Va bene, lo sappiamo, non dovremo usare gli MP3. Ma come è successo in passato con il VHS, che divenne lingua franca del video, così il formato MP3 è il formato audio più diffuso. Non si tratta del formato peggiore, anzi, ma non è perfetto. Non sarebbe tanto male se non ci fossero così tanti modi per creare file MP3 malformati. Pensate a tracce che si bloccano, che urlano troppo, che contengono informazioni sbagliate ecc. MP3 Diags potrebbe apparire come un’altro superfluo editor di Tag, ma in realtà offre molto di più. Le sue funzioni di gestione dei tag sono solo la facciata dietro cui si nasconde il suo vero scopo, cioè darci la possibilità di sistemare eventuali difetti dei file audio. Con estrema tenacia, MP3 Diags fruga nei meandri dei nostri file MP3 alla ricerca di magagne come frame incompleti, tag incomprensibili, informazioni mancanti, errate impostazioni di normalizzazione e altro ancora.
Con l’aiuto di alcuni strumenti, interni ed esterni, l’applicazione, oltre a trovare gli errori, può anche cercare di sistemarli con i comandi che troviamo nella finestra principale dell’interfaccia. Le icone non sono particolarmente intuitive, quindi se non siamo sicuri della loro funzione, è consigliabile leggere i tooltip corrispondenti. Se vogliamo intervenire sui tag, c’è una finestra a parte per farlo. Essa interroga MusicBrainz e altri siti alla ricerca di cover e delle classiche informazioni. Ci sono anche un complicato set si filtri e strumenti per far combaciare i tag e nomi dei file o viceversa. Vi consiglio di fare un po’ di prove con queste funzioni prima di scatenarle contro la nostra collezione di file MP3. L’installazione è molto semplice basta scaricare il pacchetto dal link posto sotto e cliccarci sopra e confermare. Per sfruttare al meglio l’applicazione consiglio di installare anche MP3Gain per la normalizzazione del volume per farlo su Ubuntu e Debian basta avviare il terminale e scrivere:

sudo apt-get install mp3gain

e confermare.

download Ubuntu
download Fedora
download Mandriva
download openSUSE

No more articles