web analytics
debian social

Arriva la piattaforma di condivisione Debian Social

Il team di Debian Social annuncia l’arrivo, sotto l’omonimo dominio, di una serie di servizi di condivisione. L’idea di base è la semplificazione della collaborazione tra gli utenti e tra chi contribuisce attivamente al progetto. Tutti potranno accedere con un unico account ad un network dedicato al mondo Debian.

Debian Social sarà il nuovo sito di partecipazione condivisa

debian social

L’obiettivo di debian.social è di creare uno spazio sicuro per tutti coloro che contribuiscono al progetto. Ciò permette di  condividere i propri progetti e consente di collaborare in modo più proficuo, tramite la condivisione della conoscenza. Tra i servizi che il team vuole far rientrare nella piattaforma vengono riportati a titolo esemplificativo:
• Pleorema per il microblogging;
• Peertube che permette la pubblicazione di video di interviste, video dalla Debconf o da altri meeting;
• Pixelfed per la pubblicazione delle immagini dagli eventi, che attualmente affollano i vari twitter, instagram e simili;
• Jitsi meet: un sito per le videoconferenze.

Ecco un video che spiega proprio il funzionamento di peertube:

Il fediverse dei servizi è quindi una delle caratteristiche principali della piattaforma. Ogni istanza create per ciascuno di questi software potrà comunicare con tutte le altre sparse per la rete. E questo non solo tra istanze dello stesso tipo, ma anche di tipi diversi purché basati su ActivityPub. Ad esempio da un account pleroma, si potrà seguire un video su peertube e lasciarvi un commento.
debian social peertube
Siamo ancora nelle fasi iniziali del progetto, infatti non esiste ancora un sistema di autenticazione unico per tutti i servizi, che sarà basato su salsa. Si può comunque iniziare a richiedere un account come tester aprendo un ticket al seguente indirizzo. Lo username scelto su salsa.debian sarà quello utilizzato sulla nuova piattaforma Debian Social. Man mano che diminuiranno le problematiche relative alla giovane età del progetto, il team accetterà sempre piu account, seguendo il criterio cronologico di registrazione.
Per maggiori dettagli vi rimando all’annuncio ufficiale.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
linux-libre kernel fsf
Rilasciata la nuova versione di Linux-libre: è completamente open-source