linux android

Scrcpy 1.11: controllare lo smartphone Android dal proprio desktop Linux

Scrcpy è un tool open source per controllare il proprio smartphone Android utilizzando il pc. Il software è multipiattaforma ed è quindi compatibile con Linux, macOS e Windows.

L’applicazione richiede Android 5.0 (o superiore) e ADB abilitato lato smartphone. Un dispositivo può essere collegato via cavo oppure controllato wireless (ma, in quest’ultimo caso, con minori performance). Non è necessario il root dello smartphone.

Scrcpy è leggero e veloce, la latenza è tra i 70 e i 100ms, appena percettibile. La comunicazione tra il telefono e il pc avviene via socket. Per diminuire la latenza non c’è buffering.

Ecco una lista di funzionalità:

  • Consente la registrazione dello schermo del telefono;
  • Permette di limitare la risoluzione del telefono Android;
  • E’ possibile cambiare il bit-rate del mirroring;
  • Si possono gestire più dispositivi contemporaneamente;
  • L’applicazione funziona anche in modalità full-screen.

Non è però possibile riprodurre l’audio, questa limitazione è dovuta all’Android Open Accessory Protocol.

Scrcpy 1.11

scrcpy 1.11L’ultima release, Scrcpy 1.1, introduce il supporto per il touchscreen / multitouch, un’opzione per impostare posizione e dimensione iniziale della finestra e diverse altre migliorie. Il multitouch prevede anche le gestures, ad esempio è possibile zoomare usando lo schermo touch del laptop.

Sono state introdotte alcune opzioni da riga di comando per modificare l’interfaccia. Si può lanciare scrcpy con una finestra borderless (--window-borderless) oppure specificare altezza, larghezza (--window-width e --window-height) e posizione della finestra (--window-x, --window-y).

Il comando da dare per lanciare il tool in modalità borderless è il seguente:

  • scrcpy --window-borderless

Presente anche un’opzione per limitare il frame rate (--max-fps).

Dalle note di rilascio emergono poi i seguenti fix:

  • Fix sul copia – incolla;
  • Corretto un problema riguardante lo spegnimento dello schermo (su Android 10);
  • Fix per click mancati in alcuni giochi;
  • Corretto un problema riguardante la rotazione del dispositivo;
  • Supporto per HiDPI;
  • Corretto un problema di Segfault legato a FFmpeg e crash vari su dispositivi Meizu.

Consiglio l’uso di guiscrcpy una GUI che aggiunge bottoni e shortcut da tastiera facilitando l’utilizzo del tool.

Download e Installazione

I sorgenti possono essere scaricati da GitHub dove è anche presente una guida per l’installazione. Disponibile anche uno snap package.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram e sulla nostra pagina Facebook. Inoltre è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo! Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
ubuntu canonical
Ubuntu: il sondaggio di Canonical e il nuovo flavour Ubuntu Cinnamon