web analytics

Ufficiale Darktable 3.8: nuove funzionalità e nuovi moduli

darktable
Ultimo aggiornamento:

Ad un anno di distanza dall’ultimo articolo torno a parlarvi di Darktable qui su LFFL. In questi 12 mesi sono state rilasciate due grosse release: Darktable 3.6, disponibile da luglio, e, da pochi giorni, Darktable 3.8.

Per chi non lo sapesse Darktable è uno dei migliori software open source per l’editing fotografico: è un’ottima alternativa ad Adobe Lightroom. Offre supporto nativo per molte macchine fotografiche e mette a disposizione dell’utente una serie di strumenti per la modifica delle immagini. Per molti aspetti non ha nulla da invidiare a molti programmi commerciali ben più noti e costosi.

Darktable 3.8: grossi passi in avanti

Darktable 3.8 introduce una revisione del suo sistema di scorciatoie da tastiera (shortcut). Praticamente ora potete controllare Darktable attraverso gli shortcu, anche utilizzando nuovi dispositivi di input come controller MIDI e persino i game-pad.

darktable 3.8 shortcut

Le scorciatoie da tastiera/mouse standard sono state ampliate. Ora è possibile utilizzare i movimenti del mouse (orizzontale, verticale, diagonale) nonché la pressione di più tasti (double clic, triple clic) e clic brevi o lunghi per una maggior flessibilità.

Diffuse or Sharpen

C’è anche un nuovo modulo chiamato Diffuse or Sharpen. La diffusione è una famiglia di processi fisici mediante i quali le particelle si muovono e si diffondono gradualmente nel tempo partendo da una sorgente che le genera. Il modulo Diffuse or Sharpen fa uso di un modello fisico generalizzato per descrivere diversi tipi di diffusione, può essere utilizzato dai creator per simulare o ripristinare i processi di diffusione. Trattandosi di un modulo altamente tecnico, vengono forniti diversi preset per mostrare come utilizzarlo.

Blur

blur darktable 3.8
Blur.

C’è anche un nuovo modulo per il blur. Crea movimento e sfocatura in una scena in modo accurato e fedele. Sono previsti tre tipi di blur:

  • sfocatura dell’obiettivo: perfetto per creare bokeh
  • motion blur: simula l’effetto del movimento della telecamera
  • sfocatura gaussiana (gaussian blur): non è proprio una sfocatura ottica, ma può essere utilizzata per ridurre il rumore

Novità in pillole

Quanto sopra è solo una piccola parte delle novità introdotte in Darktable 3.8, a seguire una rapida rassegna:

  • Il modulo ‘Perspective Correction’ è stato rinominato ‘Rotate and Perspective’ e consente agli utenti di definire manualmente le impostazioni di correzione disegnando linee o rettangoli sull’immagine;
  • Presente il nuovo algoritmo LMMSE per lavorare con ISO elevati e/o immagini rumorose;
  • Supporto per Canon Raw CR3;
  • Supporto in lettura per i file HEIF/HEIC;
  • Sono stati migliorati lo strumento di profilazione del colore e il modulo di riduzione del rumore;
  • Con ctrl + tasto destro si attiva un selettore di colori;
  • La gestione del fuso orario nel modulo di geotagging è stata semplificata;
  • I file PNG sono ora supportati nel modulo watermark;
  • I valori del selettore colore RGB possono essere copiati negli appunti;
  • Nuovi preset nel modulo collezioni;
  • La casella di ricerca è stata aggiunta alle preferenze e alle scorciatoie preimpostate.

Vi rimando alle note di rilascio per una panoramica completa. Chi volesse imparare sul serio ad utilizzare uno strumento come Lightroom può farlo attraverso lo user manual ufficiale. Darktable è un software free & open source disponibile per Windows, macOS e Linux. Potete scaricarlo dal sito web ufficiale del progetto o, in alternativa, da Flathub.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.