web analytics

Linux Mint News: Mint 21 Vanessa e un nuovo Upgrade tool

linux mint
Ultimo aggiornamento:

Clement Lefebvre ha pubblicato sul blog ufficiale di Linux Mint il consueto post in cui aggiorna la community circa il lavoro fatto dagli sviluppatori nelle ultime settimane. La principale novità è l’annuncio di Linux Mint 21 “Vanessa”: arriverà a Natale 2021 e sarà basato su Ubuntu 22.04 LTS. Sarà distribuito nelle tre edizioni classiche: Cinnamon, MATE e Xfce. Per ora però non abbiamo ulteriori novità a riguardo.

Server lenti

Molti utenti hanno segnalato un’eccessiva lentezza nel download del software dai repository. In effetti, Lefebvre ha confermato che i server sono sovraccaricati. In attesa di un ampliamento dell’infrastruttura e di un incremento della banda il consiglio è quello di modificare i mirror da “Software Source” -> “Main  repository”, selezionando quello più veloce a disposizione.

linux mint

Strano che non ci sia un meccanismo automatico per coordinare il carico tra il parco macchine suddividendo gli utenti sui vari mirror…

Tool per l’aggiornamento

Come sapete Linux Mint viene aggiornato semestralmente: una main release viene pubblicata ogni 2 anni ed è seguita da 3 point release.
Se installare una point release è abbastanza semplice ciò non è altrettanto vero per il passaggio da una major release verso una nuova major release. Quest’ultima tipologia di upgrade è spesso sconsigliata e richiede una buona dimestichezza con il terminale. L’obiettivo del team di sviluppo è semplificare l’operatività e per farlo intendono rilasciare presto uno strumento che renderà l’aggiornamento molto più semplice in futuro.
linux mint 21 vanessa
Le caratteristiche di questo tool sono già state delineate:
  • Il tool sarà dotato di interfaccia grafica
  • Sarà multi-lingua (mentre lo strumento esistente è disponibile solo in inglese)
  • Eseguirà un maggior numero di controlli (verificherà il collegamento del laptop alla corrente, lo spazio libero su disco, l’elenco dei pacchetti rimossi, etc);
  • Un punto forte sarà la configurabilità, gli utenti potranno operare scelte importanti sulla base dei propri requisiti;
  • Verranno conservati i mirror pre-impostati dall’utente (verificando però che siano compatibili e aggiornati);
  • L’utente non sarà obbligato a rimuovere i propri repository custom (e nemmeno i propri PPA);
  • Consente di mantenere i pacchetti che non sono presenti nei repository pur avvisando l’utente (mediante apposito warning);
  • Offrirà una soluzione per la maggior parte dei problemi rilevati.

Ovviamente anche con questo nuovo tool di upgrade gli aggiornamenti più importanti possono andare storti e richiedere più tempo per il download e l”installazione, ma sicuramente l’esperienza utente sarà semplificata. Lo strumento verrà usato già per l’aggiornamento da LMDE 4 a LMDE 5 e poi per il passaggio da Linux Mint 20.3 a Linux Mint 21.

Warpinator

warpinator linux mint 21

Infine alcune novità riguardanti Warpinator. Per chi non lo sapesse, si tratta di un tool realizzato dal team di sviluppo di Linux Mint, utilizzabile per il trasferimento di file tra computer collegati alla stessa rete LAN. Nato come xApp è stato poi distribuito come Flatpak su Flathub e poi portato su Android per il trasferimento di file tra smartphone e laptop. Ora il tool è disponibile anche per Windows e permette addirittura di trasferire file verso la Steam Deck. Presto dovrebbe arrivare una beta per iOS!

È divertente vedere come Warpinator sia diventato una soluzione per qualcosa che non avevamo mai immaginato.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.