web analytics
github archive program

GitHub Archive Program: il codice al sicuro in un bunker nel sottosuolo

GitHub si sta occupando di catturare uno snapshot di tutti i repository pubblici attivi, per conservarli nell’Arctic Code Vault. La missione del GitHub Archive Program, infatti, è preservare il software open source per le generazioni future. Il codice è conservato in un bunker a 250 metri di profondità, nel permafrost di una montagna artica. La zona geografica di riferimento è l’arcipelago delle Svalbard. Una zona demilitarizzata, così come stabilito da questo trattato internazionale.

GitHub Archive Program, un’arca di conoscenza open source

Il mondo è alimentato dal software open source. Una quantità preoccupante della conoscenza, tuttavia, è attualmente archiviata su supporti effimeri. Nella migliore delle ipotesi, infatti, i supporti utilizzati sono nastri di backup. La vita media di questi dispositivi, rispettando particolari condizioni ambientali, è di circa 30 anni. GitHub, in collaborazione con numerose fondazioni, vuole garantire la conservazione a lungo termine del software open source. L’obiettivo, così come affermato da Julia Metcald in questo post, è preservare il codice per i prossimi 1000 anni.

Preservare il codice per le future generazioni

Le bobine del film sono conservate in contenitori di acciaio. Queste, poi, sono poste all’interno di una camera sigillata, situata in una miniera di carbone dismessa. Ogni repository è conservato come un singolo archivio tar. Un indice, ed una guida, indicano la posizione di ciascun repository ed illustrano come poter recuperare i dati. La guida, così come riportato su canale GitHub dell’iniziativa, è scritta in cinque lingue differenti: inglese, arabo, cinese, hindi e spagnolo. In aggiunta, ogni archivio deve includere una bobina separata, per documentare la storia tecnica, ed il contesto culturale, dei dati contenuti nell’archivio.

github archive program open source
Nonostante alcuni rallentamenti dovuti all’emergenza COVID-19, il progetto sta andando avanti. Uno dei partner coinvolti in questa iniziativa, infatti,  ha già trasferito 21TB di dati su 186 supporti. Per maggiori dettagli sullo GitHub Archive Program, vi rimando alla pagina ufficiale del progetto, accessibile tramite questo link.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
raspand raspberry android 10
RaspAnd 10: installare Android 10 sulla vostra Raspberry Pi