KBackup è un’ applicazione che consente di eseguire il backup di qualunque file o directory.Utilizza un albero di directory per selezionare i file e cartelle da  eseguire il backup, il tutto molte facile e comprensibile da chiunque utilizza l’applicazione. Permette di salvare le impostazioni nel cosiddetto “profilo” dei file, il profilo è un semplice testo contenente le definizioni per le directory dei file di essere inclusi o esclusi dal processo di backup. Inoltre, esso consente di definire se il backup deve essere salvato. L’obiettivo può essere una directory locale (ad esempio un dispositivo montato locali come un’unità ZIP , chiavetta USB, ecc), ma può anche essere un qualsiasi URL remoto (ad esempio smb: / / remote / some_path) per il backup dei dati di alcuni server centrale, ecc

Ecco le novità della nuova versione 0.6.3 tratte dal sito del produttore:

– When running in non interactive mode (e.g. cron), do not use KIO but only direct file access
as KIO needs a KDE session and $DISPLAY
This now makes the slice-reduction on the local target dir work

Per installarlo su Kubuntu 9.10 Karmic basta avviare il terminale e copiare la stringa riportata sotto e confermare:

sudo add-apt-repository ppa:leviatan1/ppa && sudo apt-get update && sudo apt-get install kbackup

 
Per installarlo su Kubuntu 9.04 Jaunty basta avviare il terminale e copiare la stringa riportata sotto e confermare:

sudo apt-key adv –recv-keys –keyserver keyserver.ubuntu.com 0xAED6BB2B567920537D4B2B5315DB8CC335B4E2AD && sudo echo “deb http://ppa.launchpad.net/leviatan1/ppa/ubuntu jaunty main” | sudo tee -a /etc/apt/sources.list && sudo apt-get update &&  sudo apt-get install kbackup

al termine avremo il nostro KBackup installato nella nostra Distribuzione.

In caso di future nuove versioni ci basterà aggiornare la nostra Distribuzione.

Per maggiori informazioni consiglio di consultare il sito del produttore accessibile direttamente dal link posto qui sotto.

home

No more articles