amd ryzen linux

Linux, migliora la gestione delle CPU AMD Ryzen

Il supporto delle CPU di nuova generazione Ryzen Zen 2 non è ancora ottimale su Linux. Ora però le cose stanno per cambiare in meglio. Zen 2 è la terza generazione di processori AMD Ryzen (noti anche come Ryzen 3000) lanciata la scorsa estate.

La lettura di alcuni parametri fondamentali quali temperatura della CPU, voltaggio e corrente erogata sta per arrivare nel kernel mainline grazie a k10temp. Si tratta di un driver le cui funzionalità sono state estese per garantire la gestione di queste informazioni.

Linux, migliora la gestione delle CPU AMD Ryzen

In passato è stato portato avanti il progetto Zenpower. Si tratta di un driver che, analogamente a k10temp, è stato sviluppato per garantire la gestione di questi parametri su Linux. Zenpower però non è mai stato appoggiato da AMD e non è mai sbarcato nel kernel mainline.

Ora però non ce n’è più bisogno perchè il driver k10temp è stato finalmente migliorato al fine di includere queste importanti informazioni extra. Il merito del lavoro va dato a Guenter Roeck, storico mantainer del kernel.

Oltre a migliorie dal punto di vista del codice la nuova patch introduce anche il supporto per il Core Complex Die (CCD) sui processori Zen 2. Grazie a questo aggiornamento k10temp sarà in grado di leggere questi parametri: Vcore, VSoc, Tdie, Tctl, Tccd1, Tccd2, Icore e Isoc.

Guenter, che ha parlato di queste novità attraverso una mailing list. Attualmente sta lavorando per migliorare ulteriormente il driver prima di richiederne l’inclusione nel kernel mainline. Probabilmente questa nuova versione sarà inclusa nella versione 5.6 del kernel Linux, attesa per la fine di marzo.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram e sulla nostra pagina Facebook. Inoltre è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo! Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
microsoft windows 10 antivirus linux
Microsoft porta l’antivirus di Windows 10 su Linux, Android e iOS