web analytics

Benchmark, il confronto tra Ubuntu 20.04 e il WSL2 su Windows 11

wsl 2 windows 10

I colleghi di Phoronix hanno condotto un interessantissimo test per mettere a confronto le prestazioni di Ubuntu 20.04.2 LTS e Ubuntu 21.04 con quelle di Ubuntu 20.04 ma utilizzato nel Windows Subsystem for Linux (WSL2) su Windows 11 e su Windows 10. Per svolgere i test su Windows 10 sono stati applicati tutti gli aggiornamenti disponibili mentre per quanto riguarda Windows 11 è stata presa la Windows Insider Preview (build 22000.51). Inutile dire che la final release di Windows 11 potrebbe offrire prestazioni superiori al momento del rilascio da parte di Microsoft (atteso per novembre), ma questa build trapelata nelle scorse settimane ci permette di valutare indicativamente le prestazioni.

Ubuntu vs WSL2

Per tutti i test è stato usato il medesimo hardware, ovvero:

  • CPU: AMD Ryzen 9 5950X
  • RAM: 2 x 16GB DDR4-3600
  • Storage: WD_BLACK SN750 NVMe

Lato scheda madre sono state mantenute le medesime impostazioni del BIOS in tutti i test mentre lato sistema operativo sono state usate le impostazioni di default.

I risultati sono davvero impressionanti, nel senso che il WSL2 tiene il passo e addirittura a volte fa meglio di Ubuntu nativo. La differenza è minima quando si parla di Workload sul processore, diventa più marcata nel caso dell’I/O.

CPU Workload

wsl2 ubuntu bench phoronix windows 11
CPU Test: Phoronix.

Nei test che riguardano la CPU il WSL2 si comporta molto bene, nella maggior parte dei casi i risultati sono praticamente identici a Ubuntu nativo. Da sottolineare che spesso il WSL2 su Windows 10 fa meglio del fratello maggiore Windows 11, a riprova che questa build deve essere ancora ottimizzata da parte di Microsoft. Nei test AOM AV1 3.1 (Encoder Mode), nel Chia Blockchain VDF 1.0.1, in Zstd Compression 1.5.0 e in Coremark 1.0 il WSL2 fa addirittura meglio di Ubuntu “liscio” rispettivamente del 5%, del 17%, dello 0.7% e dello 0.8% (circa).

I/O

wsl2 ubuntu bench phoronix io
Test I/O: Phoronix.

Quando è coinvolto l’I/O, le prestazioni di WSL2 tendono ad essere nettamente inferiori rispetto a Linux bare metal, ma sono decisamente superiori rispetto alla prima iterazione del WSL (WSL1). In alcuni test il WSL è poco distante ma in altri fa nettamente peggio. Ad esempio nel test di completamento dei comandi GIT Ubuntu ha impiegato poco meno di 40 secondi contro i 63 di WSL2 su Windows 10 e i 103 secondi su W11.

Complessivamente stiamo parlando di una crescita impressionante del WSL se consideriamo lo stato delle cose fino a qualche anno fa. Trovate tutti i test e i risultati nel dettaglio su OpenBenchmarking.org.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
orwell chatcontrol
Chatcontrol: l’Unione Europea spinge sul monitoraggio digitale