web analytics

[Guida] Syncplay: sincronizzare la visione dei video da remoto

syncplay

Tempo di quarantena, tempo di isolamento forzato. Se come me vi siete ritrovati incastrati da soli in un monolocale, e volete vedere un film con la vostra ragazza a più di 700km di distanza, allora la soluzione è Syncplay. Questa app  permette di riprodurre un video in sincronia tra più computer, connessi in remoto tramite un server centrale.

Syncplay permette di sincronizzare la visione di un video

Syncplay è un software free ed open source, che permette di sincronizzare più lettori multimediali, in remoto, così da guardare insieme un film o una serie tv. È disponibile per Linux, Windows, MacOS e BSD. Supporta VLC, mpv, MPC-BE e MPC-HC. Poiché non viene riprodotto in streaming il video in sé, tutti i partecipanti all’istanza devono ovviamente avere lo stesso video scaricato in locale (e il relativo file di sottotitoli). In questa guida vi mostro come fare usando i server ufficiali, è possibile tuttavia crearne uno proprio, magari sfruttando una Raspberry, seguendo queste istruzioni.

syncplay open source

Funziona proprio come ci si aspetta:

  • Viene sincronizzata la posizione e lo stato di riproduzione del video, quindi anche le pause, ad esempio;
  • È presente un sistema di chat;
  • il video si mette automaticamente in pausa se cade la connessione di un utente. Per attivare questa funzionalità basterà mettere l’apposita spunta nel menù Play/Pausa;
  • Esistono opzioni per sopperire ad eventuali lag, ad esempio l’avanzamento rapido in caso di ritardo, presente nella scheda sincronia;
  • È possibile sincronizzare anche la visualizzazione di un video dalla rete. Il dominio deve però essere inserito tra quelli ammessi, dalla scheda sincronia, nella sezione dedicata ai domini fidati.

Syncplay è distribuito in formato AppImage o sullo Snap Store. Per chi preferisce il primo formato basterà scaricare il file da questo link e dargli i permessi tramite l’apposito menù raggiungibile dalle proprietà del file, nella scheda permessi. Successivamente basterà un doppio click per avviarlo.

syncplay open source

Una volta lanciato basterà inserire come indirizzo del server uno a scelta tra syncplay.pl:8995-8999, il nome della stanza condivisa, l’eventuale username ed effettuare la connessione. L’interfaccia, come si evince dagli screenshot, è veramente semplice ed intuitiva.

P.S: Ne approfitto per augurare a voi tutti una buona Pasqua. Resistiamo tutti a casa ancora per un po’, andrà tutto bene!

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
qr code wif card
WiFi Card: come creare un QR Code per connettersi alla propria rete Wi-Fi