web analytics

Ecco Blender 3.0: il nuovo renderer migliora drasticamente le performance!

blender 3.0

Gli sviluppatori hanno annunciato l’arrivo di Blender 3.0: questa nuova versione del Software 3D fa dei passi avanti enormi. Blender 3.0 offre nuove funzionalità e aggiornamenti ad ampio spettro. Ad esempio, il motore di rendering, chiamato Cycles X, è stato completamente rivisto e garantisce prestazioni di gran lunga superiori alle versioni precedenti. Migliorano anche i tempi di caricamento dei file grazie alla compressione Zstandard.

Blender 3.0: massive release

Per chi non conoscesse Blender stiamo parlando di un software open source di modellazione 3D dalle infinite capacità: rigging, animazione, compositing e rendering di immagini tridimensionali. L’applicativo dispone di funzionalità per mappature UV, simulazioni di fluidi, di rivestimenti, di particelle, altre simulazioni non lineari e creazione di applicazioni/giochi 3D.

Cycles X, il renderer di Blender 3.0, migliora drasticamente l’esperienza d’uso grazie a una miglior reattività e a tempi di rendering ridotti. Gli sviluppatori hanno rivisto l’architettura del software e integrato numerose ottimizzazioni per sfruttare le CPU e GPU moderne.

Per dimostrare la bontà del loro lavoro hanno pubblicato un test in cui una NVIDIA Quadro RTX A6000, con OptiX è stata provata sia con la versione 2.93 che la nuova 3.0. Come si può evincere dal grafico sotto riportato, il miglioramento prestazionale va dalle 3 alle 5 volte (!).blender 3.0 cycles-xI creatori del software hanno anche lavorato insieme ad AMD per consentire alle loro GPU di sostenere il rendering tramite la piattaforma HIP, salutando OpenCL che “era sempre in ritardo e presentava limitazioni e bug”. Anche in questo caso i miglioramenti sono enormi. Il supporto per ora riguarda Windows e le GPU RDNA e RDNA 2, ovvero le serie Radeon RX 5000 e 6000. Presto le stesse funzionalità dovrebbero arrivare anche su Linux.

blender 3.0 cycles-x

Due pillole: è stato introdotto il supporto per l’Ambient Occlusion e migliorato il denoising. Infine, da segnalare la nuova collaborazione con Apple che si è unita al Blender Development Fund come Patron Member per supportare lo sviluppo del software. L’unione di intenti porterà al supporto dell’API Metal con la versione 3.1 del software.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
snapcraft
Canonical svela il futuro di Snap e Snapcraft!