web analytics
linux mint 20 ulyana cinnamon 4.6

Linux Mint 20 news: Cinnamon 4.6 e miglior supporto per NVIDIA Optimus

Sono un po’ in ritardo questo mese, lo so, però meglio tardi che mai. Come al solito Clem Lefebvre ha pubblicato l’aggiornamento mensile circa le novità su cui stanno lavorando gli sviluppatori di Linux Mint. Principalmente sono due gli aspetti di cui andiamo a parlare: Cinnamon 4.6 e un miglior supporto per NVIDIA Optimus che sarà garantito in Linux Mint 20.

Cinnamon 4.6

Cinnamon 4.6 è disponibile da qualche giorno nei repositories delle principali distro GNU/Linux. La principale novità è sicuramente il supporto per il fractional scaling su schermi HiDPI/4K. Per chi non lo sapesse, il fractional scaling consente lo scaling a risoluzioni atipiche (es: 125% o 150% o 175%) per ogni schermo connesso, ed è molto utile per chi ha un display HiDPI. Per attivarlo è necessario recarsi in Display Settings nella sezione Zoom Level. Inoltre, nella medesima sezione, è ora possibile cambiare la frequenza dei monitor.

Un’altra novità interessante riguarda la sys tray applet che è stata ammodernata per offrire un migliore supporto alle app Electron e Qt in tutte le distro GNU/Linux. Il file manager Nemo gestisce meglio i thumbnails migliorando sensibilmente le performance soprattutto se si sta utilizzando Cinnamon con un HDD a piattelli magnetici. Nell’applet della tastiera di Cinnamon è stata aggiunta la possibilità di utilizzare il pulsante di clic centrale per scorrere i layout della tastiera.

Novità in pillole:

  • Nuove custom icon per il Menu;
  • Compatibilità con Python 3.8;
  • Supporto per Nvidia On-Demand app launching nel menu;
  • Nuovi keybindings;
  • Nuovo bottone nel notification applet;
  • Piccole migliorie anche nel Sound applet, nel notifications system e nell’applet calendario.

Cinnamon 4.6 sarà il desktop environment di default in Linux Mint 20 “Ulyana”.

Linux Mint 20

Come vi dicevo in apertura Linux Mint 20 offrirà un miglior supporto per NVIDIA Optimus. L’applet principale NVIDIA mostrerà ora la scheda utilizzata e ci consentirà di passare da una all’altra. Il profilo “On-Demand” di NVIDIA è ora pienamente supportato sia in MATE (da mintmenu) che in Cinnamon (dall’applet del menu Cinnamon).  Sarà possibile scegliere se un’app deve essere presa in carico dalla GPU integrata o da quella dedicata NVIDIA. Sarà sufficiente selezionare un’applicazione nel menu, fare clic con il tasto desto del mouse e selezionare “Esegui con GPU NVIDIA”.
linux mint 20 ulyana cinnamon 4.6
Presenti anche due nuovi command-line scripts per l’offloading: nvidia-optimus-offload-glx e nvidia-optimus-offload-vulkan, oltre a una nuova opzione di boot chiamata  “nomodeset” che permette di lanciare Linux Mint in compatibility mode senza i driver NVIDIA.

Mint-Y bocciato e crociata contro Snap

I nuovi colori del tema Mint-Y presentati lo scorso mese sono stati bocciati dalla community per questo non saranno presenti in Mint 20: gli sviluppatori ridurranno la quantità di modifiche apportate alla maggior parte dei colori. Per quanto riguarda gli Snap invece la posizione degli sviluppatori è rimasta immutata. Il team è contro l’introduzione del supporto al formato snap nella distribuzione. In Linux Mint 20 APT proibirà l’installazione di snapd anche se, ovviamente, sarà consentita l’installazione manuale. Blueberry, mintupdate, mintreport, nm-applet, mate-power-manager, mate-media, redshift, rhythmbox useranno tutte XAppStatusIcon dando alla tray un look-how moderno e consistente.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
linux foundation open source
Linux Foundation LFCA: nuova certificazione entry-level per l’IT