web analytics

Addio Ubuntu Podcast: dopo 14 anni si spengono i microfoni

ubuntu podcast

Il podcast ufficiale di Ubuntu, purtroppo, chiude i battenti dopo quasi 14 anni. Ubuntu Podcast nasce nel 2008 con il nome Ubuntu UK Podcast e da allora non si è più fermato. I temi trattati, da Ubuntu a notizie di attualità riguardanti Linux ma non solo, e la semplicità degli host hanno fornito uno spettacolo che ha attirato un numero sempre crescente di utenti.

Abbiamo deciso, dopo 14 anni di trionfo, di appendere i nostri microfoni al chiodo e smetterla.

queste leparole del presentatore Mark Johnson nell’ultimo episodio.

Perché questa decisione? Sempre Johnson risponde:

Abbiamo tenuto in vita questo podcast più a lungo di alcuni matrimoni. Abbiamo tutti cambiato lavoro in questo lasso di tempo e vissuto grandi cambiamenti personali, specialmente negli ultimi 2 anni. Tutto ciò ha reso difficile continuare la produzione del podcast […]

L’episodio finale dell’Ubuntu Podcast è previsto per il 30 settembre. Ciò significa che ci sono ancora un paio di episodi a venire.

ubuntu podcast 1

Ma è davvero la fine?

Come per ogni cosa nella comunità open source, il cambiamento è sempre un’opzione. I podcast sono ai massimi storici in termini di interesse e ascolti, quindi è auspicabile che lo spettacolo riparta con nuovi host e un nuovo formato, anche se probabilmente si farà sentire la mancanza della magia e del calore che gli attuali host – Alan Pope, Martin Wimpress e Mark Johnson – portano in tavola. Ad ogni modo, ad oggi, nessuno ha ancora raccolto il testimone.

Quindi cosa ascoltare se da ottobre non sapete come riempire i 30 minuti del giovedì sera? Il piatto è ricco e variegato per i podcaster. Segnalo Linux Action NewsLinux4Everyone, Linux Unplugged, Late Night Linux e LinuxGameCast.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
ubuntu touch pinephone
Ubuntu Touch, arriva l’OTA-19: si basa ancora su Ubuntu 16.04