Accedere a Google Drive, Dropbox, SkyDrive, Box, Ubuntu One e molti altri servizi in Nautilus e Dolphin via Otixo

In questi anni abbiamo visto arrivare molti servizi dedicati allo storage online attraverso i quali possiamo salvare, condividere ecc i nostri file o cartelle in uno spazio web.
Gli utenti Ubuntu troveranno già di default il client Ubuntu One, possiamo comunque installare anche Dropbox, Google Drive attraverso Insync oppure accedere ai molti servizi web come SkyDrive di Microsoft, Box, SugarSync, Amazon S3, CloudMe, CX ecc.
Oggi vedremo come possiamo accedere ai file e cartelle presenti in tutti questi servizi web direttamente dal nostro file manager Nautilus o Dolphin attraverso WebDav e il servizio Otixo.
Grazie ad WebDav e Otixo potremo accedere ai file e cartelle presenti nei nostri servizi web direttamente dal nostro file manager come se fosse un normale hard disk o partizione collegata al nostro pc.
Potremo quindi consultare i file di Dropbox, Google Drive, Skydrive ecc dal nostro file manager senza dover installare nessun client basta un semplice account (gratuito) a Otixo.

Otixo è un servizio web con il quale potremo accedere a moltissimi servizi “cloud” ed operare nei file presenti esempio copiandoli o spostandoli in vari servizi tra le varie funzionalità troviamo anche il supporto per WebDav offrendo quindi la possibilità di accedere al servizio da file manager o applicazione dedicata.
Per far questo basta accedere al portale Otixo e creare un nuovo account. Una volta creato un’account dovremo aggiungere i vari servizi cloud che vogliamo utilizzare una volta inseriti potremo già operare su di essi da browser oppure dal nostro file manager Nautilus o Dolphin.

Per Nautilus basta andare in Menu -> File -> Connetti ad un server e su server inseriamo dav.otixo.com come porta inseriamo 443 e come tipo impostiamo WebDAV sicuro (Https)  su cartella lasciamo “/” mente su dettagli utente inseriamo username e password dell’account Otixo. Fatto questo clicchiamo su Connetti dopo alcuni secondi avremo nella sezione rete il nostro disco remoto Otixo con all’interno le cartelle per accedere ai vari servizi web “cloud”.
Per Dolphin cliccuamo in Rete e poi su Aggiungi Cartella di Rete, scegliamo cartella web (webdav) e clicchiamo su Avanti e impostiamo le credenziali come in Nautilus e al termine clicchiamo su Salva e Connetti.
  • TopoRuggente

    Attenzione Otixo è free fino a 2Gb al mese.

    • LordMax _

      Sì, mi sono lanciato con entusiasmo ma ho dovuto frenare, se devo pagare per dello spazio libero prendo altro spazio su dropbox che è il più performante.

  • Angelo Giovanni Giudice

    Ma ubuntu con gnome 3.6.x non permetteva di usare pure skydrive? io non ci sono mai riuscito… Chi mi dà delucidazioni?
    > lffl.org/2012/05/gnome-36-aggiunge-il-supporto-per.html

    • era x gnome shell non unity
      penso che non sia stato integrato x problemi con le api di microsoft

      • Angelo Giovanni Giudice

        Capisco quindi pure sulla versione Full gnome di ubuntu 12.10 non funzionerà? Come dovrei fare :) Grazie della info roberto!

    • era x gnome shell non unity
      penso che non sia stato integrato x problemi con le api di microsoft

      2012/12/5, Disqus :

  • MasterPJ

    Ubuntu one è consigliabile solo sull’omonima distro, dropbox ha un client universale e google drive lo si può gestire alla perfezione con il client insync.

  • Nick Deckard Lamboglia

    Roby come sempre dal tuo sito colgo notizie preziosissime… Finalmente un ottimo modo per interagire con Google Drive… Grazie mille…

  • Nick Deckard Lamboglia

    Perdonami il doppio post… Non si può salvare dei file direttamente in quelle cartelle remote??? Un file doc ad esempio… Bisogna per forza salvarlo in una cartella locale e poi spostarlo o si può salvare direttamente sulle cartelle remote???

  • dest

    noooo otixo è diventato a pagamento!!! e ora??