Cosa sono gli alias e a che servono?

Diversi ne hanno sentito parlare, ma molti altri li ignorano completamente: alias, che sono?

Gli alias non sono altro che delle utili scorciatoie per il terminale. Come ogni buon pinguinaro sa, nonostante gli ambienti desktop sempre più user-friendly, il terminale rimane comunque parte integrante della nostra esperienza. Spesso però, ci si può ritrovare ad utilizzare molto spesso dei comandi che sono particolarmente “ingombranti”, come ad esempio l’installazione di un pacchetto, che normalmente richiede il comando:

sudo apt-get install nomepacchetto

Normalmente ciò non rappresenta un grande problema ma, per chi come me smanetta in continuazione con pacchetti di tutti i tipi e le salse, è ripetitivo riscrivere sempre tutto, quindi perché non utilizzare un più sbrigativo comando:

install

Comodo, vero? Però se dovessimo provarci adesso, riscontreremmo un errore di comando non trovato, semplicemente perché non abbiamo impostato alcun alias per il nostro utente! La procedura è estremamente semplice ed alla portata di tutti. Apriamo un terminale e digitiamo il seguente comando:

sudo gedit* ~/.bashrc
*se non usiamo gedit, possiamo utilizzare il nostro editor preferito

Una volta che l’editor è aperto, cerchiamo fino alla stringa che inizia con # some more ls aliases, ed inseriamo le scorciatoie che possono tornarci utili con la sintassi:

alias [nomealias]=’comando da abbreviare’

Tornando all’esempio dell’installazione lo andremmo a strutturare così:

alias install=’sudo apt-get install’

Chiaramente, possiamo inserire un po’ quello che vogliamo come alias, ricordandoci di evitare di inserire spazi nell’alias stesso, altrimenti il file bashrc andrà in errore! Per visualizzare gli effetti della nostra modifica basta aprire un nuovo terminale o una nuova finestra con CTRL+SHIFT+T e testare se abbiamo scritto bene! Possiamo ovviamente utilizzare questo stratagemma per tutto quello che ci passa per la testa, io ad esempio lo uso per avviare e fermare il webserver Apache sul mio PC, fare aggiornamenti ed anche aggiungere repository! Se vogliamo invece sapere gli alias che abbiamo già creato, apriamo un terminale e digitiamo:

alias

E ci verranno listati tutti i comandi abbreviati che abbiamo impostato! Questa guida rende mira a rendere efficaci gli alias solo sull’utente in uso, non li applica a tutto il sistema, quindi da root dovremo riscrivere i comandi per intero e, francamente, non credo sia qualcosa di sbagliato ;-).

Voi che alias userete?

Per sostenere lo staff nella creazione di nuovi contenuti
Dona in Bitcoin 1EerWf67XJXj8JGzGtyRruUavkAMstKxTt
  • Io non riesco ad usare gli alias contenenti sudo come
    sudo apt-get install nomepacchetto
    se prima non imposto un alias proprio per sudo cosi
    alias sudo=”sudo ”
    il comando che inserisco è sudo con uno spazio dopo.

    • FiltroMan

      Perdonami, ma creare un alias solo per sudo è un po’ un controsenso! Comunque, non devi usare le virgolette, ma l’apostrofo!

      alias install=’sudo apt-get install’

      Quindi ad esempio per installare VLC darai:

      install vlc

      • Andreket

         anche con le virgolette va bene (testato su Ubuntu 10.10, 11.04, 11.10, 12.04) 😉

      • Usare le virgolette o l’apostrofo non fa differenza 😉 Volevo solo dire che io ho avuto questo problema con gli alias e sudo e lo ho risolto in quel modo, e comunque nel comando dell’alias ho messo uno spazio dopo sudo.

        Guarda c’è scritto anche nella wiki di Arch nella pagina su sudo 😀

  • Andreket

    oppure crei un file ad hoc che contenga tutti gli alias che vuoi:

    gedit  ~/.bash_aliases

    P.S. per editare i file nascosti come ~/.bashrc o ~/.bash_aliases puoi farlo anche senza privilegi di root.Ciao!

  • Roby

    Che bello questo articolo e il tuo sito in generale.
    Ho provato questo e funziona perdettamente:
    alias aggiorna=’sudo pacman -Syu’

  • Aegidius

    Come posso fare se il parametro da passare al comando è interno? Per esempio se voglio creare un alias per

    yaourt -S nome-pacchetto && yaourt -Scc

  • carlo

    quindi posso anche copiare il file tra un’installazione e l’altra di ubuntu-altre distribuzioni (arch)?

No more articles