dash to panel v24

Ubuntu, disponibile Dash To Panel v24: perfetta per i fan di Unity

Dash to Panel è una delle migliori estensioni per GNOME Shell. Trasforma il desktop Ubuntu combinando l’Ubuntu Dock e la GNOME Top Bar in un unico pannello. Non va confusa con Dash to Dock, l’estensione da cui deriva Ubuntu Dock.

In questa release è stata introdotta la cosiddetta “vertical option” che permette di ancorare il panel sulla sinistra o sulla destra del monitor. Può quindi essere posizionata in ogni parte dello schermo: sopra, sotto o ai lati.

Chiaramente con l’orientamento verticale cambia il modo in cui la dock gestisce i vari elementi come l’orologio e gli app launcher. Sicuramente i fan di Unity apprezzeranno questa novità.

Dash To Panel v24

dash to panel v24 gnome ubuntuTra le tante features segnalo il supporto per il multi-monitor, un aspetto interamente modificabile secondo i gusti degli utenti, shortcut per lanciare le app, etc. E’ anche possibile aggiungere un bottone “mostra desktop”. A partire dalla v24 è possibile disabilitare gli hot corner e modificare il delay per intelli-hide.

Dash to Panel v24 introduce la possibilità di installare le prossime release direttamente da GitHub bypassando completamente EGO (ovvero extensions.gnome.org). In questo modo però il codice non verrà revisionato da nessuno. Oltre a questa nuova feature migliora la compatibilità con GNOME 3.34.

Per aggiornare a Dash to panel v24 (che è compatibile con tutte le versioni di GNOME dalla 3.18 in poi) attendete la notifica dell’aggiornamento o scaricatela da EGO. Alternativamente, se non l’aveste ancora installata, è possibile scaricare il sorgente dalla pagina ufficiale su GitHub.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram e sulla nostra pagina Facebook. Inoltre è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo! Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
linux karlitschek
Il fondatore di NextCloud crede ancora nel successo di Linux su desktop