web analytics
mypaint

Disponibile MyPaint 2.0: arriva il supporto per Python 3

Ultimo aggiornamento:

Nel corso del weekend è stato rilasciato MyPaint 2.0. Si tratta di una major release di fondamentale importanza considerando che la precedente è datata 2016 (MyPaint 1.2). Gli sviluppatori hanno deciso di cambiare la numerazione perchè con MP 2.0 hanno introdotto una lunga serie di novità e migliorie.

L’ambiente GNU/Linux è ricco di app per il disegno. Drawing è un’applicazione GTK-based che assomiglia molto al Paint di Microsoft grazie alla sua UI semplice. MyPaint, invece, è forse un gradino sotto a Krita e GIMP. L’app è open-source ed è famosa per l’ottima compatibilità con le tavolette grafiche Wacom (e dispositivi simili) che rappresentano il modo migliore per creare illustrazioni digitali sul computer.

MyPaint 2.0 aggiunge una nuova layer mode e utilizza un metodo di composizione diverso rispetto a prima (per impostazione predefinita), il che significa che è possibile creare file in 2.0 che non avranno lo stesso aspetto quando aperti nelle versioni precedenti.

My Paint 2.0

Quali sono le novità introdotte in MyPaint 2.0? Sicuramente bisogna citare il linear compositing e lo spectral blending che consentono di rappresentare in modo più fedele colori e immagini.

mypaint 2.0

Queste modifiche portano anche alcuni aspetti negativi tra cui la riduzione delle prestazioni (problmea che verrà risolto attraverso un prossimo aggiornamento) e l’assenza di compatibilità con altre app come Krita. Per questo motivo gli sviluppatori consentono il passaggio a MyPaint 1.x che garantisce la compatibilità. Per attivarla è necessario accedere al pannello ‘compatibility’.

Presenti alcune nuove painting modes come “Vertical & Horizontal” e “Snowflake” oltre a importanti modifiche per i pennelli che presentano diverse nuove opzioni. Fondamentale l’arrivo del supporto per Python 3 e l’integrazione di un tool per il report dei bug.

Download MyPaint 2.0

MyPaint 2.0 può essere scaricato dal sito ufficiale e il modo migliore per installarlo è usare l’.appimage. Alternativamente è possibile scaricare il Flatpak da Flathub, ma in questo momento l’ultima release (2.0) non è ancora stata caricata. Il changelog completo con tutte le modifiche è disponibile su GitHub.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
warp cloudflare vpn linux
Cloudflare annuncia WARP, VPN free per desktop: in arrivo anche su Linux