web analytics
Audacity 2.4

Ecco Audacity 2.4: nuovi effetti, Multi-View Mode e un grave bug…

Audacity 2.4 è l’ultimissima versione dell’audio editor cross-platform e open-source. Audacity ha diverse nuove funzionalità molto interessanti ma prima di introdurvele partiamo dagli aspetti negativi. Gli sviluppatori sono stati costretti a bloccare il rollout di questa nuova release in seguito alla scoperta di un grave bug che causa la corruzione dell’audio. A quanto pare il bug si verifica quando vengono aperti in parallelo due progetti. I dev sono già al lavoro per correggere questo problema e per rilasciare a tempo di record Audacity 2.4.1. Detto del bug veniamo alle novità.

Audacity 2.4: time toolbar, Multi-View Mode…

Il team di sviluppo permette ora di ingrandire la Time toolbar sganciando la barra dalla parte inferiore dello schermo. La barra può essere rimossa, ricollocata o lasciata libera flottante. Il team ha affermato che questo cambiamento dovrebbe essere utile per le persone che si registrano suonando uno strumento musicale poiché, di solito, siedono più lontano dal monitor.

audacity 2.4

Un altro cambiamento interessante introdotto in Audacity 2.4 è una modalità multi-view opzionale che consente di visualizzare contemporaneamente sia lo spettrogramma (spectrogram) che la forma d’onda (waveform). Sebbene questa novità sia descritta come una funzione “avanzata” è in realtà molto semplice da usare e comoda per un rapido montaggio, ad esempio, di un podcast. Per abilitarla è necessario cliccare sul triangolo rivolto verso il basso accanto al nome della traccia, che viene visualizzato nel riquadro a sinistra della waveform.

Audacity 2.4 offre anche nuovi effetti di “Loudness Normalization” e “Noise Gate”. Supporto per l’importazione e l’esportazione delle impostazioni per tutti gli effetti, supporto per l’esportazione dei file audio nel formato Opus/OGG. Introdotto anche il supporto per la vista Spectrogram che consente di visualizzare i limiti delle clip.

Altre caratteristiche incluse in questa versione sono lo scrubbing dalla tastiera, la possibilità di silenziare o riattivare simultaneamente tutte le tracce selezionate, un nuovo analizzatore per misurare i livelli RMS di una traccia, nonché un nuovo effetto chiamato “Spectral Delete“. Migliorata anche la gesture per il ridimensionamento delle label che è ora più accessibile.

Download

A questo punto vi direi di installarlo e vi darei i riferimenti per scaricare e installare Audacity 2.4, ovvero il sito ufficiale (che contiene gli installer anche per Windows e macOS) e Flathub per chi preferisce Flatpak. In questo caso particolare vi invito invece ad attendere l’arrivo di Audacity 2.4.1 e la correzione del bug che affligge questa versione. Aggiornerò questo articolo non appena sarà rilasciata la versione 2.4.1.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
openzfs 2.0
OpenZFS 2.0 è ufficiale, codebase unificata tra GNU/Linux e FreeBSD