web analytics
blackarch

BlackArch, nuova release con 2420 tool per l’hacking

Gli sviluppatori di BlackArch Linux hanno annunciato l’arrivo di una nuova ISO. BlackArch vanta oltre 2400 tool per hacking e pentesting.

BlackArch è una distribuzione che punta a coniugare le qualità di Arch Linux con i tanti tool sviluppati ed inclusi in Backtrack, Kali Linux eccL’idea del progetto BlackArch è quella di mettere a disposizione degli utenti un sistema operativo completo e potente, con numerosi tool e software creati per testare server, siti web, reti locali, connessioni internet ecc.

Questa nuova release, 2020.01.01, si basa su Linux 5.4.6. L’installer è stato aggiornato alla versione v.1.1.34 e incorpora diverse migliorie. Gli sviluppatori hanno migliorato il rilevamento dell’hardware di nuova generazione.

BlackArch Linux 2020.01.01 aggiunge il supporto per il font Terminus al display manager LXDM. E’ stato aggiornato il file di configurazione del terminal emulator urxvt per consentire di cambiare la dimensione al volo. Aggiunto un nuovo plugin per Vim chiamato  clang_complete.

Gli sviluppatori hanno corretto diversi bug tra cui uno molto fastidioso riportato da diversi utenti che impediva di accedere ai tool dal menu: “cannot open tools via menu…”. Tutti i tool built-in sono stati aggiornati così come i menu dei window manager supportati: Awesome, Fluxbox e Openbox.

BlackArch 2020.01.01 può essere scaricata dal sito ufficiale. Gli utenti di BlackArch invece devono semplicemente mantenere aggiornato il sistema.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
knome
Gnome e KDE insieme lanciano KNOME: il desktop environment del futuro