web analytics

EasyOS 2.4: tante novità ma due bug bloccano il rollout

Tramite questo post gli sviluppatori hanno annunciato EasyOS 2.4. Diamo dunque uno sguardo alle novità introdotte dal del creatore della più celebre Puppy Linux.

EasyOS 2.4

Barry Kauler è noto nel mondo open source per essere la mente dietro ai progetti Puppy Linux e Quirky Linux. È proprio prendendo spunto da queste due distribuzioni che arriva EasyOS, attualmente in fase sperimentale. Questo sistema operativo, infatti, utilizza molti dei pacchetti alla base di Puppy.

easyos 2.4 menu gnu/linux

EasyOS 2.4 si basa su Debian 10.5, ed include il kernel 5.4.59. Come si legge nelle release notes, sono stati aggiornati molti dei principali applicativi preinstallati. Tra questi SeaMonkey, Pupradio, fftag, ffplay-gtk, Pmcputemp, e EasyDD. Presenta, inoltre, una tecnologia di container personalizzata chiamata Easy Containers, che può eseguire applicazioni, o l’intero ambiente desktop, in un container. Una delle novità di questa versione è il rinnovato menu a cascata, scelto per dare una maggiore organizzazione ai software presenti nel sistema, e facilitane l’accesso agli utenti.

easyos 2.4 lockdown ram puppy linux

Introdotta anche la nuova opzione di boot lockdown in RAM, grazie alla quale è possibile avviare il sistema totalmente nella memoria. Sono presenti due possibili opzioni, l’unmount delle partizioni, una volta caricato il sistema operativo in memoria oppure, aggiungendo un ulteriore layer di sicurezza, disabilitare i drive. EasyOS contiene ora anche la funzionalità easy version control, che permette di controllare se salvare o meno alcuni elementi, allo spegnimento della sessione corrente.

easyos 2.4 erase session

Dopo una prima fase di rilascio il roll-out è stato bloccato.  Nel suo blog, infatti, Barry Kauler ha avvisato gli utenti che sono stati riscontrati due importanti bug, che saranno risolti nel giro di qualche giorno. Per tutti gli aggiornamenti su questi aspetti vi rimando al sito ufficiale.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
docker
[Guida] Container 101: introduzione a Docker su GNU/Linux