“Linux è un cancro che si attacca, nel senso della proprietà intellettuale, a tutto ciò che tocca” cosi nel lontano 2001 l’ormai Ex Ceo di Microsoft parlava del  sistema operativo libero.

La notizia delle “dimissioni” o “licenziamento” di Steve Ballmer dal Ceo di Microsoft ha fatto parlare anche tv, giornali ecc indicandola come una vera e propria svolta per l’azienda di Redmond.
Fanno ancora molto discutere alcune affermazioni rilasciate in questi anni da Ballmer riguardanti Linux e i progetti open source indicandoli molto spesso fallimentari.
Nel 200 visto successi da parte di Red Hat e l’aumento delle installazioni di Linux in molti nuovi Server, Steve Ballmer inizio la sia prima campagna contro Linux indicando “Linux è un competitor agguerrito. Non c’è alcuna azienda che si chiama Linux, e a malapena Linux ha una road map. Eppure Linux sembra sprigionarsi naturalmente dalla Terra. Per noi è un fronte di competizione vero“.

Nei mesi successivi IBM annuncia di voler puntare Linux sia nei Server che in alcune soluzioni Business, la notizia non viene ben digerita sia da Microsoft che lo stesso Ballmer il quale attacca l’azienda americana indicando che: “Avrà un suo peso, ma Linux è un giocattolo. Diciamo che IBM supporta Linux e che dunque Linux non è un giocattolo? Vogliamo dirci che IBM e Linux faranno la rivoluzione? Assolutamente no“.
Nei primi mesi del 2001 Scott McNealy, CEO di Sun Microsystems, definisce Linux un “NT migliore dello stesso NT“, e spiega che Solaris è l’implementazione Sun di Linux. La notizia giunge a Microsoft in concomitanza con l’arrivo di molti nuovi software rilasciati con licenza GPL.
Questo fa scatenare l’Ex Ceo di Microsoft il quale in un’intervista ad un giornale di Chicago, dice “Linux è un cancro che si attacca, nel senso della proprietà intellettuale, a tutto ciò che tocca… questo è il modo con cui la licenza GPL opera“. La notizia fa il giro della rete scatenando numerose discussioni riguardanti gli atteggiamenti poco professionali da parte di un leader di una delle aziende più potenti al mondo.

Negli anni successivi Ballmer inizio anche ad attaccare Apple visto anche il successo dei propri “giocattolini” (iPod). In occasione del rilascio dell’iPhone disse “Non c’è nessuna possibilità che l’iPhone possa arrivare ad una quota di mercato significativa” fino ad arrivare ai giorni nostri indicando le scarse vendite di Microsoft Surface RT come “Abbiamo costruito un paio di dispositivi in più rispetto a quanto potessimo vendere“.

Con Ballmer se ne va quindi una persona che in questi anni ha saputo difficilmente apprezzare progetti di altre aziende, attaccando progetti liberi e Linux indicandolo come un male. Peccato che attualmente Linux domina nei server e nella telefonia, settori nei quali l’utente può scegliere quale sistema operativo usare. 

  • Però è proprio brutto sto fatto che ogni volta le estensioni non sono compatibili..ma prima o poi lo risolvono?

  • Vellerofonte

    Ecco una delle cose negative che si riscontrano creando un sistema fatto di infiniti pezzi malamente appiccicati tra loro, Gnome sta diventando un gigantesco Firefox con decine di estensioni non più funzionanti ad OGNI aggiornamento, la cosa può essere trascurabile per un software, lo diventa meno per un intero sistema operativo che deve la maggior parte delle proprie funzionalità (di base per la concorrenza, vedi KDE) proprio alle estensioni che diventano così non solo un lusso o una rifinitura ma la base dell’esperienza d’uso dell’utenza, se la comunità non sarà più che attiva la situazione si ripeterà regolarmente….

  • per caso sapete se esiste l’estensione auto hide top panel compatibile con gnome 3.4?

    • non lo so dovresti provare e vedere se funziona o meno
      molte estensioni comunque stanno aggiornandosi portando il supporto a gnome 3.4

  • Jagemal

    qualcuno mi può dire perché non riesco ad installare tweak tool ??

    il terminale mi risponde:

    I seguenti pacchetti hanno dipendenze non soddisfatte:
     gnome-tweak-tool : Dipende: gnome-shell ma non sta per essere installato
    E: Impossibile correggere i problemi, ci sono pacchetti danneggiati bloccati.

    • Jagemal

       da synaptic risulta che gnome shell 3.4 è installato, gnome-tweak-tool invece no .. e risulta disponibile la sola versione 3.2, se provo a installare questa il sistema vorrebbe eliminare gnome 3.4 e tornare alla 3.2

      sto usando linux mint come distribuzione

      • sicuro di aver la 12.04?
        prova a dare sudo apt-get update e poi
        sudo apt-get install gnome-tweak-tool
        se ti da ancora errore
        prova a cambiare sorgente dei reposirotory ad esempio con un server svizzero o francese

        Il giorno 21 aprile 2012 18:01, Disqus
        ha scritto:

        • Jagemal

           scusami, avevo dimenticato di specificare … ho Mint 12 Lisa, quindi basata su OneiricOcelot

          • difatti è li il problema
            qua si parla di estensioni per gnome 3.4 su ubuntu 12.04

          • Jagemal

            però non lo avevi specificato nell’articolo, se ci fai caso l’indicazione delle estensioni la scrivi dopo la frase “e possiamo anche installarlo sulla versione precedente 11.10 grazie ai PPA Testing dedicati.”

            va beh .. vedo se riesco a tornare alla 3.2 usando MATE 😉
            altrimenti si tratta di aspettare un’altra settimana alla fin fine 🙂

          • difatti i ppa sono i testing di ubuntu 11.10 i quali però possono dare molti problemi di compatibilità
            come hai riscontrato te

            Il giorno 21 aprile 2012 21:49, Disqus
            ha scritto:

  • cristianpozzessere

    ciao Roberto 😀 
    hai una soluzione per archlinux?
    Grazie e complimenti per gli argomenti sempre aggiornati:D

    • per arch linux installi le estensioni che trovi su aut oppure nella sezione online

      2012/5/1 Disqus

      • cristianpozzessere

        ok grazie  risolto .:D