web analytics

Laptop Watch, Marzo 2021: un elenco dei migliori notebook FreeDOS

laptop free dos
Ultimo aggiornamento:

Nell’articolo di oggi ho provato a stilare un elenco dei migliori laptop FreeDOS. La caratteristica di questi portatili è di essere commercializzati senza Windows preinstallato. Non è necessario, quindi, effettuare la procedura di rimborso di cui vi ho parlato in questo articolo: il notebook ha già un prezzo inferiore rispetto ad uno dotato di licenza. Se questo è un primo vantaggio rispetto all’acquisto di un laptop con Windows pre-installato il secondo, evidente a tutti, è che potete decidere di installare la distribuzione che preferite da subito. Senza dover formattare il sistema e inciampare in perdite di tempo.

Non è mia intenzione stilare una classifica, anche perché, come vi ho più volte detto, credo molto dipenda dai vincoli di bilancio individuali ma soprattutto dalle preferenze d’uso. Ho cercato però di includere nella lista solo prodotti con una discreta qualità costruttiva, escludendo prodotti dai prezzi appetibili ma dalla dubbia qualità.

FreeDOS per il gaming

Il primo prodotto che vi segnalo è l’HP Gaming Pavilion 16-a0000sl, laptop con un display da 16.1 pollici, ma con un ingombro di un 15.6″. Il display si caratterizza per un ampio angolo di visione pari a 178° con frequenza di aggiornamento di 144 Hz, supporto alla tecnologia G-Sync ed una risoluzione di 1080p per un gameplay fluido e nitido. Monta un processore Intel Core i7-10750H capace di raggiungere, in turbo boost, una frequenza massima di 5 GHz. La scheda video a bordo è una NVIDIA GeForce RTX 2060, con 6 GB di memoria GDDR6 dedicata. Lato storage abbiamo un SSD M.2 da 512 GB e 16 GB di SDRAM DDR4. Non male anche la dotazione di porte: 1 USB tipo C, 2 tipo A ed 1 HDMI 2.0. Personalmente apprezzo sopratutto la presenta della RJ-45, del jack per le cuffie/microfono e del lettore SD. Un hardware di tutto rispetto ad un prezzo non indifferente.

Sulla falsa riga dell’HP precedente, vi segnalo anche il modello 16-a0002sl. Decisamente più economico, perde il processore i7 a favore di un i5-10300H. Diminuisce anche la dimensione dell’SSD che scende a 256 GB. Come scheda video implementa una NVIDIA GeForce GTX 1650 Ti, con 4 GB di GDDR6 dedicata. La dotazione di porte rimane identica, così come la webcam HP TrueVision con risoluzione 720p HD.

Ufficio, videolezioni e light coding

Per chi non è interessato al gaming, o comunque necessita di una minore potenza di calcolo, Lenovo propne il ThinkBook 15-IML 20RWA055IX FreeDOS. Il display è un TN da 15.6″ pollici FHD, con risoluzione 1920 x 1080 (FHD). Il processore Intel Core i3-10110U non brilla in performance, ma per un utilizzo tipo da ufficio, o per la DAD, svolge il suo lavoro senza intoppi, anche grazie agli 8 GB di RAM DDR4 ed all’SSD da 512GB. La dotazione di porte è quella classica, compreso l’ingresso per il cavetto Ethernet, 2 porte USB di tipo C e l’ingresso per il jack da 3.5 mm.

Impossibile, infine, concludere questo elenco senza segnalare l’HP 255 G8, serie storica della casa produttrice americana commercializzata su Amazon da anni. Non spicca per caratteristiche tecniche, a bordo troviamo AMD Athlon 3020e da 1.20GHz, 4Gb DDR4 di RAM ed un SSD M2 da 256GB. Questa è una macchina che va utilizzata davvero per un utilizzo basic, non può andare oltre la suite classica per l’ufficio come LibreOffice. Risponde comunque ai bisogni di coloro che non hanno particolari esigenze, che magari preferiscono utilizzare una distribuzione leggera come Lubuntu o Xubuntu, e che non sono interessati a software particolarmente pesanti.

Ultimo aggiornamento il 29 Novembre 2021 5:24

Laptop ricondizionati

Non da escludere, infine, il mercato dei ricondizionati, spesso commercializzati proprio con una distribuzione GNU/Linux preinstallata. Un esempio è questo ThinkPad T440P commercializzato proprio con Ubuntu. Il processore è un Intel Core i5 serie 4300 M da 2.60 GHz. I 4 GB di RAM ed i 120GB di SSD non ne fanno una macchina particolarmente potente ma, in puro stile Thinkpad, è comunque possibile aggiornarli. Vi segnalo anche che, con questa macchina, è possibile sostituire il BIOS proprietario in favore di Coreboot.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

 

Altre storie
proxy ap server
[GUIDA] Come usare APT con un Proxy attivo su Debian e Ubuntu