Pinta è una semplice applicazione scritta in Gtk+ per il ritocco fotografico e l’editing di immagini di qualunque genere.
L’applicazione presenta la possibilità di gestire la nostre immagini grazie all’uso dei livelli, di “undo” illimitati (si possono annullare tutte le operazioni compiute su un’immagine), e strumenti di disegno di vario tipo.

Ecco le novità della nuova versione 0.4 tratte dal sito del produttore:

    *  Support for opening and saving in OpenRaster (.ora), a simple multi-layered bitmap format compatible with Krita, MyPaint, and GIMP (with a plugin).
    * Saving in BMP, ICO and TIFF in addition to the already supported JPEG and PNG.
    * Docking tool windows.
    * Better, non-pixelated resize algorithm.
    * Improved text tool, with full Unicode input and no more pesky squares.
    * Zoom by mouse wheel and hotkeys.
    * Better GNOME integration: toolbar respecting system settings, and open/save dialogs remembering the directory and file name and suggesting the Pictures directory by default.
    * And bugfixes, of course!

Ricordo che la versione proposta in questo articolo non è la versione Finale, la versione è ancora in fase di sviluppo (anche se utilizzandola in questi giorni non ho rilevato nessun bug/problema).

Per installarlo su Ubuntu 10.04 Lucid basta scaricare il file .deb dal link posto sotto cliccarci sopra e confermare oppure aprire il terminale  e scrivere:

sudo dpkg -i *.deb

e poi

sudo apt-get install -f

confermiamo e alla fine avremo il nostro Pinta installato.

Per maggiori informazioni

home
download Ubuntu 10.04 Lucid 32/64 bits

No more articles