di programmi di Windows sotto Unix/Linux. Wine non richiede Microsoft Windows, in quanto si tratta di una alternativa completamente gratuita delle API di Windows con il 100% di codice non Microsoft, tuttavia Wine può anche usare le DLL native di Windows nei casi in cui alcuni programmi ne necessitano.

Ecco le novità della nuova versione 1.2 tratte dal sito del produttore:

Loading and running 64-bit Windows applications is now supported on x86-64 processors.

There are now two flavors of Wine prefixes, 32-bit and 64-bit. 32-bit prefixes only support 32-bit applications, while 64-bit prefixes support both 32-bit and 64-bit applications. The prefix flavor is set at prefix creation time and cannot be changed afterwards, since all the files and registry entries are in different locations. Backwards compatibility is ensured by considering all prefixes created with older Wine versions to be 32-bit.

Per installare o Aggiornare Wine su Ubuntu 10.04 Lucid e 9.10 Karmic occorre per prima cosa integrare i repository ufficiali Wine nella nostra Distribuzione per farlo basta avviare il terminale e scrivere:

sudo add-apt-repository ppa:ubuntu-wine/ppa && sudo apt-get update

ora se abbiamo Wine installata in una versione precedente basterà aggiornare la nostra Distribuzione altrimenti installiamo Wine con un semplice:

sudo apt-get install wine

Confermiamo ed ecco installato/aggiornato il nuovo wine.

In caso di future nuove versioni ci basterà aggiornare la nostra Distribuzione.

Per le versioni di Ubuntu precedenti consiglio di scaricare il pacchetto specifico per la propria Distribuzione da QUESTA pagina

No more articles