linux

[GUIDA] Ecco come cambiare Display Manager in Debian, Ubuntu o Mint

Quando installate un display manager su una distribuzione GNU/Linux vi viene richiesto di scegliere quale preferite impostare di default. Se però poi cambiate idea? Vediamo in questa semplice guida per neofiti come modificare questa scelta e cambiare il display manager impostato.

Il display manager (anche noto col nome ‘login manager’) è un software che gestice il login dell’utente e i graphical display servers. Vediamo in breve come cambiare display manager, ad esempio passare da / a: GDM o GDM3, LightDM, SDDM o LXDM. Le istruzioni di seguito dovrebbero funzionare tranquillamente su qualsiasi distribuzione basata su Ubuntu o Debian (Mint, elementary OS) e così via.

Cambiamo Display Manager in pochi semplici passi

linux display manager debian mint ubuntuPer il nostro obiettivo useremo un tool messo a disposizione da debconf, ovvero dpkg-reconfigure. Il tool può essere usato per riconfigurare un pacchetto già installato come se fosse la prima installazione. Veniamo al dunque. Per cambiare il display manager di default usate il seguente comando:

  • sudo dpkg-reconfigure some_installed_display_manager

e

  • sudo dpkg-reconfigure lightdm

Questi comandi ovviamente vanno bene con vari display manager (LightDM o GDM3 è indifferente ad esempio). Per il vecchio GDM date gdm al posto di gdm3.

Allo stesso modo se avete SDDM o LXDM installati date i seguenti comandi:

sudo dpkg-reconfigure sddm

o

sudo dpkg-reconfigure lxdm

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

Altre storie
linux karlitschek
Il fondatore di NextCloud crede ancora nel successo di Linux su desktop