web analytics
zsys zfs ubuntu 20.04

Zsys potenzia la gestione di ZFS in Ubuntu 20.04 Focal Fossa

Permetterà il rollback dopo l’installazione dei pacchetti con APT

Come già avevamo anticipato in un precedente articolo, con Ubuntu 20.04 arriveranno alcuni miglioramenti per la compatibilità con ZFS. Chi sceglierà di utilizzare questo tipo di file system, nonostante il parere negativo espresso da Linus Torvalds, beneficerà del demone Zsys, che permette il rollback delle operazioni effettuate tramite APT.

Zsys migliora l’esperienza con ZFS su Ubuntu

Zsys è un demone sviluppato per interagire con ZFS, il file system open source sviluppato dalla Sun Microsystem. Il tool offre delle funzionalità per migliorare la cosiddetta ZOL experience, come la possibilità di avviare più file system in parallelo. L’ultima versione di Zsys porta con sé un’interessante novità: la possibilità di effettuare uno snapshot al momento dell’installazione dei pacchetti tramite APT.

zsys zfs ubuntu 20.04

Nella versione attualmente disponibile di Ubuntu 20.04 è presente la vaersione 0.4.1 di Zsys. Il tool funziona esattamente come ci si aspetta: prima dell’installazione di un pacchetto effettua uno snapshot, chiamato system state. Se qualcosa va storto l’utente potrà riportare il sistema al suo stato precedente. L’aspetto più interessante di questa funzionalità è che ripristina solo il set di dati modificati dal gestore pacchetti. Al momento del rollback quindi, non sono influenzati, ad esempio, i dati presenti nella /home.

Zsys è un tool interessante, ma ancora immaturo

Ricordiamo infine che Zsys è ancora nelle fasi preliminari del suo sviluppo, attualmente infatti i system state vengono archiviati con una nomenclatura poco user friendly e manca completamente un’interfaccia in grado di semplificare la procedura di rollback o comunque per gestire in maniera intuitiva gli snapshot effettuati.

Non ci resta che rimanere in attesa dei futuri sviluppi, per un tool che sembra essere molto promettente, ma che, in vista dell’arrivo di Ubuntu 20.04, continuerà sicuramente a rimanere in fase sperimentale.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
hello BSD freeBSD
Hello: la distribuzione “per comuni mortali” ispirata a macOS