domains for less than $1
In questa guida vedremo come aggiornare Ubuntu e derivate nella nuova release 15.04 Vivid Vervet.

Update Ubuntu 15.04 Vivid
I developer Canonical hanno lavorato molto in questi mesi per rendere la famosa distribuzione Linux sempre più stabile e completa. Tra le tante novità incluse in Ubuntu 15.04 Vivid troviamo ad esempio driver open source e proprietari aggiornati, Linux 3.19, la migrazione in GTK+ 3.14, migliorie per il window manager Compiz ecc. Per le derivate la novità più importante è sicuramente l’arrivo di Plasma 5 di default in Kubuntu 15.04 Vivid, nuova versione che rende l’ambiente desktop “K” più completo e moderno. Per gli utenti che hanno installato una release precedente è possibile aggiornare la distruzione alla nuova versione 15.04 Vivid, ecco come fare.

Prima di procedere con l’aggiornamento verso la nuova 15.04 Vivid è importante effettuare il backup dei nostri dati più importanti o meglio ancora dell’intero sistema operativo. Per farlo possiamo utilizzare alcuni tool dedicati come ad esempio TimeShift oppure Systemback.

Una volta effettuato il backup aggiorniamo la distribuzione digitando da terminale:

sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

e riavviamo.

Al riavvio possiamo procedere con la migrazione in Ubuntu 15.04 Vivid.

Per Ubuntu, Xubuntu, Lubuntu e Ubuntu MATE basta cliccare su ALT+F2 e digitare:

update-manager -d

e premiamo invio.

Ubuntu - Update Manager D

Si aprirà il gestore degli aggiornamenti che ci indicherà di confermare o meno l’aggiornamento in Ubuntu 15.04 Vivid.

Per Kubuntu invece basta avviare KRunner digitando Alt+F2 e inserire:

kubuntu-devel-release-upgrade

e confermiamo l’aggiornamento in Kubuntu 15.04 Vivid.

Al termine riavviamo la distribuzione ed ecco la nuova release 15.04 Vivid.

  • Federico Biasiolo

    Si ma non dici neanche che scheda grafica hanno..
    Mint box2 ha una Intel HD4000, inoltre sul sito che hai linkato c’è scritto che monta un i7 non un i5…

    • non lo scritta la gpu perchè non si sa
      ho solo inserito i dettagli rilasciati da mint
      quella del sito che dici te è Intense PC che ha lo stesso case di MintBox ma non ha niente a che vedere con il nuovo mini-pc si linux mint

  • I computer compatti di altre marche (come ad es. Asus) hanno migliori prestazioni e un prezzo più contenuto.

    AMD poi non la digerisco.

  • jboss

    software center è rimasto alla versione 13.10 come la distro linux + baggata di tutte ma la più usata è fa sempre cagare

    • Marco Missere

      Buggata lo sarà per te. Cagare lo farà per te.

      • Concordo tant’è che gli ho consigliato del buon riso…

    • Magari mangia del riso e vedrai che ti passa, abbi rispetto per chi la usa per lavoro senza problemi…

    • eew

      aspetta a fare l’upgrade, la versione “stabile” arriva il 23 aprile quella è solo una beta.

    • JackPulde

      Software center non lo aggiornano più perchè verrà tolto definitivamente quando uscirà Unity 8.

      “+ Baggata” quindi anche Debian?

      “sempre cagare” Sai…ci sono migliaia di distro disponibili… Puoi sempre sceglierne un’altra.

      P.S. Perfavore non dirmi che usi Mint (dopo la tua affermazione su ubuntu).

      P.S.S. Tanta gente la pensa come te ma intanto si è impostata il desktop con la barra a sinistra come su Ubuntu.

      • SGAB

        Beh, non è che l’ha inventata Ubuntu la barra a Sinistra, e tantomeno i pulsanti a sinistra, che sono stati presi da un OS che ha come “stemma” una mela…

        • Falso

          Ma anche no. Anche la mela ha copiato a sua volta.

          • SGAB

            Sarà, ma intanto non da Ubuntu

        • JackPulde

          Non ho mica scritto che “l’ha inventa Ubuntu” la barra a sinistra (o i pulsanti… anche se non ho scritto nulla a riguardo)..

          Sta di fatto che viene molto criticata… per poi vedere che utenti KDE o XFCE la scopiazzano. :/

          • SGAB

            Vero, ma Io non critico Unity per quello. Io metto le cose a sinistra da prima di Unity e di Ubuntu

  • loki

    roberto perchè dai istruzioni per aggiornare ad una versione ancora in fase di sviluppo? per di più senza neppure la minima avvertenza. quando sarà rilasciata ufficialmente e l’opzione comparirà in automatico nel gestore degli aggiornamenti (senza l’opzione -d, insomma), allora sarà sicuro aggiornare. per ora non è affatto garantito che non ci siano problemi anche nella procedura di aggiornamento stessa, soprattutto non sarei così sicuro che siano stati gestiti tutti i possibili casi del grosso passaggio da upstart a systemd

    • Marco Missere

      Sì, in effetti anche io nonostante apprezzi molto lffl e il lavoro di Roberto, non capisco il motivo di questo articolo prematuro.

      • In genere beta2 per Ubuntu vuol dire stabilità… Quindi non ci vedo niente di male a meno che non vuoi fare il vigile urbano…:)

        • Marco Missere

          Per Ubuntu LTS forse, ma questa è una release non LTS, che anche da “stabile” in realtà non lo è poi così tanto, prova a pensare quando è ancora beta.

        • oddio, in ubuntt spesso ci sono problemi anche nel primo mese del rilascio stabile delle LTS.
          quindi è un po un azzardo dire che per ubuntu gia beta 2 vuol dire stabile

          • Qual’è quel sistema perfetto anche nei primi mesi? Quello che verrà forse…

          • tra essere senza alcun problema e l’aver diversi problemi anche gravi ci sono parecchie vie di mezzo.
            e ci sono diverse distro che puntano pià alla stabilità che alla puntualità delle date da rispettare

          • Dario Grillo

            quello che dico anch’io, come fa canonical ad avere ancora questo sistema di rilasci? cioè ad un mese dall’uscita è ancora in beta, nemmeno in RC, ma dare più tempo agli sviluppatori per il bug fixing no??!?

          • eew

            archlinux

          • loki

            benvenuti bambini! cominciamo per l’ennesima volta lo scontro tra la fazione che arch è ad alto rischio di sminchiamento quando l’aggiorni contro la fazione che giura sulla mamma che sono 10 anni che ha la stessa installazione? no eh

          • SGAB

            Stò morendo! Ahahahahahah!
            “Arch è la distribuzione più complicata al mondo!”
            “Giuro su La Mamma che ho Ubuntu da 40 anni!”
            “MA che cavolo dici! Ubuntu non esiste da così tanti anni, è Arch che è il primo sistema operativo del mondo, ed ha inventato tutte le altre distro!”
            Ahhahahahahahah!

  • Roberto non ha bisogno di pseudo vigili urbani che gli dicano cosa è quando pubblicare…

    • Marco Missere

      Hai ragione, ma per noi che magari sappiamo di cosa stiamo parlando e sappiamo come muoverci. Il problema è per gli utenti alle prime armi, che non conoscono il rischio cui vanno incontro.

    • eew

      Ne ha bisogno si di vigli urbani, la gente rischia di perdere mesi di lavoro per aggiornare ad una beta. E’ meglio che corregga.

      • Magari fatti un blog e lo smentisci… 🙂

        • eew

          ma smettila di dire cacchiate quanti anni hai? 12?

          • SGAB

            No, 2, ma non centra niente, è un caso particolare.

    • loki

      perchè è un dio (senza offesa a roberto)!
      ma visto che non è un dio, le sue scelte sono contestabili come quelle di qualunque altra persona. nessuno dice che l’articolo debba essere cancellato (faccio sempre un putiferio io quando si parla di privacy e censura…), però come minimo mi sembra obbligatorio specificare nel titolo e nel corpo che si sta passando ad una versione in fase di sviluppo e che è molto probabile che non vada tutto liscio

  • olosip

    E per Ubuntu Gnome?

  • eew

    **ATTENZIONE** NON FATELO!! AVRETE UNA VERSIONE BETA INSTABILE!! ASPETTATE FINCHE NON ESCE L’ UPGRADE AUTOMATICO DI UBUNTU. LA VERSIONE STABILE ARRIVA IL 23 APRILE **WARNING** **ACHTUNG**

    • adalberto santarelli✰✰✰✰✰

      grazie

    • Styleparrucchiere Natalizi

      Già è uscita e come funziona?

  • ukira

    Troppo tardi, ho eseguito l`aggiornamento e ho questo errore(E: Sub-process /usr/bin/dpkg returned an error code (1)) e il gestore aggiornamenti bloccato. Cosa posso fare per risolvere?

    • GreenRabbit

      entra con una live copiati i dati che ti servono e reinstalla con una versione stabile (questo è quello che ho fatto io)

      la beta è ancora molto instabile, sconsigliatissimo inoltre aggiornare con quel comando molto meglio un bel formattone 🙂

  • mrko27

    Uso Ubuntu dalla 7.04 ed ho sempre installato versioni Beta ( qualche volta anche alpha) . Mai avuto problemi. Ubuntu in Beta e’ quasi definitivo ed e’ privo di grossi bug, quindi polemica inutile direi !

    • ukira

      roppo tardi, ho eseguito l`aggiornamento e ho questo errore(E:
      Sub-process /usr/bin/dpkg returned an error code (1)) e il gestore
      aggiornamenti bloccato. Cosa posso fare per risolvere?
      non e` una polemica ma fatti evidenti

      • JackPulde

        TI ha già dato una possibile soluzione GreenRabbit… Hai provato?

        Comunque cosa costava aspettare una ventina di giorni :/?

        • matteo81

          Lo smanettone odia le cose facili e che funzionano relativamente bene… alla lunga diventano noiose… dopo poco arriva quel bisogno impellente di imbarcarsi in una nuova avventura anche rischiando il formattone… ma è in parte quel rischio a dare maggior soddisfazione… è una sensazione che provavo anch’io… poi il pc mi è iniziato a servire davvero e l’ho piantata nel gettarmi in mezzo ai guai… è normale…. molti utenti del blog viaggiano sui 20-25 anni… magari studiano (?) ancora e non hanno esigenze impellenti sul pc oppure hanno un laptop/muletto dove formattano 5-6 volte alla settimana e al massimo quello che fanno è usare un browser e moddare icone, temi e launcher dalla mattina alla sera…. fra un pò molti di loro si stancheranno e ne arriveranno dei nuovi…. è un cane che si morde la coda… mentre Roberto sarà di nuovo quà ad offrirgli la nuova guida…. inutile e pericolosa per i più ma fondamentale per le loro manie smanettose….:)

          • concordo, alla lunga per noi “smanettoni” diventa noioso non rischiare di far qualcosa di nuovo.
            un tempo formattavo cambiavo distro su distro solo per passare tempo, ora invece che ho più impegni non posso più formattare in continuazione, però ogni tanto faccio varie prove alla mia povera arch, che però risponde sempre bene e non cede ai miei test.
            però penso che se non fossi stato su arch, ma su ubuntu, mi sarei stancato di stare così tanto tempo senza fare formattazioni 😀
            anche se a volte mi mancano le comodità delle distro pronte all’uso, anche se ormai la mia arch non è tanto diversa da una xubuntu, visto che come esperienza utente è quasi identica

          • matteo81

            Tra un altro pò ti renderai conto che qualunque distro è uguale alle altre… prenderai quel tanto o poco che hai imparato e semplicemente userai la cosa più comoda e pratica senza farti i soliti pipponi mentali su repo, packet manager, rolling ecc ecc sapendo che ogni sistema ha i suoi pro e contro …. dopo poco inizierai a capire che anche qualunque os è valido tanto quanto a patto di conoscerlo e di essere aperti nell’usarlo…

            A quel punto 3/4 dei post che leggi quotidianamente in blog come questo ti faranno sorridere e inizierai a scrivere frasi tipo le mie…. poi cambierai nick in matteo81 e….. pardon… sono andato fuori controllo… :):)

          • JackPulde

            Be, spero sia un pc muletto… Provare una versione instabile sul computer “principale” :/… bah.

          • SalvaJu29ro

            Non sai quanto hai ragione 😀

  • Proxima8

    Se dovete fare una nuova installazione fate la /home in una partizione separata e vivrete felici.

  • Roby79

    L’ho installata da un paio di giorno sul surface pro 3 e (complice il kernel 3.19) quasi tutto funzionante al primo colpo… installata da zero mi pare abbastanza stabile (a parte un apt-get autoremove & apt-get autoclean che mi ha piallato l’indicatore del network ma mea culpa non ho letto neanche che pacchetti andava a rimuovere…) e sicuramente una buona soluzione per chi usa il tablettozzo M$

    • giuseppe

      funziona il touch?

  • Alessio Maestrelli

    ho aggiornato una Lubuntu 14.10 su un vecchio laptop, ma adesso il sistema non si avvia piú, nemmeno cambiando Kernel all’avvio..ad un certo punto si blocca. L’unica soluzione per avviarlo é andare su opzione avanzate di avvio, selezionare l’opzione ripara pacchetti e riavviare… a quel punto si avvia, ma solo per 1 volta, dopodiche tocca rifare il procedimento….