web analytics
atbswp open source

[Guida ] Automatizzare eventi da mouse o tastiera con Atbswp Macro Recorder

Atbswp Macro Recorder è un tool open source e multipiattaforma, scritto in Python, che permette, tramite GUI, di registrare gli eventi da mouse o tastiera, salvarli, e riprodurli, anche in loop. Vi spiego come funziona.

Atbswp fornisce una pratica GUI per automatizzare task ripetitivi

Questa applicazione è un fork di TinyTask, tool Windows-only. Questo software risulta utilissimo se, ad esempio, si vuole far girare una demo in autonomia, durante una presentazione. Permette, infatti, di automatizzare lunghe operazioni, che richiedono il click continuo e ripetitivo su alcuni item. Quanti di voi si occupano di testing, o quality, sanno di cosa parlo. Le principali funzionalità sono:

  1. Registrare i movimenti e click del mouse, o gli input da tastiera;
  2. Salvare gli input immessi, anche come script da utilizzare indipendentemente da atbswp;
  3. Riproduzione per un numero limitato di volte, o senza soluzione di continuità.

atbswp open source

Per procedere all’installazione, ed esecuzione, di questo tool su Ubuntu, o altre Debian based, le istruzioni da seguire sono:

sudo apt install git python3-dev python3-tk python3-setuptools python3-wheel python3-pip python3-wxgtk4.0
git clone https://github.com/RMPR/atbswp.git && cd atbswp
python3 -m pip install -r requirements-dev.txt
python3 atbswp/atbswp.py

Se invece utilizzate Fedora, va seguita questa procedura:

git clone https://github.com/RMPR/atbswp.git && cd atbswp
sudo dnf install python3-wxpython4
make prepare-dev
make run

Necessita di Xorg, gli sviluppatori, tuttavia, hanno dichiarato che dalla prossima release ci sarà il supporto per Wayland:

sudo sed 's/#WaylandEnable=false/WaylandEnable=false/' /etc/gdm/custom.conf -i # on Gnome

Come funziona

L’utilizzo di questo tool è semplicissimo, poichè è dotato di una GUI abbastanza chiara, seppur minimale. Si inizia la registrazione con Start/Stop Capture, per poi riprodurla con Play. Per quanto riguarda il salvataggio degli eventi appena registrati, basterà utilizzare il button save/load.

Discorso a parte va fatto per Compile to executable. Questo, infatti, rende possibile la creazione di un bytecode compilato del tipo file.pyc. Quest’ultimo, può essere utilizzato senza dover ricorrere a atbswp. Le istruzioni da seguire sono:

chmod +x file.pyc    #rende il file eseguibile
./file.pyc           #avvia la macro, basta anche un doppio click sull'icona

Questa alternativa è sicuramente la funzione più interessante di questo tool. Grazie allo scripting bash, infatti, possiamo combinare più automazioni, e creare così catene di macro potenzialmente molto potenti. Ipotizziamo di avere due script chiamati rispettivamente uno.pyc e due.pyc, un esempio banale potrebbe essere:

#!/usr/bin/env bash
python3 /home/alessandro/Scrivania/uno.pyc  #divide terminal orizzontalmente
python3 /home/alessandro/Scrivania/due.pyc  #divide terminal verticalmente

Che genera il seguente risultato:

Per maggiori informazioni vi rimando alla pagina ufficiale del progetto.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
shuf
Linux, Shuf: il comando UNIX che sta facendo impazzire la rete