Disponibile LXQt 0.13: sarà a bordo di Lubuntu 18.10

0
134
lxqt

Gli sviluppatori hanno rilasciato ufficialmente LXQt 0.13, noto desktop environment per sistemi GNU/Linux. LXQt sta per “the Lightweight Qt Desktop Environment”, ed è un fork dell’ormai superato LXDE (Lightweight X11 Desktop Environment).

La principale differenza tra LXDE e LXQt è che il primo è ancora basato su GTK+ 2 (e per ora non è previsto un passaggio a GTK3 +) mentre LXQt è basato sul framework Qt. LXQt è nato proprio per offrire un desktop environment con un look&feel moderno ma allo stesso tempo leggero e stabile.

LXQt 0.13: ecco le principali novità

lubuntu lxqt 0.13

Innanzitutto va detto che tutti i componenti di LXQt sono basati sull’ultima release di Qt, ovvero Qt 5.11.

Questa versione di LXQt va a disabilitare di default la funzionalità menu-cached (rendendola opzionale). Questa scelta previene memory leaks e alcuni bug che si verificavano quando veniva chiuso o riavviato il DE. Il componente LXQtCompilerSettings ha ricevuto diverse migliorie.

La configurazione di default è stata spostata nella directory /usr/share/lxqt. Sono state poi migliorate diverse traduzioni. Il desktop environment è in generale più fluido e stabile.

Ora che Lubuntu ha ufficialmente abbandonato LXDE in favore proprio di LXQt possiamo dirci certi che questa release sarà alla base di Lubuntu 18.10, atteso per il prossimo autunno.

Per ulteriori dettagli vi rimando all’annuncio ufficiale.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.