web analytics
libreoffice

The Document Foundation lancia LibreOffice 7.0: ecco tutte le novità!

The Document Foundation ha annunciato la disponibilità di LibreOffice 7.0. Ne abbiamo parlato a più riprese negli ultimi mesi qui su LFFL, preannunciandovi alcune delle novità attese per questa release. Oggi è finalmente qui.

Sono presenti una miriade di miglioramenti graditi e notevoli nuove feature, la maggior parte delle verranno presentate in questo articolo. Partiamo con quelle più importanti:

  • supporto per OpenDocument Format (ODF) 1.3;
  • motore grafico Skia e accelerazione basata su GPU Vulkan per migliori prestazioni;
  • miglior compatibilità con i file DOCX, XLSX e PPTX di Microsoft.

libreoffice 7.0

Per quanto riguarda OpenDocument, il formato nativo standard e aperto per i documenti d’ufficio, le novità più importanti sono le firme digitali per i documenti e la crittografia basata su OpenPGP dei documenti XML. Presenti miglioramenti in aree quali il tracciamento delle modifiche e ulteriori dettagli nella descrizione degli elementi nelle prime pagine, nel testo, nei numeri e nei grafici. Lo sviluppo delle funzionalità di ODF 1.3 è stato finanziato con donazioni a The Document Foundation.

Il motore grafico Skia è stato implementato grazie alla sponsorizzazione di AMD, ed è ora di default su Windows, per prestazioni più veloci. Skia è una libreria grafica 2D open source che fornisce API comuni che funzionano su una varietà di piattaforme hardware e software e può essere utilizzata per generare testi, forme e immagini.

Veniamo alla migliorata compatibilità con i formati di Microsoft. DOCX ora salva in modalità nativa 2013/2016/2019, invece della modalità di compatibilità 2007. L’esportazione in file XLSX con nomi di fogli più lunghi di 31 caratteri è ora possibile, insieme all’esportazione delle caselle di controllo in XLSX. Infine, ci sono stati miglioramenti al filtro di importazione/esportazione PPTX.

LibreOffice 7.0: le novità in dettaglio

Gli sviluppatori hanno introdotto un nuovo  tema di icone, predefinito per macOS ma utilizzabile anche su Linux: Sukapura. Presenti anche nuove gallerie di forme: frecce, diagrammi, icone ed effetti di luminosità per gli oggetti. Per quanto concerne Writer:

  • Navigator è più facile da usare, con più menu contestuali;
  • Supporto per il testo semitrasparente;
  • Visualizzazione in-line per i segnalibri;
  • Nuove opzioni di numerazione per le liste;
  • Migliore gestione delle virgolette e degli apostrofi.

LibreOffice7 Writer StandardToolbar

Per quanto riguarda Calc:

  • Nuove funzioni per la generazione di numeri casuali non volatili;
  • Aggiunta di una scorciatoia da tastiera per autosum

Per quanto concerne Impress & Draw:

  • Supporto per il testo semitrasparente;
  • È ora possibile generare PDF di dimensioni superiori a 500 cm.

Grazie alla community

Il 74% dei contributi a questa release arriva da sviluppatori impiegati da aziende che fanno parte dell’Advisory Board, quali Collabora, Red Hat e CIB. Il restante 26% è dovuto a singoli volontari.

Ricordo che LibreOffice 7.0 è la nuova versione Fresh di LO e  rappresenta lo stato dell’arte in termini di funzionalità per le suite da ufficio open source: è rivolto agli appassionati di tecnologia, agli early adopter e ai power user.
Per gli utenti che hanno come obiettivo principale la produttività, e quindi preferiscono una release che ha subito più test e correzioni di bug rispetto alle nuove funzionalità, la Document Foundation mantiene la famiglia LibreOffice 6.4, testata da un maggior numero di utenti. La versione attuale è LibreOffice 6.4.5.

Potete scaricare LibreOffice 7.0 dal sito ufficiale mentre per ulteriori dettagli vi consiglio di dare uno sguardo alle note di rilascio.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
linux foundation open source
Linux Foundation LFCA: nuova certificazione entry-level per l’IT