web analytics

Disponibile Peppermint OS 11: arriva dopo 3 lunghi anni di sviluppo!

peppermint

Era maggio 2019 quando qui su LFFL vi annunciavo l’arrivo di Peppermint OS 10: a quasi tre anni di distanza ecco Peppermint OS 11! Lo sviluppo ha subito un forte rallentamento a causa della morte di Mark Greaves, avvenuta nell’estate del 2020. L’addio di Greaves, del tutto improvviso, è stato uno shock per la community e anche Peppermint è stato inizialmente dato per morto. Molti utenti hanno abbandonato la distro ritenendo che non sarebbe più stata aggiornata come prima. Questa nuova release è un’evoluzione del progetto che incorpora le idee su cui Mark stava lavorando e una bella dimostrazione di forza da parte della community.

Peppermint OS 11

Peppermint è una distro GNU/Linux abbastanza nota soprattutto tra chi deve rivitalizzare un computer datato. Bella, veloce ma anche semplice da utilizzare: il passaggio da Windows a Peppermint è abbastanza indolore. Questa undicesima release si presenta con due macro novità:

  • Ufficiale il passaggio da Ubuntu a Debian 11 “Bullseye”;
  • Gli sviluppatori hanno deciso di abbandonare LXDE in favore di XFCE 4.16.2.

Welcome to Peppermint

Welcome to Peppermint
Welcome to Peppermint

La nuova applicazione Welcome to Peppermint consente di personalizzare rapidamente Peppermint. Vi permette di scegliere i pacchetti e il browser web predefiniti ma anche di applicare sfondi aggiuntivi. Il nuovo Peppermint Hub combina Peppermint Settings e Control Center per la gestione del tuo sistema. Interessante anche l’introduzione di hblock, un vero e proprio ad-blocker basato su terminale che può essere abilitato o disabilitato in qualsiasi momento.

Peppermint Hub

Altre novità

  • L’installer Calamares rimpiazza Ubiquity;
  • Nemo sostituisce Thunar come file manager predefinito;
  • Non c’è alcun browser Web pre-installato. Potete scegliere il browser che preferite mediante Welcome To Peppermint;
  • Set semplificato di icone e temi XFCE.

Infine una scelta abbastanza bizzarra: il Bloc Num è abilitato per impostazione predefinita. Se al momento dell’installazione vi sembra che la vostra tastiera si stia comportando in modo strano, provate a disabilitare Num Lock con l’apposito tasto funzione.

Per ulteriori dettagli su Peppermint OS 11 e per il download potete dare un’occhiata al sito internet ufficiale della distro.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

WordPress Hosting